Tuesday, Nov. 12, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 31 Ago 2015

|

 

Social Blog Tilt Poker Cup Venezia

Social Blog Tilt Poker Cup Venezia

Area

Vuoi approfondire?

Riparte la stagione da Venezia!

Dopo le ferie di Agosto, siamo pronti a ripartire con la Tilt Poker Cup: dal 28 al 31 agosto siamo ospiti del casinò di Ca’ Noghera per raccontarvi di tutto e di più sul festival del poker tagato Tilt Events.

Articoli, mani, approfondimenti, costanti update sulla nostra pagina Facebook e il nostro Social Video Blog, che proverà a farvi sentire ad un passo dai tavoli.

Il torneo, da 500€ di buy-in partirà alle ore 20.00 con il primo dei tre Day1! Stack da 30.000 chips e blinds da 45 minuti per il day1 e 60 per il day2 e per il Final day di Lunedì.

Il festival partirà però alle 19.00 con il primo evento, l’H.O.R.S.E. da 250€ di buy in, mentre per domani è previsto il torneo Omaha da 200€, oltre ai rimanenti day 1B e day 1C.

Appuntamento per domenica invece con i due side event “ideati” dagli ambasciatori della scuderia Tilt EventsGiovanni Rizzo e Kara Scott, il Kara’s Knockout e il Gioriz’s Monster Stack.

0.35 - VINCE PICARDO

Daniele Picardo è il campione della Tilt Poker Cup.


Nella mano conclusiva Daniele chiama il check/raise all in di Delli Santi con TT su board 876.


L’avversario gira K7 per la middle pair.


9 e 7 consegnano il trofeo a Daniele Picardo.


Picardo-Trophy


00.15 - Intervista ad Italo Modena (video)

Video intervista a Italo Modena


httpv://www.youtube.com/watch?v=nUTI-mojivg


00.00 - Ninetto esce in terza posizione per 10.000€

La poca fortuna di Christian Nuvola raggiunge il suo apice in questa mano, dove ‘ninetto1989’ spera nel raddoppio pushando da bottone AK, ma ad attenderlo sullo SB c’è Daniele Picardo con i suoi AA.


Il board recita AT5 9 9 e le vane speranze di Christian svaniscono già al turn.


Nuvola-e-fidanzata

23.45 - Stanislao Sensi ad un passo dal podio, 7.500€ di premio

Apre i giochi Daniele Picardo da da small blind con un raise a 70.000, call di Sensi. Il flop è 62K e dopo il check di Sensi, Daniele shova le poche chips che gli rimanevano.


Il call di Picardo è fulmineo, e gira 86, partendo sopra all’A2 di Sensi. Turn e river non aiutano quest’ultimo, che esce in quarta posizione per 7.500€.


sensi-out

23.30 - Brutto momento per Nuvola

Un paio di river nemici, qualche fold sofferto, e lo stack di Christian Nuvola scende sotto i 400.000, e gli porta lo sgradito titolo di ultimo nel chipcount.


ninetto-shortstack

22.55 - Termina la pausa, nuovo livello!

Finisce la pausa di 15 minuti e i quattro giocatori in corsa riprendono da 15.000/30.000 ante 5.000. (average 960.000)


Il chipcount attuale:



  1. Daniele Picardo – 1.465.000

  2. Christian Nuvola – 1.100.000

  3. Luciano Prevedello Dellisanti – 805.000

  4. Stanislao Sensi – 460.000


 


22.40 - Worst run confirmed: Michelotto out 5°

Il pessimo momento di Andrea Michelotto trova purtroppo la sua conferma definitiva.


Daniele Picardo rilancia a 52.000, Michelotto alza la posta a 130.000 e chiama il push del suo avversario.


Per Michelotto AK, che subito al flop A4J supera i 77 di Daniele. I turn è una Q che non cambia le cose, ma al river il 7 dona set e vittoria a Picardo, mentre ad Andrea vanno 5.500€ per il quinto posto.


michelotto

22.30 - Michelotto nella worst run ever

Dopo aver perso al river con la sua coppia d’assi contro i Jack di Trincanato, arriva per Andrea Michelotto l’ennesima bad beat della giornata.


In blind war contro Stanislao Sensi, Andrea punta 50.000 sul flop 832 e chiama l’all in dell’avversario. Andrea gira 85 e, ottima notizia per lui, Sensi ha sbagliato, convinto di essere in flush draw e gira 76.


Quello che succede nelle ultime due street ha dell’incredibile: A 3 completano il backdoor di Sensi e gli donano un double up.

22.15 - Litrico vittima di ninetto, 4.000€ per lui

Apre la mano Luciano Prevedello Dellisanti con un rilancio a 48.000 da Hijack, call di Christian Nuvola da CO ed il BB Paolo Litrico squeeza all in. Luciano chiama, ma è costretto ad un sick fold con A-Q di fronte al repush di ninetto, che mostra AK per un coin flip contro gli 88 dell’altro.


Il board recita KT5 9 J, e mentre Luciano si mangia le mani per il fold, ninetto1989 torna in vetta al count.


litrico


21.55 - Picardo elimina Trincanato in settima posizione

Il raddoppio di poche mani fa non è bastato a salvarlo dall’uscita. Daniele Picardo rilancia da HJ, chiamano CO e Giuseppe Trincanato da BB.


Il flop pairato J99 porta i tre a checkare, ma il turn 8 movimenta l’action. Trincanato checka, Daniele punta 50.000 e call del CO, che però si arrende di fronte al push 155.000 di Giuseppe e al repush di Daniele.


Giuseppe mostra un trips con progetto di scala bilaterale T9, ma il full di Picardo con 88 prevale fino al river, e Trincanato esce settimo per una moneta da 3.000€.

21.35 - I ganci di Picardo pescano il raddoppio

Apre l’action Stanislao Sensi con un raise UTG a 45.000, Picardo da BTN rilancia 115.000 e Sensi, dopo aver chiesto il conto dello stack avversario, opta per il call.


Su 436 Stanislao sceglie di pushare e Daniele non può fare a meno di chiamare con JJ. Sensi mostra AK partendo decisamente sotto, ed infatti il pot da 834.000 vola nelle mani di Picardo.

21.20 - Trincanato guadagna il double up!

Dopo un primo tentativo con un push da 100.000, foldato da tutti gli avversari, Giuseppe Trincanato ci riprova poche mani dopo, stavolta chiamato da Andrea Michelotto.


JJ per Trincanato, che spaventato dall’uscita di Proietto domanda: “È destino? Anche tu hai A-Q?” e Michelotto silenziosamente nega girando AA. Il colpo sembra già chiuso, ma al river Giuseppe pesca il suo mono-out J e torna a 10bb.

21.00 - Vincenzo Popolo Proietto esce 8° per 2.300€

La pausa cena di Vincenzo Popolo Proietto poteva anche durare più a lungo.


In una delle prime mani dal rientro si conclude il suo torneo per mano di Luciano Prevedello Dellisanti, con il quale si era pizzicato più volte nel corso della giornata. Luciano apre 32.000, Vincenzo pusha per 286.000 totali e call dell’avversario con JJ, che con un J al flop distrugge l’AQ di Proietto.


Proietto-Vincenzo

20.50 - Si ricomincia!

Gli 8 left riprendono a blinds 10.000/20.000 ante 2.000.


Christian Nuvola sempre più chipleader con 912.000 di stack!

20.00 - Pausa cena!

45 minuti di pausa per la cena per gli 8 player rimasti in gara.

19.40 - Sartori out al 9° posto per 1.800€

Stanislao Sensi rilancia preflop 32.000 e Maurizio Sartori da shortstack cerca la rimonta shovando con KJ. Mai momento fu più sbagliato, dato l’istant call di Sensi con AA, che grazie ad un board senza troppi pericoli, vince il piatto ed elimina l’avversario.

19.30 - Presentazione Final Table (video)

Intervista ai dieci finalisti di questa tappa della Tilt Poker Cup


httpv://www.youtube.com/watch?v=RTsKkBZecdY


19.10 - 10° Saporita per 1.400€

Mentre si stava ancora leccando le ferite per la mano precedente, Giovanni Saporita sceglie di pushare 143.000 da BTN dopo l’apertura di Christian ‘ninetto1989’ Nuvola, che opta per il call.


A9 per lui, che domina l’A3 dell’altro. Il board recita K46 6 9 e dona la vittoria a Nuvola, condannando Saporita all’uscita.

19.00 - Sensi raddoppia contro Saporita

Apre le danze Giovanni Saporita da UTG con un rilancio da 32.000, Stanislao Sensi da UTG+1 sceglie di 3-bettare, call di Saporita. Quest’ultimo sul pericoloso flop 64K decide di pushare con la sua top pair top kicker AK, ma può sperare al massimo in uno split contro l’AK dell’avversario. Al turn però Giovanni si trova già drawing dead con un 7 che gli costa altre 141.000 chips.

18.20 - Final Table!

Ecco la composizione del Final Table Tilt Poker Cup in ordine di seat.



  1. Christian Nuvola – 632.000

  2. Vincenzo Proietto Popolo – 434.000

  3. Daniele Picardo – 360.000

  4. Paolo Litrico – 345.000

  5. Andrea Michelotto – 355.000

  6. Giovanni Saporita – 312.000

  7. Stanislao Sensi – 279.000

  8. Giuseppe Tricanato 293.000

  9. Maurizio Sartori – 270.000

  10. Luciano Prevedello Dellisanti – 550.000


 


Chi riuscirà ad aggiudicarsi la prima moneta da €20.000?


 


final-table-blog


18.10 - Vincenzi esce 11°, si va al Final Table!

Daniele Picardo apre 25.000 (i blinds sono 6.000/12.000 ante 1.000) da CO e Spartaco Vincenzi sceglie per il push con T9. Arriva il call da Daniele Picardo, che allo showdown gira KJ e comincia a tremare al flop dove viene superato: T73 Ma dopo il turn A, il progetto di colore di Daniele si chiude con un 7 e Vincenzi viene eliminato in undicesima posizione per 1.400€

17.30 - Piatto limpato e full scoppiato

Rarissimo vedere un family pot in queste fasi di gioco, eppure tutti e 5 i player da UTG a BTN hanno deciso di limpare, completa lo SB e checka il BB. Il flop è 885 e tutti checkano fino ad Andrea Michelotto da BTN che punta 25.000, call di Vincenzo Proietto e Giuseppe Tricanato. Sul 7 al turn ancora bet di Michelotto per 80.000, chiama Proietto mentre Tricanato si arrende. Sul river 7 Vincenzo esce puntando 50.000 e Andrea chiama, ma il suo full al flop con 55 è scoppiato al river con il 98 di Proietto.

17.10 - Roberto Mazzaferro out

Dopo l’ultimo colpo, per Babbai giunge la fine del torneo. Andrea Michelotto apre 22.000 con A7, Roberto Mazzaferro shova per 56.000 totali con AJ e trova il call dell’avversario. Pur partendo in vantaggio il board regala a Michelotto un magico colore nuts: 866 4 9 e Mazzaferro esce dal torneo, consolato da 1.400€.


babbai-out

17.00 - Prevedello mette fine al dominio Babbai

Durante le ultime mani l’action al tavolo 2 è stata sempre la stessa: open di Proietto e 3-bet di Roberto Mazzaferro che vince il pot uncontested. L’ultima volta Babbai ha anche mostrato un A-Q per dimostrare che era semplicemente in rush. Forse approfittando di questo ha cercato di dare ancora azione rilanciando preflop K6, ma sono arrivati i call di Andrea Michelotto e Luciano Prevedello Dellisanti. Flop monotone 3KJ che freeza l’action, ma sul 2 turn Michelotto leada 25.000 trovando i call di entrambi gli avversari. Il river 6 porta al check Michelotto, Prevedello prende l’iniziativa puntando 120.000, ma entrambi foldano. Babbai si rimprovera: “Avrei dovuto pushare prima del river”, ma sicuramente Luciano non aspettava altro con il suo A8.

16.30 - Riprende il Final Day

I 12 giocatori in corsa ricominciano con blinds 5.000/10.000 ante 1.000.


Al comando della classifica troviamo Stanislao Sensi con 598.000.

16.15 - Break!

Mentre Andrea Michelotto e Spartaco Vincenzi si contendono un pot da 300.000 (finito poi nelle mani di Andrea con set di K) i giocatori si concedono un break di 15 minuti.

15.50 - Michelotto rischia e raddoppia!

Il percorso di Andrea Michelotto in questa Tilt Poker Cup incappa in un bivio tra l’uscita ed il raddoppio: dopo la sua apertura preflop, Giuseppe Trincanato 3-betta a 39.000 per chiamare il push di Andrea. Michelotto mostra AQ, partendo in flip contro i JJ dell’altro, ma una Q al flop lo manda in vantaggio, permettendogli di aggiudicarsi il piatto.

15.35 - Esce Scacchetti contro un runner runner da brivido. 1.100€ per lui!

Davide Scacchetti da small blind si scontra in bvb contro Andrea Michelotto, con lo stack ancora colpito dalla mano precedente. QJ per Davide che domina il QT di Andrea, ma il board adrenalinico inverte le cose: KT5 J 8 ed il flush di Michelotto condanna Scacchetti al 13° posto.

15.25 - Vitale out 14°, Babbai raddoppia!

Arriva la fine del torneo anche per Francesco Vitale, che si trova a giocare in bvb fuori posizione contro Christian Nuvola. Sul flop J9A Vitale punta 25.000 chips, ‘ninetto1989’ pusha forte della sua chiplead e l’avversario chiama. A4 per lui, che parte in vantaggio contro il J8 di Nuvola, il quale però al rier pesca un J che ribalta la situazione. Francesco si alza con 1.100€ di vincita, nel frattempo anche Roberto Mazzaferro ‘Babbai’ rischia l’eliminazione pushando preflop con 77 dopo l’apertura di Andrea Michelotto. Quest’ultimo sceglie per il call con JT ma non riesce a battere la coppia avversaria.

15.15 - Angelo Benatti 15° per €1.100

Si arrende in quindicesima posizione Angelo Benatti. A ridosso del cambio livello Benatti pusha al river su un board che recita A-K-2 3 4, ed il suo avversario Giuseppe Trincanato tanka per un paio di minuti prima di decidere il call. Angelo mostra un A-8o, che però non è buono contro l’A-Js di Giuseppe.

15.00 - Big pot per Nuvola

Grande colpo per Christian Nuvola, che riesce a conquistare un ottimo piatto uncontested ai danni di Stanislao Sensi. Preflop apre ‘ninetto1989’ da BTN, chiama Sensi da SB: QT8 e Stanislao check-calla i 13.000 di Christian. Il turn è un 5, ancora check-call stavolta per 26.000. Sul river 3 Sensi checka di nuovo, ninetto spara la terza pallottola, stavolta più importante, fino a 105.000. Per Sensi lunghi minuti di riflessione, che alla fine sfociano in un fold apparentemente sofferto.

14.25 - Tutti a premio!

In pochi minuti escono i primi due giocatori da questo Final Day. Il primo è Luca Stevanato, che pusha da BB con AK dopo l’apertura a 12.000 di Giovanni saporita, che chiama con KK. Il board apre un draw a colore per Steva, ma alla fine il piatto va a Saporita.


Pochi attimi dopo Marco Fantin apre a 12.000, Luciano Prevedello Dellisanti 3-betta 30.500 e chiama il push dell’avversario. A-K per Fantin e 9-9 per Luciano, che regge fino al river ed elimina Marco.


doppio_out

14.20 - Il chipleader a fine day2 (video)

Intervista a Giuseppe Trincanato, chipleader alla fine del day2.


httpv://www.youtube.com/watch?v=a7vDcPWnOFc


14.10 - Shuffle Up An Deal!

Il floorman annuncia lo Shuffle Up And Deal e i riprende a blinds 3.000/6.000 ante 500.

14.00 - Pronti alla partenza

I 17 player in gioco aprono le buste, a breve lo start del Final Day!

 

Day 2

 

02.15 - Termina il Day 2!

Finisce in questo momento il Day 2 della Tilt Poker Cup! Comanda la classifica Giuseppe Trincanato con 372.000, distanziando per solo 1.000 chips Christian Nuvola che ne imbusta 371.000.


Domani alle 14.00 i 17 left riprenderanno gli scontri, nell’attesa leggi il report completo.

01.55 - Intervista a Marco Belletti (video)

Il video con l’intervista a Marco Belletti


httpv://www.youtube.com/watch?v=9MJ941GjxDI


1.45 - Fasan parte sopra ma il river lo condanna

Enzo Fasan rimasto corto trova in AQ la speranza di rimontare. Il suo all in preflop viene chiamato da Luciano Prevedello Dellisanti, che parte dominato con AJ. Due quadri al flop lasciano con il fiato sospeso, ed al river Luciano trova la quinta carta per completare il colore nuts.

1.15 - Sartori fa crollare i rockets di Picardo

Maurizio Sartori cerca di prendere un po’ d’ossigeno giocandosi tutto preflop contro Daniele Picardo. Allo showdown purtroppo la sua coppia di 99 gioca appena al 20% contro gli AA di Daniele, ma un 9 al flop inverte in fretta la situazione. Con un po’ d’amarezza per lo sconfitto, Maurizio guadagna il suo double up.

0.45 - Skill game: Babbai da 5.500 a 190.000

Mentre siamo 20 left Babbai trova due double up e due triple up per risalire.


Tutti all in preflop per Mazzaferro.


Nell’ultimo scoppia i cowboys di Delli Santi con coppia di nove.


0.30 - Double up Delli Santi

Tutto preflop tra Luciano e Babbai. KK per Delli Santi e QQ per Mazzaferro.


Board con un K che regala il double up al chipleader del day 1C

0.00 - Pausa 15 minuti

Ultimi due livelli al rientro per i 21 in gara.


L’azione latita un po’ in queste fasi.

23.50 - FINAL TABLE al GIORIZ'S MONSTER STACK!

Super final table al side event “Gioriz Monster Stack”!!


Giovanni Rizzo, Kara Scott, Matteo Fratello, Andrea Sighinolfi, Amedeo Chieregato, Angela Del Re e Luca Coser.


Prima mano: Push di Angela Del Re con AA, Repush di Gioriz con AQ, call da Mid con 88 Sul board 10 J 6 K 2.


Scala per Rizzo che elimina subito due player!


finaltable_monsterstack

23.40 - 21 left

Tre tavoli left con 7 giocatori.


I players saranno impegnati oggi fino allo scoppio della bolla fissata a 15 giocatori.

23.25 - Rizzo out

Si tuffa Francesco Rizzo che su flop QT8Q decide di metterle tutte in mezzo contro la scala con J9 di Cancian che sale oltre quota 180.000.


22 left e – 7 alla bolla.

23.10 - Doppio raddoppio per Steva

Rimasto con 19.300 chips, Luca Stevanato centra il raddoppio con le sue QQ. Il Big Blind chiama l’all in preflop con K9 ed il board è irrilevante ai fini della mano. Passano un po’ di mani ed arriva il secondo colpo: apertura a 6.000 da MP e 3-bet dell’HJ a 15.000. Luca shova per 23.100 con J-J trovando il call solo del tribettor con A-K, e dopo un flop bianco il turn è un J che chiude i giochi all’avversario.

23.00 - Perdiamo Oddo ed Emanuele

Fuori due dei protagonisti di questa Tilt Poker Cup: Andrea Emanuele esce contro il full avversario mentre Simone Oddo ormai corto perde lo showdown decisivo.

22.40 - Cappellesso out!

Brutto colpo per Nicola Cappellesso, che perde tutte le sue (circa 100.000) chips a favore di Spartaco Vincenzi. È quest’ultimo ad aprire preflop per poi chiamare la 3-bet di Cap e vedere il flop A66. Vincenzi va in check-raise e Nicola opta per il call. Il turn è un 5, ancora check del primo giocatore che chiama la bet 31.500 di Cappellesso. Il river scende T, Cap tenta il tutto per tutto andando all in, ma l’avversario chiama, ed è chiaro che le QQ di Nicola non sono buone. Infatti Vincenzi mostra un AJ che gli vale la vittoria. nicola-cap-out

22.15 - Sensi e Saporita i chipleader!

Sono Stanislao Sensi e Giovanni Saporita i chipleader quando siamo 27 left

21.55 - Il torneo riprende... a stomaco pieno

Si rientra dalla pausa cena e si ricomincia! Blinds 1.200/2.400 ante 300.

21.05 - Pausa cena

Pausa cena di 60 minuti per i 28 left

20.55 - Oddo double up!

Simone Oddo raddoppia con coppia di donne contro l’asso dieci di Paolo Fantini

20.45 - Emanuele scoppia i Kappa a Proietto

Vincenzo Proietto limpa da MP, emulato da Andrea Emanuele sul BTN, entrano in gioco anche i blinds. Su 835 Proietto punta 4.500 ricevendo i call di BB ed Andrea. Il turn esce 4, Vincenzo alza la size mettendo 15.000, call di Emanuele. Il river è un 6, bet 20.000 da parte di Proietto e snap-call per Emanuele che mostra 42 obbligando Proietto a gettare i suoi KK

20.35 - Rizzo (Francesco) doubleuppa!

Su apertura da bottone di Nuvola, call per lo small blind Cancian e per il big blind Francesco Rizzo.


Check per tre al flop mentre l’azione si scatena al turn su board Q8T7.


Bet 15.000 Cancian, all in 44.000 Rizzo, fold Nuvola e call da drawing dead di Cancian che gira top pair con Q5. Scala per Rizzo con 96 e stack sopra i 100.000.

20.25 - Michelotto non cede

Andrea Michelotto rilancia preflop fino a 4.000, ricevendo il call di Francesco Vitale dal BB. Sul flop 938 quest’utimo sceglie di puntare close-to-pot a 9.500, call. A e Vitale spara la seconda pallottola a 10.500, ma nemmeno questa volta Michelotto molla l’osso. Sul river K la mano va check-check, e Michelotto con una semplice middle pair 87 riesce a sconfiggere la bottom pair dell’altro 53

20.10 - Picardo e un river da 100K

Apre la mano Maurizio Sartori con un rilancio a 5.700, Daniele Picardo alza a 13.400 e l’altro chiama. Il flop è pericoloso AKQ e Sartori check-raisa a 26.000 la bet a 6.000 dell’altro. Picardo allora sceglie di shovare per 90.900 il suo AK, ma si trova nei guai dopo il call di Maurizio con JT. Il turn è una blank, ma il river K dà una svolta alla mano, portando Daniele al raddoppio.

19.50 - Urban limpa gli assi e ne paga le conseguenze

Con le mani che avevano i protagonisti sembra strano che l’action preflop sia andata così, però in tre limpano fino al BB che checka. Il flop è T6J e dopo il check di BB, Ivano Urban punta 10.000. Roberto Mazzaferro rilancia a 25.000, e prima ancora che il BB possa parlare, Ivano va all in, chiamato da Babbai. Il BB folda dichiarando AK, si va allo showdown, Mazzaferro mostra JT e Urbani gira AA. Turn e river sono blank e portano Ivano all’uscita, mentre Roberto urla il suo grido di battaglia: “Tutte a Babbai!”

19.40 - Sartori non lascia la sua coppia ed elimina Bianchi

Massimo Bianchi da Small Blind 3-betta preflop 15.000 contro l’apertura a 4.100 di Maurizio Sartori, che chiama. Il flop è monotone 249 ma Massimo sceglie di shovare ugualmente con AK. Questa mossa non convince Maurizio che mette con 77. Al turn cade una fiori che apre una possibilità di split, ma il river è blank e condanna Bianchi all’uscita.

19.20 - Un turn meraviglioso, ma Cariolato è player out

Rimasto con sole 9.500, Andrea Cariolato sceglie 65 per andare all in dopo il rilancio di Vincenzo Proietto, dicendo che è la mano migliore che ha visto in svariate orbite. Vincenzo però non può esimersi dal call con AQ e si va allo showdown. A86 7 il turn apre grandi progetti per Cariolato, ma il river K li delude tutti obbligandolo all’uscita.

19.15 - Cancian perde flip e torneo

I blinds si sono appena alzati a 800/1.600 ante 200. Per Pierangelo Cancian arriva il momento di tentare il raddoppio e si gioca tutte le chips con AT in coinflip contro gli 88 di Daniele Picardo. Purtroppo il board non dona grandi sorprese e Pierangelo viene eliminato.

19.00 - Fine della pausa, 37 left

Riprende il main event da bui 600/1.200 con 37 players ancora in gara.


Intanto è partito il Gioriz’s Monster Stack!

18.35 - Costa out, Scacchetti continua a crescere

Ciro Costa tenta il tutto per tutto al preflop contro Davide Scacchetti, ma allo showdown ha una brutta sorpresa: le sue AQ partono svantaggiate contro i KK di Davide, che grazie ad un board che recita T99 5 5 aggiunge lo stack dell’avversario al suo castello di chips.

18.25 - Montella Out

Mentre inizia il big match Roma-Juve trova l’out Giuseppe Montella.


Repusha sull’apertura di Trincanato ma trovo l’oppo con i cowboys. 10-10 per “montellino” e sit open nonostante un 10 al river.


Il Kappa al turn aveva chiuso il confronto.


18.15 - Renato Carpacci crolla contro un poker!

Il board si presenta 376 7 A, ed essendo all’ultima street il piatto è decisamente importante. Renato Carpacci con le sue QQ decide di andare all in, ma con la frase “Stavolta sei cascato veramente male… Call!” Francesco Vitale mostra un 77 che elimina l’avversario.

18.05 - Emanuele up a 150.000

Succede tutto nel preflop.


Apre da bottone Sandro Mescola, 3betta Emanuele e Mescola mette le ultime 40.000 chips nel mezzo.


Facile call per Andrea con AK. Mescola parte al 30% con asso-otto e il board non cambia le percentuali.


andrea-emanuele-day2

17.55 - Cozza esce con bottom set

Preflop entrano in gioco in quattro, ma sul flop Q5A Giuseppe Trincanato punta 4.200, per chiamare il raise 11.000 di Carlo Cozza da BTN. Sul J al turn Trincanato checka, e di fronte alla bet 18.000 dell’avversario sceglie di andare all in con KT, velocemente chiamato dall’altro con set di 5. Il river non accoppia il board e per Carlo è la fine del torneo.

17.40 - Luciano Delli Santi, chipleder del day 1C (video)

Luciano Prevedello Delli Santi ci parla delle dinamiche tra regular.


httpv://www.youtube.com/watch?v=xMJWbRASFeM


17.30 - Grande lettura per Sighinolfi

Preflop si forma un multiway pot, ma nella prima street AK9 la bet di Andrea Sighinolfi viene accettata solo da Enzo Fasan. Quest’ultimo sul 6 al turn decide di checkare, andando all in sulla bet 10.000 di Andrea, che dopo un minuto folda pur essendo committed con 10.000 chips dietro. “Avevi K-6 vero?” domanda di Sighinolfi lasciando stupefatto Fasan, il quale girando K6 chiede ironicamente se le carte sono segnate

17.20 - Intervista ad Andrea Emanuele (video)

Andrea Emanuele al termine del day 1b ci spiega quali sono gli errori più comuni degli amatori.


httpv://www.youtube.com/watch?v=1fIZ4arsjuU


16.55 - Scacchetti dona il raddoppio a Cappellesso

Poco prima della pausa il chipleader era Davide Scacchetti, ma un colpo contro Nicola Cappellesso lo fa scivolare al secondo posto. Apre Cap a 1.800, raise 5.100 per Scacchetti, ma Nicola non si arrende e rilancia a 12.000 chiamando poi il push per 47.000 effettivi. Gli assi di Cappellesso reggono contro le dame di Scacchetti, che non si trova d’accordo con chi al tavolo ha parlato di cooler, dicendo che avrebbe probabilmente dovuto passare.

16.50 - Si riprende a blinds 500/1000 ante 100

I giocatori rientrano dalla pausa di 15 minuti. Il chipleader ufficioso è Giovanni Saporita con 293.000 chips!

16.40 - Primo break

15 minuti di pausa per i giocatori che attraversano la strada per andare a bere un caffè.

16.30 - Finisce l'Omaha

Il vincitore del side event di Omaha è Omar Paroli che sconfigge in heads up Ye Yichuan.


1.412 € per lui e la coppa del vincitore.


Paroli-Omar


16.20 - Un river che costa 13.000 ad Angela Del Re

Apre la mano Paolo Litrico che riceve due call, di cui uno di Angela Del Re da BB. Quest’ultima sceglie di donkbettare su 274 e shova dopo il raise di Litrico che mette i suoi ultimi 12.850. 74 per la ragazza, che grazie ad un flop meraviglioso supera gli AA di Paolo. Il turn è un K, ma il river scende A e dona un insperato raddoppio a Litrico. angela-del-re

16.05 - Badbeat per Belletti

Veramente sfortunato Marco Belletti.


Accumula uno stack incredibile in un livello e poi esce per mano di Giovanni Saporita in un colpo “lol”.


Apre un giocatore da middle a 2.800, 3betta Saporita 6.000. Solo call per Marco e fold dell’or.


Su flop 2,QK, Saporita betta 6.000, raise Belletti 17.000. All in di Giovanni e call dopo 2 minuti.


Allo showdown Belletti parte nettamente avanti con AK. Per Saporita tre carte nel mazzo con KT.


Il turn T cambia l’esito del colpo. 6 e Belletti è player out.

15.50 - Gioriz e Kara out in rapida successione

Destini paralleli per Giovanni Rizzo e Kara Scott, ambasciatori Tilt Events. Kara con K-K in all in preflop trova l’avversario con AK, ma un board con quattro carte a quadri la condanna all’uscita. Il tempo di andare a dirlo a Gioriz che anche quest’ultimo deve uscire, openpushando i suoi pochi ultimi blinds con A7 e trovando un AT ad accoglierlo.

15.35 - Mainardi eliminato dagli assi di Pinton

Apre Andrea Pinton a 1.750 trovando i call di due giocatori ed il raise a 6.000 di Kara Scott. Gianfranco Mainardi chiama per i 3.000 che gli restano, e Pinton re-pusha facendo uscire Kara. Pinton sfodera AA dominando l’83 di Mainardi. Il board è senza pietà: 39A J 9 e per Gianfranco arriva il momento di uscire di scena. mainardi

15.10 - Babbai fa foldare Montella... da meglio?

Si trovano in HU Giuseppe Montella e Roberto Mazzaferro ‘Babbai‘. Al turn 264 Q Roberto sceglie di check-raisare trovando il call avversario ed il river scende J. Qua Babbai effettua una bet da 8.500 e Giuseppe va ‘In the tank’ non molto convinto da quel check-raise al turn. Infine dopo qualche parola scambiata con l’avversario, Montella opta per il fold con 9-9, e in tutta risposta roberto gli gira un 4… ma quale sarà stata l’altra carta?




14.50 - Primi piatti per Kara

L’ambasciatrice di Tilt Events comincia nel modo giusto, portando a casa qualche buon piatto. Apre a 1.400 preflop ed il chipleader del Day 1A Davide Scacchetti difende il suo grande buio. K74 ed entrambi i player checkano, mentre sul turn Q Davide esce puntando 1.600, call della Scott. Il river è un A e Scacchetti sceglie di check-callare i 2.000 di Kara, ma getta nel muck di fronte al suo AT

14.40 - Coser primo out!

A pochissimi minuti dalla partenza per Luca Coser arriva già il momento di abbandonare il campo. Dopo il raise 1.300 di Stevanato e la 3-bet di Angelo Cattai, Luca sceglie di pushare le sue 23.000 con A-K. Il call di Cattai con A-Q non può che renderlo contento, ma al turn una donna inverte la situazione, aggiudicando il pot ad Angelo.

14.30 - Shuffle Up And Deal!

Il floorman annuncia la partenza del torneo! Blinds 300/600 ante 50

14.10 - Pronti alla seconda giornata di giochi

Le iscrizioni si chiudono ed il totale di entries ammonta a 128. I 75 player rimasti in gioco prendono posizione, attendendo solo lo Shuffle Up And Deal per cominciare questo Day 2.

 

DAY 1 C

 

1.15 - Finisce il day 1C. Iscrizioni aperte fino a domani alle 14!

Chipleader di giornata Luciano Prevedello Delli Santi.


Leggi il report dell’ultimo flight!


0.40 - Kara vola a quota 55.000

Nonostante la stanchezza e il jet lag per il recente ritorno dagli States la bella canadese accumula chips piatto dopo piatto fino ad arrivare a raddoppiare lo stack di partenza.


 


0.25 - Spiandorello Out

Perdiamo Giuseppe Spiandorello.


La sua top pair kicker K non è buona contro la doppia al flop di Bianchi Massimo

0.10 - Vitale chipleader

Monster pot per Francesco Vitale. A farne le spese è Cristian Ferrarese la cui top pair non è buona contro la doppia di Vitale. Rammarico per Spiandorello che avrebbe chiuso colore al river.

23.35 - Un raddoppio fortunato per Cattai

Angelo Cattai apre da UTG a 1.500, ricevendo il call dello SB ed il rilancio a 3.800 del BB Matteo Fratello. In tutta risposta Cattai sceglie di shovare per 20.975 totali e riceve il call di Matteo con QQ. Non una bella situazione per i 66 di Angelo, che però trova il board dei suoi sogni: 345 7 8 e porta a casa il piatto.

23.30 - Italia-Romania 2 a 0

Due grossi piatti consecutivi per Francesco Vitale contro il rumeno Daniel Roboschi.


Nel secondo Vitale flatta oop la 3bet dello straniero con JJ.


Dopo il doppio check su flop A96, Vitale betta 3.200 su turn 9 e 3.800 sulla Q.


La doppia coppia coi jack dell’italiano è buona!

23.20 - D'Amore raddoppia con la doppia

In un multiway pot su flop J79Alessandro D’Amore decide di pushare le poche chips rimaste, e riceve il call soltanto da Daniel Roboschi, foldano tutti gli altri. Daniel mostra una bottom pair con backdoor di colore A7, ma non ha vita facile contro il J7 di Alessandro, che vince il colpo e si porta a circa 15.000.

23.05 - Double up per Fratello

Matteo Fratello è dapprima sfortunato nel più classico dei cooler preflop.


Spinge le sue ultime 17.750 chip con KK ma trova gli assi di Dalla Costa.


Board però buono per lui con il K al flop che gli regala un ormai insperato double up sopra l’average attuale.

22.55 - Action confusa ai tavoli

Overpush di 25.000 al flop, check in the dark dopo uno squeeze, check su tre strade in un multiway pot.


Le azioni ai tavoli del day 1c sono piuttosto confuse in questo quarto livello di gioco.


22.40 - Seconda metà Day 1C

Finisce la pausa e si riparte con blids 150/300 ante 25

22.25 - Break

Pausa di 15 minuti dal torneo.

22.15 - Parte l'Omaha

Partito il side event di Omaha. Già seduti ai tavoli tra gli altri Giovanni Rizzo, Gianfranco Mainardi, Andrea Emanuele e Carlo Braccini.

22.05 - Cozza e un overpush per i massimi

L’azione in questa mano si svolge tutta al turn, dove con un pot da 1.400 circa ed un board che recita 478 J Ye Yichuan punta 1.100 chips. Carlo Cozza però decide di spingere e shova per 18.000, ricevendo il call da Ye con AA. I 44 di Cozza però sono in vantaggio, e la quinta strada non cambia le cose, e Ye uscirà poche mani dopo.

21.50 - Spiandorello resta shortstack

Giuseppe Spiandorello rimane con 7.500 (ed arrabbiato col river), dopo aver pagato anche nell’ultima strada la bet di Alessandro d’Amore sul board 962JQ. Spiandorello mostra una two pair J9 ma non basta contro la scala di D’Amore KT.

21.35 - Sighinolfi out al buio!

Rimasto con ormai pochissime chips, Andrea Sighinolfi decide di andarsene con stile, e annuncia un raise a 1.175 ancora prima di ricevere le carte. Due giocatori accettano la scommessa, e sul flop 7T2 Cristian Ferrarese sceglie di mandare all in Andrea puntando i suoi 3.525. Sighinolfi chiama e mostra Q8, partendo svantaggiato contro l’A3 dell’altro, che vince la mano con ace-high.

21.15 - Set over set Dalla Costa

Luigi Dalla Costa ed Angelo Cattai vedono il flop Q84. In poche mosse Dalla Costa mette in mezzo tutte le sue 19.000. Per i 44 di Cattai la situazione si fa complicata, a causa delle QQ di Luigi che partono molto avanti. Né il turn né il river cambiano la situazione e Luigi ottiene il double-up.

21.00 - Entrano in scena Kara e Babbai

Arrivano i rinforzi! Ad indurire ulteriormente il field si schierano Roberto ‘Babbai’ Mazzaferro e l’ambasciatrice Tilt Events Kara Scott.




20.30 - Ferrarese le mette già tutte in mezzo

Sono passati solo pochi minuti dall’inizio, ma per Andrea Ferrarese è già arrivato il tempo degli all in. Dopo una serie di limp il BTN rilancia a 400, altra serie di call fino al CO Andrea Sighinolfi che 3-betta 2.100. Ferrarese dopo aver limpato da UTG sceglie di pushare le sue 17.900 rimaste. Andrea chiama con Q9 forte anche dell’info guadagnata poche mani prima, quando Ferrarese ha slowplayato una monster hand preflop. Quest’ultimo gira infatti 33, ed il coinflip cade dalla sua parte con un poker di 3 che gli regala il double-up.

20.05 - Shuffle Up And Deal al Day 1C!

Comincia il terzo Day 1 di questa seconda tappa Tilt Poker Cup della stagione! Blinds 50/100

 

DAY 1B

 

19.15 - Buste per il day 1B


Si chiude il day 1b: in 16 al day 2.


Sensi chipleader.


Leggi il report completo!

18.55 - Fionda sbaglia e paga!

Pensando di essere rimasto solo in gioco Fionda mostra un 5 su board 357.


Ma c’è ancora Giovanni Saporita che chiama la bet al flop di Fionda.


Si gioca quindi con una carta rivelata per Fionda.


Il turn 6 scatena l’action. Bet 2.000 per Saporita, raise 10.000 di Fionda che però deve foldare al all’in di Saporita. Sale così Giovanni vicino quota 100.000.

18.40 - Vola Sensi

Spostato di tavolo mette grande aggressione in ogni piatto Stanislao Sensi sale nel count a ridosso del chipleader Emanuele


Sensi-Stanislao


18.20 - Emanuele scalza Sensi dalla vetta

Andrea Emanuele riesce ad estrarre il massimo valore dalla sua mano e Stanislao Sensi è costretto a passargli il testimone di chipleader! Emanuele apre da UTG con 8-9, e chiama la 3-bet dell’avversario da BTN. Andrea check-calla nelle prime due strade su K-8-4 9, ma al river 3 decide di uscire puntando 24.000 su un pot ormai di 35.000. Stanislao alla fine call-mucka ed Emanuele vola a circa 155.000 chips.

18.00 - Anna Kournikova regala il raddoppio a Benatti

Apre Denis Pellizzari a 1.000 preflop, trovando il call di due giocatori. Su 34T checkano tutti e tre, ma al turn K Angelo Benatti decide di rilanciare a 11.100 la delayed c-bet 5.000 di Pellizzari, che in risposta shova 22.550 e trova il call dell’altro. K9 per l’original raiser, mentre Benatti parte avanti con AK. Il river non è né picche né 9 ed Angelo ottiene il raddoppio.

17.45 - Up Saporita con quads!

Giovanni Saporita, ultimo vincitore della Tilt Cup, conferma il suo feeling con l’evento lagunare.


Su un 3bettato di Giovanni Rizzo nel quale è coinvolto anche Angelo Benatti check/calla la puntata di 2.800 sul flop K53.


Check per tre su turn Q. Al river, 5, Saporita betta 8.200 su pot di 13.500 e riceve il call di Benatti e il fold di Rizzo. Poker con 55 per Saporita.


saporita-giovanni


17.30 - Vincere un 3-bettato con J-2 in 3-way

Il rilancio preflop viene da Luca Salvador, che trova il call di Pietro Pira ed il raise di Vito Rambelli a 2.100, call di entrambi. Il flop si presenta 67Q ed è un triplo check, al turn 2 invece Vito punta 2.500 ricevendo un call solo da Pira. Il river è ininfluente e Pietro decide di checkare ancora, Rambelli prende una pila di chips gialle da 1.000, ma alla fine sceglie di checare back e gettare il suo AK di fronte al J2 di Pira.

17.15 - Assi craccati e Mainardi esce di scena

“Finalmente vedo gli assi…” …e purtroppo non c’è nulla da fare. Apre Gianfranco Mainardi che trova i call di due giocatori, i quali chiamano anche la prima barrel sul flop 995. Al turn 4 però, Gianfranco punta 5.000 con 20.000 di stack totali, fold del primo avversario, ma Luca Salvador decide di andare all in. Mainardi chiama con la best starting hand AA, ma viene sopraffatto dal K9 avversario.

16.45 - Finisce la pausa, si riparte!

Finisce la pausa di 15 minuti e i player ricominciano a giocare. Blinds 150/300 ante 25.

16.30 - Gioriz elimina Picardo

Preflop è un raised pot 4-way, ma alla prima street K64 i giocatori si riducono a due: Daniele Picardo punta 1.400, Giovanni Rizzo rilancia a 3.800 per chiamare il push dell’altro, per un totale di circa 13.000. 44 per lui, che parte in vantaggio contro il KJ di Daniele, il quale al turn Q è già drawing dead.

16.25 - Double up per Da Ponte

Incrementa il proprio stack Alessandro Da Ponte che dopo un raise da cutoff finisce ai resti contro Pietro Pira su flop AQ4.


Doppia A-4 per Pira ma top two pair per Da Ponte che raddoppia grazie a turn e river bianchi.


da-ponte-alessandro


16.15 - Pira esce, rientra ed subito short!

Pessimo momento per Pietro Pira: prima viene eliminato da Stanislao Sensi, pushando in bluff totale 39.000 al river su un board che recita J22 5 2, ma Sensi pur avendoci pensato su a lungo, chiama con J9 e lo elimina. Pietro sfrutta la possibilità di re-entry, ma scende subito a 9.500 check-callando tre strade contro Andrea Emanuele, che al river gira AK su board 467 T 2 e porta l’altro al muck.

15.55 - Giovanni Rizzo si arrende

Non riesce a ingranare Gioriz. Dopo la sua 3bet da middle position sull’apertura a 700 dell’under the gun riceve 4 call (cutoff, sb, bb e original raiser).


Piatto da 7.500 e su flop 723 Rizzo va in continuation bet per 3.600. Call del solo big blind.


Su turn 5 e river Q doppio check per i giocatori ed è buono il grande buio con JJ

15.35 - Poker e Vacanze: come tornare subito focus ai tavoli? (video)




15.30 - 'The four H.O.R.S.E.men' ricominciano il torneo

Ferrari, Laganà, De Gaetano e Pennazzato riprendono posizione al final table H.O.R.S.E., pronti per scoprire chi di loro a fine giornata verrà proclamato vincitore.


Ecco il chipcount alla partenza:


FERRARI ANDREA 158.000

LAGANA’ LORENZO 144.500

DE GAETANO MARCO 95.000

PENNAZZATO ALESSANDRO 78.000




15.15 - Sensi al massimo!

Stanislao Sensi riesce ad estrarre il massimo valore dalla sua doppia coppia contro Pietro Pira. Al turn il board si presenta A4Q K ed il pot ammonta a 7.800 chips, checka Pira da primo a parlare e Sensi overbetta 10.100. Pietro non può fare altro che rilanciare all in per 20.100 effettivi, e Sensi chiama con A-K. Pira può contare solo nel suo flush draw con A2, ma il river non concretizza i suoi sogni e Sensi ottiene il double up!sensi 

15.00 - Proprio quadri al river?

In un 3-bettato si affrontano sul flop 2JT Paolo Ossanna, Pietro Pira ed un terzo giocatore. Dopo due check la parola passa a Pira che sceglie di puntare 1.600 su un piatto di circa 2.300, call solo di Ossanna. Quest’ultimo sul turn 9 check-raisa a 6.000 la bet 2.900 dell’altro, che accetta. Il river è un 4 e Paolo sembra voler puntare, ma cambia idea e checka, trovandosi a dover decidere cosa fare sull’ultima bet a 6.000 di Pietro. Chiedendo al dealer: “Proprio quadri dovevi mettere al river?” chiama, e la sua scala KQ viene sconfitta dall’A8 avversario.

14.45 - Primo player out

Dopo un raise da early position di Gianfranco Mainardi a 300 chips, Vito Rambelli 3-betta a 1.200, trovando il call di Massimo De Mauri dallo SB, il call del BB ed il call di Mainardi. Il primo giocatore a parlare però stupisce tutti sul flop 464 optando per un open push che porta al fold due avversari. Rambelli però chiama -anche se non molto convinto- con AA, e parte sopra al QQ di De Mauri, che non migliora il punto ed esce velocemente dalla sala.

14.10 - Comincia il Day 1B!

Shuffle Up And Deal e il Day 1B parte con blinds 50/100.

 

DAY 1A

 

2.00 - Davide Scacchetti, chipleader del day 1A (video)

1.05 - Finisce il day 1A!

A fine giornata rimangono in gioco 22 giocatori su 45, comandati dal chipleader Davide Scacchetti con 169.550. I superstiti chiudono i loro stack nella busta e rimandano gli scontri al day 2 di domenica.


Leggi il report completo!

0.55 - Gli assi di Trincanato

Dopo un raise a 1.000 ed un call, Giuseppe Trincanato rilancia a 3.000 trovando i call di Carlo Arrigoni e Francesco Madonna. Il flop è 59Q e Trincanato pusha forte dei suoi AA. Arrigoni chiama con QJ e Madonna con KQ. Nessuno dei due riesce a migliorare tra turn e river e Arrigoni viene eliminato. Madonna invece pusherà le ultime chips la mano dopo con 6-2 schiantandosi sull’A-T di Piergiorgio D’Ancona, che chiude una doppia coppia al flop e lo elimina.

0.45 - Il set di Trevisani elimina Michelotto

Apre la mano Montagner con un raise 2x, chiamano Lorenzo Trevisani ed il giocatore sul bottone, la parola arriva ad Andrea Michelotto che rilancia 2.650 da BB, call di tutti e tre. A6K è il flop su cui Lorenzo punta 5.000, Michelotto alza la posta a 14.000 ed il suo avversario lo manda all in. Andrea ragiona ed infine chiama, sperando di trovare l’avversario in draw, col timore solo di una coppia di 6-6. Purtroppo la paura di Michelotto si rivela fondata, ed il suo KQ si arrende ai 66 di Trevisani.

0.20 - Giovanni Rizzo presenta la Tilt Cup (video)




0.15 - 'Se ho il K di cuori le metto tutte', De Mauri out

Mancano pochi minuti al cambio livello, l’ultimo di giornata. Dal Cutoff allo Small Blind chiamano tutti, e Massimo De Mauri da BB sceglie di checkare. Il flop si presenta 226, check dello SB, e Massimo pusha per quasi 15.000. Andrea Emilio Carolato da CO chiama e gli altri due avversari foldano. De Mauri ammette di aver riguardato le carte, con il piano di pushare se il K fosse stato di cuori e gira K8, ma nemmeno il redraw a colore potrebbe salvarlo dall’A2 avversario. Turn e river sono J e A e per De Mauri giunge la fine dei giochi. 

0.05 - Schacchetti in rush chiude colore al river

Madonna apre a 1.000 e riceve il call di Scacchetti, Trincanato e della Del Re. Su flop 853 cbet a 2.000 e call per quattro. Turn 2 e donk bet di Trincanato a 4.500, fold della Del Re, call sia per Madonna che per Scacchetti. Il river è un 9 e dopo il check di Trincanato, blocking bet dell’original raiser 3.000. Call sia per Scacchetti sia per Trincanato. Scacchetti è buono con 53 per un colore runner runner.

23.55 - Hongjin elimina Conzon

Nonostante l’inizio difficile, che lo ha visto a rischio eliminazione, Xu Hongjin è riuscito a restare in gioco e a riportarsi in carreggiata. Ora ha eliminato Luciano Conzon in un all in preflop con 9-9 contro 3-3: un board liscio lascia il vantaggio alla coppia più grande, e lo stack di Hongjin si porta a quasi 20.000 chips. 

23.40 - Habemus chipleader: Davide Scacchetti

Davide Scacchetti fa un altro player out e sale a oltre 150.000 gettoni


Scacchetti-Davide

23.25 - Modena Out, hero callato da Dordevic con Ace High!

Dopo essere passato da 60K a 27K schiantandosi contro una scala colore con colore second nuts, Italo Modena cerca la rivincita contro Sasa Dordevic. Quest’ultimo apre 1.000 da HJ, Modena rilancia 2.700 da CO e l’avversario sceglie di giocare. 555 è il flop, check di Sasa, bet 2.200 Modena e call. Turn 6, ancora check-call per 4.100. Al river 9 Dordevic checka nuovamente, e Italo tenta il tutto per tutto pushando con Q-7. Incredibile call dell’altro, che con A-J vince la mano ed elimina Modena!

23.15 - Bad beat fatale per Wang Jun Jie

Reduce da una recente vittoria al Venice Poker Open, Wang Jun Jie trova diversa fortuna in questo day 1A della Tilt Poker Cup. Apre 1.000 da UTG su blinds 150/300 ante 25, ma Davide Scacchetti dal seat adiacente 3-betta a 2.500. Dopo il call di Cesare Turturro da MP, la parola torna a Wang che annuncia un raise e dopo un paio di secondi dichiara: “All in!”. Scacchetti decide di repushare con le sue QQ facendo foldare il terzo giocatore, ma parte dominato dai KK di Jie. Il flop però è magico: 44Q che porta in vantaggio Scacchetti. Turn e river blank condannano Wang all’uscita.

22.45 - Il bluffcatch di Angela Del Re

Pochi minuti prima del break, l’unica ragazza in gara, Angela Del Re decide di flattare da CO il raise a 600 del giocatore in KJ. Il flop si presenta super wet: 286, Angela punta 1.000 dopo il check dell’avversario. Sul turn 8 l’azione si congela con un check-to-check, ma al turn 7 HJ esce puntando 2.600, call della ragazza che mostra 69 e si aggiudica la mano contro il KQ di oppo.angela del re

22.40 - Riparte il torneo

Finisce la pausa e si riprende con blinds 150/300 ante 25.

22.25 - Break!

I giocatori vanno in pausa per 15 minuti.

22.20 - Hongjin rischia ma si salva in corner

Rimasto ormai shortstack, Xu Hongjin decide di andare all in preflop per 7.025 chips totali. Foldano tutti fino al Big Blind Franco Marcolin, rientrato in gioco da poco, che decide di chiamare. Allo showdown Hongjin mostra 44 e parte pesantemente svantaggiato contro i TT di Franco. Il board scorre liscio, ma al river il colpo di scena: un 4 che inverte la situazione e regala un double up a Xu!

22.05 - Arrivano Modena e Cappellesso

Arrivano in sala Italo Modena e Nicola Cappellesso. Per “SnapCap” subito stack sopra i 40.000 gettoni.


Cappellesso-Nicola

21.45 - Double Up per Stevanato

Ecco la mano che porta “Steva” a quota 65.000 chips


stevanato vs Caroli

21.20 - D'Ancona s'impone: 10.000 chips uncontested

I bui si sono alzati da poco a 75/150, Xu Hongjin rilancia da MP a 400, call del CO e Piergiorgio D’Ancona sceglie di squeezare a 1.100. Dopo il call del BB Hongjin 4-betta a 4.200 trovando il call di D’Ancona. Il flop si presenta K35 e Xu check-calla la bet 5.000 di D’Ancona, che al turn 7 shova dopo il secondo check di Hongjin. Quest’ultimo decide di foldare senza troppe riflessioni, e D’Ancona così incrementa il suo stack del 33%.

21.05 - Marcolin primo out di giornata

Allo scadere del primo livello arriva il primo all in della giornata. Franco Marcolin limpa 100 da UTG, Francesco Madonna da MP alza a 550, Marcolin 3-betta 2.000 per chiamare la 4-bet 7.000 di Francesco. Il flop si presenta KQJ, i due checkano rimandando l’azione al turn 5. Marcolin esce puntando 5.000, Francesco dichiara l’all in forte delle sue QQ e Franco chiama i 15.000 rimanenti con KT. Il turn 7 non cambia il nome del vincitore e Marcolin esce di scena.

20.55 - Scacchetti slowplaya le dame

Al tavolo 1 apre Davide Scacchetti da Under the Gun a 300 e riceva la 3bet da middle position fino a 700. Call per il cutoff, il bottone, il piccolo buio e l’original raiser. Check per tutti sul flop 723. Punta invece 1.800 Scacchetti sul turn 8 ricevendo il call da middle e del bottone. River 4 e nuova barrell a 2.200 pagata questa volta solo dal player in MP che mucka alla vista di QQ. Scacchetti sale a quota 45.000.

20.40 - Arriva la coppia d'oro del poker italiano

Arrivano in sala per il day 1A i primi volti noti del circuito. Tra questi Marcello Montagner, Amedeo Chiaregato e la coppia emergente Luca Stevanato e Angela Del Re dopo i recenti successi di quest’ultima allo European Poker Tour di Barcellona.


Stevanato Luca


20.10 - Shuffle Up And Deal

Lo ‘Shuffle Up And Deal’ del floorman da inizio alle danze! Primo livello blinds 50/100.

19.00 - Tutto pronto per l'inizio della Tilt Cup

Sala pronta per l’avvio della Tilt Cup. Già avvistati in sala l’ambasciatore di Tilt Events Giovanni Rizzo, Carlo Braccini e altri amanti delle varianti per il torneo di H.O.R.S.E. che partirà tra pochi minuti.


sala_inizio


 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari