Monday, Oct. 25, 2021

Poker Live

Scritto da:

|

il 8 Ott 2015

|

 

Nasce la Global Poker League: Kanit, Pescatori e altri 20 italiani tra i selezionabili

Nasce la Global Poker League: Kanit, Pescatori e altri 20 italiani tra i selezionabili

Area

Vuoi approfondire?

Sta prendendo forma in questo mese di ottobre la Global Poker League, la lega voluta da Alex Dreyfus nel tentativo di rendere più sportivo e coinvolgente per il pubblico il mondo del poker.

Sono ufficiali alcuni punti focali della lega ma si attendono altri due comunicati che usciranno in questo mese per avere tutti i dettagli.

La prima stagione della Global Poker League prenderà il via nei primi mesi del 2016 e vedrà al via 12 franchigie.

La Global Poker League infatti vuol ricalcare in tutto e per tutto la Nba e la Nfl, le leghe professionistiche americane che a differenza dei campionati calcistici in giro per l’Europa non prevedono le retrocessioni.

Le 12 squadre di partenza saranno legate a 12 città e divise in due conference.

Un girone sarà legato al continente americano con le franchigie di New York, Los Angeles, San Francisco, Las Vegas, Toronto e San Paolo.

L’altra conference invece avrà come squadre Londra, Praga, Parigi, Barcellona, Mosca e Hong Kong.

Almeno in questa prima fase non avremo quindi una franchigia a rappresentare l’Italia.

Ma potremo avere giocatori italiani all’interno del format.

I padroni delle 12 squadre infatti potranno scegliere 3 dei propri elementi (ogni squadra sarà formata da 5 players) durante un draft in puro stile nba.

Il draft è quel momento dell’anno dove le squadre scelgono i giocatori migliori provenienti dai college americani.

Allo stesso modo i proprietari delle franchigie della Global Poker League sceglieranno tra i migliori 1.000 giocatori secondo il Global Poker Index i loro 3 giocatori.

Gli altri due saranno delle wildcard scelte direttamente dalle varie squadre e verranno annunciate sempre durante il draft day.

Gli italiani che al momento sarebbero eleggibili sono ben 22.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Poco fuori la top 1000 troviamo uno che potrebbe entrare fra qualche giorno: Federico Butteroni, al momento è 1.061° in classifica ma le WSOP Europe di Berlino e il Final Table del Main Event Wsop potrebbero ammetterlo di diritto tra i papabili.

Siamo certi che Federico sarebbe un buon ambasciatore per questa Global Poker League che vuole proprio giocatori “alla Butteroni” nelle intenzioni di Alex Dreyfus.

Secondo degli esclusi il giovane lombardo Andrea Cortellazzi che potrà puntare a entrare nella top 1000 con gli ultimi eventi dell’anno.

Ci sono ovviamente tutti i grandi del nostro panorama pokeristico, da Kanit a Pescatori passando per Sammartino, Savinelli e Palumbo.

Le 12 squadre della Global Poker League competeranno tra di loro per almeno 14 settimane consecutive attraverso una serie di partite, alcune online, alcune dal vivo negli stadi di tutto il mondo e alcune in un apposito studio. Le prime 12 settimane ci sarà la regular season come accade nella NFL, mentre le ultime due si terrà in un grande stadio americano il GPL World Championships, cioè le finali della lega.

Tutti i match avranno comunque copertura di streaming online con esclusive analisi pre match da parte di importanti commentatori tecnici.

Altra novità fondamentale sarà il luogo dove verrà posto il tavolo da gioco in alcuni eventi.

Il tavolo sarà all’interno di un cubo di vetro chiamato “The Cube”, che vuol riprendere la forma che ha avuto tanto successo in format come quelli legati alle arti marziali che stanno spopolando anche in Italia. Una sorta di gabbia per i poker players.

cube

Per rendere il gioco più eccitante saranno introdotte altre novità come lo “shot clock” già visto durante la Global Poker Masters vinta dall’Italia, la possibilità dei giocatori di stare in piedi all’interno del cubo e non più seduti al tavolo, carte digitali e chips con microchip per rendere il gioco fino a quattro volte più veloce e una poker room online che garantirà promozioni speciali.

Questo l’elenco dei 22 italiani che potrebbero essere scelti nel draft:
(la lista è soggetta a variazioni da qui a fine anno)

Mustapha Kanit
Dario Sammartino
Max Pescatori
Giuliano Bendinelli
Antonio Buonanno
Andrea Dato
Carlo Savinelli
Filippo Lazzaretto
Giacomo Fundarò
Walter Treccarichi
Rocco Palumbo
Nicola D’Anselmo
Davide Suriano
Salvatore Bonavena
Luca MoschittaIacopo Brandi
Marco Della Tommasina
Raffaele Sorrentino
Sergio Castelluccio
Alessio Isaia
Stefano Terziani
Andrea Benelli

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari