Reg Identikit – Luca ‘easypush777’ Troisi: “Per essere vincenti servono studio e applicazione costanti!” | Italiapokerclub

Saturday, Mar. 28, 2020

Storie

Scritto da:

|

il 24 Feb 2016

|

 

Reg Identikit – Luca ‘easypush777’ Troisi: “Per essere vincenti servono studio e applicazione costanti!”

Reg Identikit – Luca ‘easypush777’ Troisi: “Per essere vincenti servono studio e applicazione costanti!”

Area

Vuoi approfondire?

Prosegue la nostra rubrica dedicata ai migliori esponenti del panorama pokeristico online italiano.

Quest’oggi è la volta del molisano Luca “easypush77” Troisi che si esibisce con disinvoltura sia ai tavoli di cash game sia in MTT.

Scopriamo dove poggiano le sue radici:

“Ho conosciuto il giochino un pò come tutti, ovvero giocando nel garage o a casa di amici prima al poker all’italiana per poi passare al nostro amato texas holdem. Fin da subito mi è piaciuto di più l’aspetto strategico e competitivo e neanche pensavo che ci potessero essere persone che vivevano di questo. Tra questi miei amici ve n’è uno in particolare con cui poi abbiamo inziato a girare le varie sale in zona ed è qui che ho conosciuto player che già giocavano da anni in modo più serio. Da lì scatta la scintilla e l’amore verso questo gioco. Nel 2012 appena compiuta la maggiore età apro anche io un account su pokerstars, ovviamente con pessimi risultati. Però fin da subito ero consapevole che per essere un vincente avrei dovuto studiare invece che affidarmi al fato, altrimenti non mi sarei mai cimentato in tutto ciò non essendo un amante dell’ ‘azzardo’ se così lo si vuole chiamare. La svolta viene quando mi viene presentato ‘Solid27’ [Roberto sellitto, ndr.] il quale ringrazio ancora perché ha dato il là alla mia carriera accogliendomi in casa con lui per poi darmi consigli non solo sul gioco ma su come approcciare in modo ottimale la vita di tutti i giorni di un player. Possiamo dire che quindi la mia carriera pokeristica è cominciata a gennaio 2015 dove parto dal NL25 di stars con risultati abbastanza mediocri per poi finire l’anno col fare qualche salto anche al NL200. L’approccio però è cambiato del tutto quando a settembre 2015 conobbi ‘Ilfilandese (Pierluigi Isopi), un grandissimo coach e amico che mi aperto del tutto la mente sul giochino e infatti il mio winrate di conseguenza è cresciuto in modo esponenziale.”

Il 22enne irpino, pur rivelando la sua predilezione verso i tavoli di cash game, ha intrapreso parallelamente un percorso di coaching sugli MTT:

“Fin dall’inizio mi ha appassionato il cash game rispetto agli MTT perché avevo subito intuito quanto la varianza incidesse rispettivamente nelle due discipline e volevo grindare nella serenità più assoluta senza andare incontro a swing costanti. Mi piace giocare tutti i giorni per un minimo di 8 ore anche perché sono consapevole che oggi posso dedicarvi del tempo e domani forse no, quindi ogni minuto di tempo che ho libero lo dedico al gioco e allo studio per portare profitto in cassa. Attualemente grindo il nl100 6max e come detto in precendeza qualche balzo al 200 e 400 quando i tavoli sono buoni. Nonostante quest’animo da cashgamer, il mio animo competitivo mi ha spinto a voler provare a dire la mia anche nei tornei e provare quel ‘brivido’ che i tavoli cash game non possono darti. Pur avendo un roll per grindarli decido di affidarmi a Pokermagia avendo come coach ‘Spera91‘ [Simone Speranza, ndr.], nonostante prima avessi ottunuto buoni risultati anche con i tornei ero consapevole che per me era una disciplina nuova in cui non sapevo bene come muovermi. Una parentesi di 5 mesi in cui i risultati sono stati ottimi e ringrazio Simone e gli altri del gruppo per avermi dato una mano. Oggigiorno, e come facevo in precedenza per quanto riguarda gli MTT mi piace confrontarmi con il braccio e la mente di questa disciplina ovvero ‘thelusor89‘ [Umberto Calabrese, ndr.] e ‘mrsans234‘ [Francesco Sansone, ndr.] nonchè ottimi amici e compagni di avventure anche live.”

easy

In soli 5 mesi di MTT, Luca riesce a mettere a segno un profit da 15.000€

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Le maggiori soddisfazioni pokeristiche di Luca sono però legate a delle sessioni super nei tavoli ‘real money’:

“Di sessioni cash soddisfacenti ne ho avute molte, ma una in particolare la ricordo come se fosse ieri, anche perché a quei tempi ancora non sapevo bene cosa fosse questo gioco quindi mi importava poco del lato professionistico e pensavo solo a divertirmi. In una nottata decido di punto di sattare quel famoso DJ di cui sentivo sempre parlare, toltalmente full roll al 600. Vinsi quasi 2k che per me a quei tempi erano oro colato! Tra l’altro, in una delle prime mani, decido di check/shovare river in bluff e full roll [foto copertina!], facendogli passare un tris di 10 e sfruttando il fatto che per lui ero nuovo ai tavoli e non ero in grado di combinargliela.”

Come nostra abitudine, abbiamo dunque chiesto a Luca se abbia/abbia avuto qualche grinder come punto di riferimento per la sua maturazione:

“Voglio spiazzare tutti citando un mio amico a cui cerco realmente d’ispirarmi ogni giorno cercando di emulare l’approccio che lui ha per questa professione da ormai tanti anni. Ai tavoli aveva il nick di ‘f.ortolomo‘, poco conosciuto dalla community perché non si espone sui social e forse è anche questo un altro degli aspetti che ammiro di lui, ovvero tralasciare tutte le cose spicciole di questo mondo per pensare ai fatti.”

In ultimo, anche Luca ci ha rivelato di essere uno di quelli ‘frastornati’ per le decisioni di PokerStars in merito al Vip System:

“Fosse rimasto tutto com’era sarei partito con una ricorsa frenetica allo status massimo su PS. Saputa la notizia, mi è dispiaciuto per il fatto che mi avessero tolto la possibilità di raggiungere uno dei miei primi obiettivi pokeristici da cash gamer più che il vantaggio economico che mi avrebbe portato. Ho ripianificato l’anno e ora si può dire che l’obiettivo principale è grindare, studiare, grindare e portare profitto. Il tutto ripetendolo in modo ciclico finchè ho le forze perché un giorno vorrei arrivare a quella libertà economica per poi dar spazio agli obiettivi posti in real life. Infine vedendo un po’ quello che gira per i social, mi sento di raccomandare un pò tutti di mantenere i piedi bel saldi a terra perché per essere i migliori in questo campo bisogna applicarsi tutti i giorni con costanza. I soldi e i risultati poi verranno da sé!”

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari