Friday, Oct. 22, 2021

Poker Online

Scritto da:

|

il 19 Ott 2016

|

 

“Non solo Italia e Francia!” Da Berlino i dirigenti AAMS e ARJEL allargano la condivisione della liquidità. Si parte nel 2017

“Non solo Italia e Francia!” Da Berlino i dirigenti AAMS e ARJEL allargano la condivisione della liquidità. Si parte nel 2017

Area

Vuoi approfondire?

Che i vertici dei regolatori di mercato europei stiano facendo sul serio non ci sono più dubbi.

Dopo l’incontro settembrino a Parigi, i principali responsabili del gaming online d’Europa si sono riuniti a Berlino per discutere su eventuali scenari di liquidità condivisa.

Stando a quanto riporta Gioconews.it, i dirigenti AAMS, guidati dal neo direttore dell’ufficio online, Daria Petralia, hanno dialogato con i ‘pari ruolo’ stranieri: in rappresentanza della Francia, Paese che tra i primi si è dimostrato disponibile all’apertura del mercato, e ha trovato conforto nel voto del Senato, il Presidente dell’Arjel Charles Coppolani.

Le prime indiscrezioni rivelano che ci sarebbe l’idea di testare una piattaforma condivisa tra Italia e Francia ma c’è una convergenza di visioni tra i vari regolatori e serviranno ulteriori incontri per capire se questo connubio ITA-FRA possa essere un punto di partenza fattibile.

L’incontro è già fissato il prossimo 17 novembre quando si incontreranno i Paesi coinvolti per proseguire concretamente coi lavori

“Stiamo lavorando in stretto contatto con la Francia – ha dichiarato Petralia ai colleghi di Gioconews – per mettere a punto un sistema adeguato e, ci auguriamo, in tempi rapidi. Abbiamo già affrontato molte questioni tecniche e sono convinta che questo percorso possa rappresentare un importante passo in avanti nella regolamentazione del Gaming a livello internazionale“.

Un accordo con i ‘cugini’ d’oltralpe sarebbe già una straordinaria ventata d’ossigeno per il poker online in Italia, ma stando al sondaggio che abbiamo lanciato recentemente, gran parte di voi sogna un’apertura a 360° e l’ingresso nell’universo dot com. Ipotesi, a oggi, tutt’altro che utopistica.

Gli spiragli, in questo senso, emergono dalle parole del Presidente Arjel, Coppolani:

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

“Siamo vicini alla realizzazione della liquidità internazionale. Stiamo lavorando molto in questi mesi tra regolatori e il prossimo 17 novembre abbiamo in programma una riunione tecnica che servirà a superare alcuni ostacoli. Abbiamo portato avanti con determinazione i lavori in questi mesi e potremmo partire sperabilmente già nel 2017. La liquidità internazionale è un passaggio e uno sviluppo fondamentale per il settore del poker online perché sappiamo che questo mercato è in difficoltà ed ha quindi bisogno di una spinta che potrebbe arrivare proprio dalla liquidità condivisa. Il nostro approccio è scaturito da un lungo dibattito sulla materia. I problemi da affrontare? Per esempio sappiamo che i player pretendono di avere a che fare con le stesse regole anche quando giocano con altri paesi e per questo sarà fondamentale avere delle regolamentazioni simili per poter sviluppare un discorso di questo tipo.”

Nell’incontro organizzato da Gioconews presso l’Excellence in Gaming della capitale tedesca, in occasione dell’esposizione internazionale del settore del gioco, c’erano anche Corinne Valletta, Head of Eu & International Affairs at Malta Gaming Authority, Teresa Monteiro (Portogallo) Jacob Bork Klitgaard (Danimarca) e Richard Bayliss, Remote Gambling Compliance Manager della Uk Gambling Commission, a sostegno del modello britannico, da sempre modello di regolamentazione in Europa e nel mondo.

Sono questi i Paesi che potrebbero contribuire ad un allargamento tout court e che non riguardi, dunque, esclusivamente Italia e Francia.

Ora non resta che attendere il 17 novembre per capire se, finalmente, vedremo qualcosa di concreto.

 

Photo Courtesy: Gioconews.it

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari