Reg Identikit – Daniele “danmioo” Carnelli | Italiapokerclub

Saturday, Mar. 28, 2020

Poker Online

Scritto da:

|

il 11 Mar 2016

|

 

Reg Identikit – Daniele “danmioo” Carnelli

Reg Identikit – Daniele “danmioo” Carnelli

Area

Vuoi approfondire?

Ispirati da questo articolo su Davide ‘zizinhooo’ Suriano, abbiamo cominciato ad esplorare il mondo delle classifiche di Sharkscope, notando che un nickname del punto-it si ripeteva con una frequenza non indifferente ai piani alti di varie classifiche.

Stiamo parlando di ‘danmio‘ o ‘danmi00‘, grinder classe ’87 specializzato in HU.

Nel suo palmares spiccano i trofei Sharkscope come top winner Any Game su Ongame nel 2014 e nel 2015, su iPoker nel 2014, secondo posto Any Game su iPoker nel 2015 e quarto posto Any Game tra i giocatori di tutte le room italiane nel 2015.

Anche nel 2016 i suoi risultati lo hanno già portato ai piani alti delle varie classifiche, e anche se è davvero presto per parlare, non dubitiamo che continuerà a dimostrarsi uno dei top player di Ongame ed iPoker. Perché non di PokerStars? Ve lo facciamo spiegare direttamente da lui: parola a Daniele Carnelli:

“La mi avventura con il poker è iniziata circa 7 anni fa. Un giorno, per curiosità, ho scaricato il software di PokerStars, guardavo i tavoli in corso cercando di capire che mani avessero gli avversari… Ovviamente non riuscivo a capirci niente, però questo è stato il mio primo approccio con il poker online. Successivamente, dopo qualche freeroll e dopo aver ricevuto un piccolo capitale gratuito, ho provato la scalata dagli stake più bassi. Dopo un primo breve periodo in cui ho provato varie discipline, ho subito trovato la mia preferita, gli Heads-Up SnG, perché mi entusiasmava l’idea di poter analizzare il mio avversario per trovarne i punti deboli.”

Non possiamo dire che abbia iniziato con il classico poker all’italiana o come molti guardando le partite di poker alla televisione… un inizio da osservatore e successivamente microgrinder. Come è arrivato dai freeroll ai livelli a cui è abituato a giocare ora?

“Non ho mai avuto un big shot, ma da subito dei risultati continui che mi spingevano a continuare e a studiare per migliorare e scalare gli stake. C’è però stato un momento particolare, qualche anno fa, in cui il livello generale si stava alzando e i guadagni riducendo di molto. In questo periodo d’incertezza, grazie ad uno studio su alcune dinamiche del gioco, ho fatto un notevole ‘salto di qualità’ nel mio gioco tanto da portarmi a stravolgere il mio approccio alle partite e ad avere guadagni addirittura superiori rispetto a quelli prima della crisi.”

Quando si dice che lo studio è importante… Guadagnare addirittura di più quando il field si è indurito? Il grafico (purtroppo non completo) lo conferma decisamente:

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

12071755_10207769536329477_826122614_n

Facciamoci raccontare come è strutturata la sua giornata lavorativa… volevamo dire da grinder! 🙂

“Ho giocato in passato e saltuariamente gioco ancora MTT e Cash Game Heads-Up, ma pur sempre affiancandoli agli Heads-Up Sit’n’Go, che sono di gran lunga la disciplina in cui mi trovo maggiormente a mio agio. Ultimamente sto giocando anche un discreto numero di Spin&Go, con buoni risultati: in questa disciplina, infatti, si creano molte situazioni di 1 contro 1 in cui penso di avere un buon vantaggio contro quasi tutti gli avversari. Una mia giornata ai tavoli classica è composta da due sessioni intervallate da una pausa pranzo: solitamente attacco alle 9.30 e quitto i tavoli a metà pomeriggio. Cerco di tenere un ABI superiore a €50 e tablare massimo 3 tavoli contemporaneamente; quando il traffico scarseggia aggiungo anche i SnG da €30 e/o altre discipline.”

Tornando alle classifiche di Sharkscope, si nota che i risultati maggiori li ottiene su iPoker ed Ongame, visto che per sua ammissione tende a giocare molto meno su PokerStars.

Una scelta curiosa la sua, visto che la room leader di mercato offre un field molto più ampio della concorrenza… che sia proprio per la durezza del field? No, è semplicemente un caso:

“Stars è la room su cui gioco meno… da quando non si è potuto più giocare sul .com mi sono iscritto a GDpoker.it, poi ho aggiunto delle skin sul network iPoker e, infine, ho aggiunto Stars l’anno scorso per questioni di traffico. Quindi è stato un caso, non c’è un vero motivo. Su PokerStars non ho praticamente status vip, quindi rimane appunto come ultima room e la prima da cui tolgo le slot appena ho un minimo di traffico. Non vedo grandi differenze nel field, infatti i miei guadagni su Stars sono in linea con quelli delle altre poker room. Le classifiche di Sharkscope sono sicuramente un valore aggiunto, cerco di sfruttarle come stimolo per stare più tempo ai tavoli anche se difficilmente riesco a giocare controvoglia.”

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari