Reg Identikit – Mattia ‘matthew793’ Agus, dai banchi dell’università di economia alle ‘sportellate’ in MTT | Italiapokerclub

Sunday, Mar. 29, 2020

Poker Online

Scritto da:

|

il 4 Apr 2016

|

 

Reg Identikit – Mattia ‘matthew793’ Agus, dai banchi dell’università di economia alle ‘sportellate’ in MTT

Reg Identikit – Mattia ‘matthew793’ Agus, dai banchi dell’università di economia alle ‘sportellate’ in MTT

Area

Vuoi approfondire?

E’ cambiata non poco la vita di Mattia ‘matthew793’ Agus negli ultimi mesi, visto che il player sardo – adesso regular mtt in particolare su PokerStars – si è messo a fare le cose sul serio, dopo aver lasciato il suo nickname ‘in letargo’ per diversi anni sulla room della picca rossa.

“Ho aperto il conto nel 2009 – racconta Mattiapraticamente quando PokerStars è approdata in Italia. Da quel momento, però, è rimasto di fatto fuori uso, almeno fino a giugno 2015, data che coincide col mio ingresso nella scuola di Pokermagia. Da lì è iniziata la mia avventura in qualità di grinder con la G maiuscola…”.

Agus prima di buttarsi a capofitto nel poker c’ha provato con l’università, ma il rapporto coi libri e le lezioni non è stato sempre idilliaco. Da qui la nuova opportunità con chips, carte e holdem manager.

“Mi sono diplomato al liceo scientifico, poi mi sono iscritto all’università, facoltà di economia e gestione aziendale. La partenza è stata buona, col passare del tempo l’entusiasmo è andato scemando e, di conseguenza, anche l’andamento. Alla fine del secondo anno di corso, quindi, ho deciso di concentrarmi al 100% sul poker. Messi da parte gli studi da economista (sono sempre iscritto), mi son così cimentato nello studio del texas hold’em, deciso a trasformare una passione in un lavoro a tutti gli effetti!”.

In questi mesi, quindi, l’impegno del sardo è stato totale, ma sente, ovviamente, di dover fare ancora molto per migliorare come player e far crescere sempre più il profit.

“Ho fatto pochi gradini per poter parlare di scalata, però credo i primi siano quelli più faticosi. Corpo, mindset, determinazione e fiducia in sé stessi sono variabili che per assestarsi in un certo modo hanno bisogno di tempo e scottature. Ho passato dei momenti poco felici in questi dieci mesi ma ogni momento, che riguardi ad esempio la consapevolezza di aver gestito male il bankroll o aver affrontato alcune sessioni senza un briciolo di cattiveria agonistica, è servito da monito per migliorarmi e approcciare l’attività con una mentalità diversa, vincente. Essere un grinder mtt a tutti gli effetti richiede disciplina, costanza, umiltà, freddezza e fiducia in sé stessi”. 

Nonostante adesso ‘matthew793’ sia un pokerista consapevole, c’è qualcosa che non riesce proprio a mandar giù.

“L’ingiustizia! So che fa parte del gioco, non essendo al 100% uno skill game. Per ingiustizia intendo quando un player con poche abilità tecniche, tattiche e mentali ottiene dei risultati, talvolta con costanza, a differenza di coloro che ci mettono l’anima e non arrivano mai. Per il resto sono molto soddisfatto del lavoro che sto facendo e del gioco che sto esprimendo, in particolare per ciò che concerne il meta-game…”.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Per chi non lo sapesse, il meta-game è quell’aspetto del gioco non basato sulle carte che possediamo, bensì sull’impatto psicologico che certe giocate possono avere sull’avversario.

Qualche bel risultato Mattia lo ha già raggiunto, ma in periodo di SCOOP il pensiero non può che andare all’orologio.

“Il torneo che mi ha dato finora maggiori gioie è il Night on Stars, mi ha soddisfatto molto anche un runner up al Night on Stars in versione KO. Adesso lotterò a denti stretti per portare a casa un titolo SCOOP, mi servirebbe proprio un orologio nuovo (ride). Da giugno a oggi conto 25.000€ di profit però, lo si sa, in una notte potrebbe cambiare tutto. Il ruolo di mtter mi stimola molto, dunque non ho intenzione di smettere a breve. Comunque una/due volte a settimana sento il bisogno fisico di staccare, vedere gli amici e frequentare possibilmente posti affollati, stare in mezzo alla gente…”.

agus1

In Sardegna le opportunità di lavoro non sono amplissime, tante sono legate al turismo, quindi stagionali. Il poker, quindi, è una possibilità per chi è open-minded e in grado di coglierla.

“La mentalità chiusa o, se vuoi, il non essere informati sulla direzione che sta prendendo parte del mercato del lavoro fa sì che molte di queste opportunità rimangano incolte. Chi non ha idee chiare sul proprio futuro, giovane o vecchio che sia, prenda in considerazione l’idea di essere indipendente e provare a cimentarsi in un lavoro online, fatto da una scrivania, davanti a un computer”.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari