Wednesday, Nov. 30, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 11 Lug 2015

|

 

WSOP – Main Event: Scoppia la bolla con dieci italiani in the money. Fratti, Martiradonna, Cortellazzi e Butteroni al day 4.

WSOP – Main Event: Scoppia la bolla con dieci italiani in the money. Fratti, Martiradonna, Cortellazzi e Butteroni al day 4.

Area

Vuoi approfondire?

Ci vuole quasi tutta la giornata per determinare quali sono i giocatori a premio. E’ infatti nell’ultimo livello di giornata, il quindicesimo che scoppia fragoroso l’applauso all’interno del Rio per il tanto agognato arrivo in ITM.

Ma vediamo insieme come è andata la giornata soprattutto per i nostri azzurri.

I primi tre livelli per i colori azzurri non sono forieri di buone notizie.

Subito out Vezzani e Di Donato, nel primo livello di giornata perdiamo anche Enrico Mosca che viene intrappolato da un giocatore di origine asiatica.

E’ poi la volta di Dario Sammartino per le quali si chiudono prematuramente delle World Series che sembravano iniziate coi migliori auspici.

Non arrivano alla pausa cena nemmeno Cristiano Guerra, Maurizio Saieva e Stefano Terziani.

Purtroppo perdiamo proprio a ridosso dell’in the money Sergio Castelluccio.

Come ogni anno si vivendo momenti incredibili in fase di scoppio della bolla.

L’evento più strano di quest’anno è un fold face up a tre dai premi di un giocatore che passa addirittura pre flop la mano più forte del texas hold’em. Una coppia di assi.

sands tweet

Altri due giocatori riescono a rimanere in gara nonostante la loro dotazione di chips sia uguale a tre sole ante.

La fase hand to hand dura 25 minuti a causa della gran mole di giocatori ancora coinvolti e termina per l’action su due diversi tavoli.

Nel primo Jonas Lauck è eliminato da Samuel Gagnon quando prova a scoprire il bluff del canadese su board K54TA. Gagnon ha però scala con QJ e la top pair di Lauck con AQ lo condanna all’eliminazione.

Nel secondo invece Roy Daoud viene badbeattato dal board. In all in con 55 parte nettamente avanti al 75 di Josh Ladines. Ma il board con K94K9 regala il piatto a Ladines grazie addirittura al kicker 7.

Daoud e Lauck si giocano anche uno showdown per decretare chi sia l’effettivo uomo bolla. A vincerlo è Daoud che si assicura così un ticket per il main del prossimo anno.

Scoppiata la bolla un enorme numero di rounders trova la via dell’uscita. Più di 340 giocatori infatti terminano la loro avventura in meno di un’ora con il premio minimo di 15.000$ in tasca.

Perdiamo per i nostri colori Barbuto, Zaniboni e Galtieri.

Più avanti ma comunque out sono Salvatore Bonavena, uno sfortunatissimo Gianluca Trebbi e Walter Treccarichi.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Tra i notables vanno a premio ma non raggiungono il day4 Jeff Gross, Scotty Nguyen, David Benefield, Adrian Mateos, Steve Zolotow, Daniel Cates, Faraz Jaka, Allen Cunningham, Takel Shakerchi, Jason Senti, Marc-Andre Ladouceur, Kevin MacPhee e Hoyt Corkins.

Rimangono dunque ancora in corsa per il sogno November Nine solo quattro italiani.

Il migliore è Alessio Fratti con 319.500 gettoni.

Bene anche l’amico di Mustapha Kanit, Mariano Martiradonna che ripartirà domani con 251.500.

Corti ma ancora in troviamo una coppia di giovani temibili: Andrea Cortellazzi (131.000) e Federico Butteroni (125.500) proveranno a dar la svolta definitiva a questa loro prima trasferta nel Nevada. Per loro comunque più di 20 bui a inizio day 4.

butteroni day3

Federico Butteroni al termine del day 3

Assieme a loro saranno 661 i rounders che torneranno oggi nelle sale del Rio.

Chipleader è lo statunitense Amar Anand, che ha imbustato 1.139.500 chips.

Molto bene tra gli altri si sono comportati Brian Hastings (3° con 1.034.500) e Fedor Holz (4° con 994.000).

Nelle posizioni alte del count anche Matt Jarvis (803.000), Justin Bonomo (745.000) e Farzad Bonyadi (691.000).

Troveremo poi ancora in gara Max Steinberg (616.500), Matt Glantz (581.000), Fatima Moreira de Melo (435.500), Daniel Negreanu (444.000), Joe Hachem (414.500), Jake Cody (355.500), John Racener (338.500), Phil Laak (193.000), Phil Hellmuth (170.500) e George Danzer (155.000).

Gli azzurri in gara:

244° Alessio Fratti – 319.500
314° Mariano Martiradonna – 251.500
504° Andrea Cortellazzi – 131.000
525° Federico Butteroni – 125.500

Gli azzurri a premio:

728° Walter Treccarichi – 15.000$
851° Gianluca Trebbi – 15.000$
855° Salvatore Bonavena – 15.000$
899° Filippo Galtieri – 15.000$
903° Gianluigi Zaniboni – 15.000$
909° Ivan Barbuto – 15.000$

 

Segui e commenta con noi il Main Event sulla pagina facebook dell’evento WSOP!!!

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari