Thursday, Oct. 29, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 16 Gen 2016

|

 

Tutto sul “The Cube”, la spettacolare arena della Global Poker League

Tutto sul “The Cube”, la spettacolare arena della Global Poker League

Area

Vuoi approfondire?

Manca sempre meno tempo alla partenza della Global Poker League.

Dopo l’annuncio della nascita dei dodici team, tra i quali quello di Chris Moneymaker e quello più gradito agli azzurri di Max Pescatori, gli animi dei partecipanti e dei curiosi spettatori cominciano ad entrare nel vivo della competizione, anche se il draft è programmato appena per il 25 febbraio.

Mentre sfruttate la vostra esperienza in Football Manager per decidere chi dovrebbe entrare nei Rome Emperors, scoprite tutti i dettagli del misterioso “The Cube”.

Il “The Cube”, l’arena ufficiale della Global Poker League, ha l’ambizione di rappresentare per il poker quello che l’Octagon della UFC rappresenta per le Mixed Martial Arts.

Voi direte: “Perché giocare a poker in un’arena-cubo? Non andavano bene i soliti tavoli?” le risposte sono molte, ma come parole chiave potete ricordare innovazione, interazione e spettacolo.

Il cubo trasparente delle dimensioni di 6×6×6 metri (o di 4,5×4,5×3 al minimo) sarà davvero spettacolare, grazie ad un sistema di led, animazioni e proiezioni in 3D che catalizzeranno l’attenzione di tutti e renderanno tutto più dinamico e unico.

the cube led

I giocatori avranno puntati addosso gli occhi di tutti gli spettatori, ma le pareti permettono di vedere solo dall’esterno verso l’interno e il “The Cube” è totalmente insonorizzato, garantendo la totale integrità del gioco ma permettendo alle tifoserie di urlare, commentare e seguire tutto ciò che accade al suo interno.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Insomma con “The Cube” sarà come essere nel vivo dell’azione, grazie anche ad un sistema di camere e schermi (posizionati sopra al cubo), che permetteranno di vedere da tutte le angolazioni quello che succede, le hole cards, il board, le espressioni.

Il “The Cube” vuole diventare il vero e proprio simbolo della Global Poker League, seguendo la competizione in ogni trasferta che verrà programmata, grazie alla possibilità di smontarlo e rimontarlo in soli due giorni.

L’idea è di portare in futuro il cubo vicino a monumenti importanti o luoghi famosi, per creare atmosfere uniche e demolire l’accostamento poker-casinò, muoversi verso la “sportivizzazione” del poker promossa da Dreyfus allontanando i casinò (che rappresentano la venalità dei soldi) dall’idea del gioco del poker sportivo.

Non è stata ancora distribuita una mano, e non possiamo sapere se tutti i progetti andranno a buon fine, ma non sarebbe bello vedere il Pesca sconfiggere Bryn Kenney all’Heads-Up conclusivo con il suggestivo sfondo del Colosseo di notte?

 

(foto credits: Global Poker League)

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari