Friday, Jul. 1, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 9 Feb 2016

|

 

Liv Boeree sui London Royals: “Voglio un team unito, menti brillanti e personaggi memorabili”

Liv Boeree sui London Royals: “Voglio un team unito, menti brillanti e personaggi memorabili”

Area

Vuoi approfondire?

Considerando che all’inizio l’Italia non avrebbe dovuto far parte delle franchigie della Global Poker League, quando è uscita la notizia che ci sarà un Team Italy capitanato da Max Pescatori tutta l’attenzione è stata catalizzata da lui.

Il giorno stesso abbiamo parlato con Max per sentire le sue prime dichiarazioni a caldo e i suoi progetti sul draft e la strategia da attuare, ma non pensiate che gli altri 11 capitani siano rimasti con le mani in mano!

Ad esempio una delle tre regine della GPL, Liv Boeree, è stata intercettata durante l’Aussie Millions dal portale PokerNews.com per raccogliere dettagli su come avrà intenzione di selezionare e pilotare il team inglese, i London Royals.

Sono così emozionata di essere il capitano del team London Royals, ovviamente il team migliore. Molta gente mi ha contattato per darmi la disponibilità. Non vedo l’ora che arrivi il giorno del draft, sarà davvero tricky perché voglio avere un buon bilanciamento: ovviamente voglio i migliori giocatori, ma voglio anche player memorabili, dei personaggi. Desidero chiaramente che il team faccia bene, ma voglio anche creare opportunità per sponsorship e cose del genere. Voglio un all-star roster di menti acute e persone brillanti”

La domanda successiva è dedicata alla nazionalità dei partecipanti: anche se le squadre sono divise dalla provenienza del capitano, i membri del team non dovranno per forza farne parte: ci potrebbero essere dei problemi all’interno del team per questo? Bisognerà accertarsi preventivamente che la franchigia sarà unita?

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

“Sì, ovviamente non voglio che si creino condizioni drammatiche all’interno… Vorrei che i miei compagni di team si apprezzino a vicenda. Detto questo non vorrei farmi sfuggire strategie o nomi particolari, quindi…” 

Quindi – mentre Liv ci saluta canticchiando ‘Royals, royals’ – dovremo aspettare ancora qualche giorno, fino a quando il 25 febbraio a Los Angeles comincerà l’atteso draft!

Siete curiosi di assistere alla prima edizione della Global Poker League?

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari