Saturday, Aug. 24, 2019

Poker Online

Scritto da:

|

il 13 Giu 2014

|

 

David Baazov, CEO di Amaya rassicura i giocatori: “Pokerstars non avrà bruschi cambiamenti”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

David Baazov, CEO di Amaya rassicura i giocatori: “Pokerstars non avrà bruschi cambiamenti”

Area

Vuoi approfondire?

Mentre l’attenzione del mondo delle due carte è concentrata su quello che succede durante gli eventi delle WSOP, ai piani alti si è discusso, un po’ nell’ombra a dire il vero, e si è portato a conclusione uno di quegli accordi che verosimilmente condizioneranno il futuro del poker online: parliamo ovviamente dell’acquisizione da parte della società Amaya delle intere azioni del gruppo ‘Rational’, già proprietario di Pokerstars e FullTilt.

Fresche di giornata su pokernews.com sono arrivate le dichiarazioni del CEO (chief executive officer, ndr) di Amaya, David Baazov, che ha parlato in una conferenza agli investitori anche delle cifre dell’operazione: “4,9 miliardi di dollari per rilevare FullTilt e Pokerstars in un’operazione che richiederà la fine di settembre per essere portata a conclusione”.

Negli ultimi quattordici anni – ha continuato Baazov – Rational, che detiene entrambe le pokerrooms, è diventata la più grande azienda di poker del mondo, guadagnandosi la fiducia di milioni di giocatori. Al momento il loro mercato è di 4 miliardi di dollari, ma con questa operazione si potranno davvero aprire le porte a un mercato globale dalle dimensioni di 25 miliardi di dollari. Amaya, così, diventerà la più grande società di giochi online quotata in borsa”.

Sicuramente, in ottica futura, quest’operazione rilancerà FullTilt e Pokerstars sul mercato statunitense reintegrandole e facendole entrare dall’ingresso principale: “L’ H2 Gambling Capital (società di raccolta dati nel settore del gioco d’azzardo n.d.r) ha stimato l’opportunità di un mercato per il poker online e casinò online negli Stati Uniti pari a 3,2 miliardi di dollari entro il 2018”.

Un David Baazov a tutto tondo che ha pianificato di ampliare l’offerta di Amaya aprendo ai giochi di casinò online e scommesse sportive, come aveva già cominciato a fare il gruppo Rational: “Il mercato delle scommesse sportive rappresenta una fetta enorme del gioco online, stimato in 17 miliardi di dollari nel 2013, e la società sta progettando di entrarci nel 2015. Abbiamo intenzione di supportare la crescita dell’azienda anche investendo soldi nei giochi dei casinò online. Entro la fine dell’anno sarà ultimato un client casinò completo”.

Il sodalizio appena nato ha avuto anche il placet della ‘Deutsche Bank Securities Inc.’ e della ‘Canaccord Genuinity’ (società di consulenza finanziaria) che lo hanno giudicato “finanziariamente giusto”. L’ultimo intervento di Baazov è dedicato ai players delle due pokerrooms e assicura “non saranno influenzati dalla transazione e non vedranno alcun impatto negativo nella esperienza di gioco che amano”.

Non ci resta, dunque, che attendere l’autunno e valutare noi stessi cosa sarà cambiato.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari