Monday, Aug. 8, 2022

Storie

Scritto da:

|

il 6 Gen 2016

|

 

In arrivo un nuovo effetto Moneymaker? Chris comanda il primo team della Global Poker League

In arrivo un nuovo effetto Moneymaker? Chris comanda il primo team della Global Poker League

Area

Vuoi approfondire?

L’ambizioso progetto di Alex Dreyfus, la Global Poker League, è sempre più vicina al suo battesimo.

La GPL, di cui la Global Poker Masters dell’anno scorso è solo il prototipo, vedrà scendere in campo 12 Team di players ognuno a rappresentare il proprio paese, fatta eccezione per gli Stati Uniti D’America che essendo la patria di metà di tutti i giocatori del mondo avrà a sua disposizione sei squadre.

L’obiettivo è quello di seguire lo slogan “We sportify poker” coniato dallo stesso Dreyfus, che tenterà di fondere il poker e gli eSports (da lui stesso visti come una minaccia al mondo delle due carte) per creare un prodotto (HoldemX) che mantenga la bellezza del poker ma lo renda più dinamico e quindi più apprezzabile agli occhi del grande pubblico.

Una delle differenze principali starà nell’assenza di una quota di entrata, dettaglio che ha fatto arricciare il naso a molti in quanto snaturerebbe il gioco del poker, ma Dreyfus nel tentativo di sportivizzare il poker ha previsto afflussi di denaro dagli sponsor, esattamente come negli eSports.

La partenza della GPL è prevista per il 25 febbraio a Los Angeles dove avrà luogo il draft delle 12 squadre.

Per ora la maggior parte dei nomi dei partecipanti è ignota; solo pochi giorni fa è emerso il nome della prima squadra e soprattutto quello, importantissimo per il nostro mondo, del primo capitano.

L’uomo che ha dato origine al boom del poker, Chris Moneymaker, ha annunciato che scenderà in campo come leader del team Las Vegas Moneymakers.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Per chi non lo sapesse, Chris Moneymaker (curiosa coincidenza ma è il cognome vero) è entrato nella storia, sia nella Poker Hall Of Fame che nella Online Poker Wall Of Fame, per il percorso che nel 2003 l’ha portato da un satellite online da pochi dollari di buy-in a vincere il Main Event WSOP per due milioni e mezzo di dollari.

Trasformando $30 in una vera e propria fortuna senza troppe difficoltà, Chris ha dimostrato che i sogni si possono realizzare, e centinaia di migliaia se non proprio milioni di persone si sono poi approcciate al poker nel tentativo di replicare il suo exploit. Questo fenomeno venne battezzato “Effetto Moneymaker“.

Chissà se la GPL riuscirà nell’intento di creare un secondo boom nel nostro mondo, magari proprio approfittando della presenza dell’uomo che ha dato origine al successo del poker tredici anni fa?

Per scoprire se si verificherà lo sperato “Effetto Global Poker League” bisogna ancora aspettare, ma nell’attesa non resteremo a bocca asciutta: pare infatti che nei prossimi giorni trapeleranno i nomi degli altri partecipanti.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari