Friday, Aug. 23, 2019

Strategia

Scritto da:

|

il 4 Ago 2015

|

 

Punti di vista MTT – Q-Q dopo due limp, un raise e un call: sei poker pro spiegano come comportarsi

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Punti di vista MTT – Q-Q dopo due limp, un raise e un call: sei poker pro spiegano come comportarsi

Area

Ogni giocatore di poker ha il suo stile di gioco. Ognuno può giocare la stessa mano in maniera differente da un altro, e per quanto paradossale possa sembrare potrebbero aver tutti ragione.

Il giornalista di PokerListings.com Lee Davy ha approfittato di questo fattore per chiedere a sei professionisti come si sarebbero comportati in uno spot abbastanza standard in un torneo live low buy-in.

Vi proponiamo la situazione, invitandovi a riflettere su come vi sareste comportati voi, prima di leggere i TP dei sei pro:

Torneo da £35 single re-entry con £10 di add-on al termine del 6° livello.

I blinds durano 20 minuti, hero ha uno stack di 26.000 su bui 200/400 ante 50, esattamente 65 blinds.

Due giocatori limpano da Early Position. Nei 40 minuti passati a quel tavolo hanno giocato passivamente preflop, e hanno uno stack di circa 20.000-25.000.

Player 1 rilancia a 1.600 in posizione. È un giocatore molto aggressivo, ha più di 100.000 chips e non l’abbiamo mai visto perdere uno showdown, segno che sta attraversando un momento di ottima run. Ogni volta che ha mostrato il punto comunque ha sempre girato mani molto valide.

Player 2 chiama da BTN. Questo sembra il giocatore più passivo del tavolo, limp-flatta spesso preflop e si arrende ad ogni segno di forza, l’unica volta che ha giocato aggressivamente ha check-miniraisato hero in bianco ottenendo il fold. Ha più o meno 20.000 di stack.

Hero è al tavolo da 40 minuti e ha giocato due sole mani, quindi gode di una immagine molto solida. Dallo SB spilla Q-Q: cosa deve fare?

Darryl Fish

Io rilancerei qualcosa attorno ai 5.200 per valutare l’azione che seguirà, ma non penso che folderò mai preflop. Questa size ci permetterà di scegliere una buona size per la c-bet flop e pushare su molti turn in caso venissimo chiamati.


Inoltre questa size non permette agli avversari di fare un call profittevole preflop… in sostanza se chiamano stanno facendo un errore, considerando che molto difficilmente avranno due overcard!


Il flat non mi piace perché spesso giocheremo un 5-way fuori posizione con una mano che parte molto spesso sopra sia al preflop che al flop, ma non riusciremo facilmente a trarre guadagno così… essenzialmente stiamo trasformando Q-Q in 2-2.


Se qualcuno va all in dopo il nostro raise non mi preoccupo più di tanto, anche contro il loro range più stretto giochiamo tutto sommato abbastanza bene da meritare il call sul piatto che si viene a formare.


In definitiva metterei 5.600 esatti, per indurre Player 1 a chiamare più facilmente.

Jon Spinx

Dobbiamo assolutamente 3-bettare preflop per chiamare il push di Player 1.


Con gli stack come sono in questa situazione, preferiremo alzare la size che abbassarla -essendo anche OOP- e vorrei far finire in mezzo al piatto almeno il 25% del mio stack per poter mandare i resti al turn.


Farei circa 6.000 e chiamerei il push di chiunque, magari ci rifletterei un po’ sul primo limper…

Dave Nicholson

La cosa da considerare è che la struttura è molto turbo, in un’ora avremo blinds 400/800 o 500/1000, ed avremo giocato alla grande 25 mani. Sostanzialmente non possiamo aspettare e dobbiamo sfruttare quest’occasione per incrementare il nostro stack.


Le nostre donne hanno una buona forza se analizziamo il contesto: i due primi giocatori hanno la tendenza a limpare preflop quindi i rischi che ci stiano intrappolando si riducono, Player 1 anche se l’abbiamo sempre visto con mani buone, non per questo ha il range limitato a KK+, AK, e Player 2 non ci deve affatto preoccupare date le sue tendenze passive.


Il pot è 5.050, il nostro obiettivo è proteggere le nostre Q-Q da un pot multiway che le renderebbe vulnerabili: una size abbastanza grande da farli callare sbagliando e non così grande da impedire loro di chiamare sbagliando.


Se alziamo a 6.000 ad esempio, e una persona ci chiama il pot diventa di 14.450, possiamo c-bettare 7.000 e shovare 13.000 al turn, e se ci chiamano in due il pot sale a 20.000 e possiamo pushare serenamente.


Data la nostra immagine, probabilmente se riceviamo un push saremo “way behind“, ma il call rimane obbligatorio, anche perché la struttura è troppo rapida per permetterci il fold.

Jason Wheeler

Il problema in questo spot sono i limpers: se non ci fossero avremmo potuto anche chiamare per vedere il flop, ma loro creano il rischio di trovarci in un 5-way pot, cosa che non vogliamo.


Il nostro obiettivo è quindi di limitare il numero di giocatori: rilanciando almeno 3.500 potremmo giocare 3-way, e 4.300-5,000 per giocarla in heads up.


Quindi sicuramente vorremo rilanciare preflop, l’unico dubbio resta sulla size e su quello che si vuole ottenere: più valore e più rischi giocando in 3 o cercare di rubare la dead money con la possibilità di limitare il piatto a due giocatori?

Jessica Dawley

La prima cosa da fare è rilanciare per sfoltire gli avversari e capire dove mi trovo nella mano.


Con tutte le chips che sono già in gioco credo che sceglierei una size più grande, tipo 6.500 e chiamerei l’all in di chiunque escluso forse il primo limper.

Anthony Zinno

Obiettivo: andare heads up contro Player 1, anche OOP abbiamo una monster hand e dobbiamo prendere più value possibile.


Pushare preflop farebbe uscire tutti, non è malissimo ma è la mossa a minor guadagno e minor rischio.


Personalmente rilancerei 4.800-5.200 aspettandomi i fold dei limper, il call del Player 1 e il tank-fold del Player 2. Poi a seconda del flop cercherei di raddoppiare contro Player 1 che ha abbastanza chips da “gamblare” o bluffare tranquillamente.

L'action di Hero

Alla fine Lee Davy, il protagonista reale della mano, ha deciso come da opinione più comune di limitare il numero di giocatori nel piatto, mettendo 3 volte il raise iniziale in modo da far uscire tutti tranne Player 1.


Raise 6.000, Player 1 fa una piccola 4-bet, all in, call ed oppo gira K-K eliminando Hero dal torneo.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari