Thursday, Oct. 29, 2020

Storie

Scritto da:

|

il 10 Apr 2014

|

 

Eros Nastasi si racconta dopo la vittoria della leaderboard SCOOP!

Eros Nastasi si racconta dopo la vittoria della leaderboard SCOOP!

Area

Argomenti correlati

Non è bastato il trionfo recente all’Eldorado, i due tavoli finali IPT o i tantissimi risultati online e live degli ultimi tempi.

Eros “Eros9” Nastasi ha voluto mettere la ciliegina sulla torta di uno strepitoso inizio anno, con la vittoria nella leaderboard delle SCOOP di PokerStars (che oltre alla gloria porta in dote al player siciliano anche il ticket per il prossimo EPT).

Un Eros Nastasi che conferma ancora una volta le sue grandi qualità, dominando un field di veri “duri” che in queste SCOOP si sono messi particolarmente in evidenza (basti pensare alle vittorie di Giovanni “gioriz” Rizzo e di Ivan “MrBluff” Gabrieli solo per citarne alcuni). Una vittoria la sua, maturata soprattutto nei giorni degli eventi HU (che ha vinto nella versione Low) e Rebuy (runner up nell’High):

“Si, sicuramente nell’ultima settimana c’è stata una svolta nella mia classifica con gli eventi 17 e 18, dove ho fatto in uno runner up e nell’altro ho vinto l’HU Low. Prima avevo fatto qualche risultato ma ero distaccato dalla top five, considerato che in questi tornei la maggior parte dei punti importanti li prendono le prime cinque o sei posizioni. In due giorni sono riuscito a ribaltare la mia posizione pur partendo già con un piccolo svantaggio, avendo giocato cinque eventi in meno rispetto alla top dieci della leaderboard. Per fortuna non essendoci molta differenza l’uno dall’altro (una ventina di punti al massimo) alla fine sono riuscito a prendere un bel vantaggio e nell’ultimo evento era molto difficile potessero superarmi”.

Come si riesce ad essere così costanti in una serie così lunga di tornei differenti?

IMG_7054“Alla fine come per tutte le classifiche su più eventi, la bravura senz’altro conta ma anche la “Run” è assolutamente fondamentale. Anche perché una cosa è quando la Run accompagna un giocatore occasionale, che magari anche in questi eventi riesci a shippare un torneo fortunoso e amen. Ma quando arriva a giocatori già abbastanza bravi ecco che arrivano anche ripetuti ottimi risultati su tornei così ravvicinati nel tempo. Quindi diciamo che per me è stata una somma di cose, un po’ ci ho messo del mio perché non è certo stato tutto facile, ma come ho detto sicuramente ho approfittato di una buona run in questa serie di tornei online.

E’ stato uno SCOOP dove tanti bravi giocatori sono riusciti a trovare lo spunto giusto portando a casa vittorie importanti. Se avessi dovuto scegliere un favorito (a parte me ovviamente) nella leaderboard probabilmente avrei tifato per Giovanni Rizzo, che sta facendo bene davvero in tutti i campi. Sta vincendo online, sta facendo molto bene nei live ed è una persona fantastica anche fuori dal tavolo.”

Già, tanti vincitori importanti in queste SCOOP, come del resto sembra sempre più di alto livello quel “top range” di player italiani che stanno facendo ottime cose sia online che live…

“Io penso con la massima umiltà che nel mio piccolo sto contribuendo insieme a quella ventina di altri giocatori italiani che stanno dimostrando di essere veramente “top range”, perchè comunque stiamo vincendo praticamente dappertutto, sia live che online. Datino, Sammartino, MrBluff, Curcio, Federico (Piroddi), Gioriz, Io e tanti altri stiamo facendo dei grandi passi in avanti dal punto di vista del gioco. A me personalmente ha aiutato tantissimo continuare a parlare con loro del mio modo di giocare e di come ho affrontato alcune mani, e lo stesso Dario (Sammartino) mi ha molto aiutato per comprendere uno spot sotto diversi punti di vista che sicuramente mi sono stati utili a migliorarmi, e magari anche viceversa. Questo tipo di confronti tra regular che vogliono continuare a migliorare sono importantissimi e a volte necessari per fare il salto di qualità. Così come volevo ringraziare anche il mio amico Domenico Lando (“domenlan” su PS) che mi ha aiutato tantissimo in questi ultimi tempi.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Nel live tutto questo è ancora più indispensabile perchè aumentano di molto anche le cose su cui porre attenzione. Spesso anche un fortissimo giocatore online quando arriva a un tavolo live può sentirsi come un pesce fuor d’acqua, perché sicuramente tecnicamente è avvantaggiato e comprende perfettamente le dinamiche dell’history e delle stats, ma probabilmente spesso non riescono a controllarsi (sia fisicamente che nel gioco) tanto quanto sappiamo fare noi più abituati a questo tipo di situazioni (devi essere capace di non far trasparire le tue emozioni durante una mano, non dare tell e riuscire a prenderne dagli avversari, e via dicendo). Sono vantaggi questi che live contano spesso più ancora di altre abilità.”

Come si rimane sempre al “Top” in questo giochino?

“Mi rendo conto solo ora guardandomi indietro, anche a un paio di anni fa quando vinsi l’IPT, di quanto sia cambiato in me il IMG_7449modo in cui affronto il tavolo. Come sono cambiate le cose a cui pongo attenzione, le linee di gioco, i livelli di pensiero. Di quanto in sostanza sia possibile migliorarsi in questo giochino, pur avendo ottenuto comunque grandi risultati, è ancora possibile migliorarsi molto cercando di studiare sempre un modo per fare le cose nel modo migliore e confrontarsi costantemente tenendosi al passo.

Questo anche per dire però che all’inizio del proprio percorso nel mondo nel poker non tutti siamo “fanta skillati”, ma se uno si impegna e si applica con costanza e fa tesoro degli insegnamenti, c’è sempre la possibilità di migliorarsi molto. E’ ovvio che molti dei periodi che ci accompagnano in fatto di risultati, dipendano molto dalla “run” che abbiamo in quel momento, ma se abbiamo delle qualità e le abbiamo coltivate fino a quel momento, saremo in grado di sfruttare questi momenti certamente meglio di un giocatore occasionale che non può far altro che affidarsi alla fortuna. Insomma la “run” come ho detto conta molto, ma non vale nulla sul lungo periodo se non siamo noi stessi che ci mettiamo nelle condizioni di aver migliorato al massimo il nostro gioco.”

Anche tu come molti altri, dopo aver passato il “boom” del cash, siete tornati alla grande a grindare MTT e con ottimi risultati.

“Fino all’anno scorso ero abbastanza convinto che in realtà il grande margine per i buoni giocatori fosse solo nelle partite cash, invece devo dire che ultimamente sono sempre più convinto che negli MTT del .it ci sia un certo numero di regular che hanno davvero un vantaggio incredibile sul resto del field. Io stesso fino a poco tempo fa non giocavo praticamente più mtt online, da quando quest’anno ho ricominciato ad avere dei risultati che davvero non mi aspettavo assolutamente in questa misura. Con in più il fatto che certamente la soddisfazione di portare a casa una vittoria in un torneo importante è certamente più grande rispetto ad una partita di cash game. Ma ripeto sono sicuro che per alcuni di noi il margine al momento sia molto alto soprattutto negli MTT.”

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari