Friday, Oct. 22, 2021

Poker Online

Scritto da:

|

il 7 Ott 2016

|

 

Liquidità condivisa: cosa ci dovremmo aspettare dai field spagnoli e francesi?

Liquidità condivisa: cosa ci dovremmo aspettare dai field spagnoli e francesi?

Area

Vuoi approfondire?

E’ partito il count-down per la liquidità condivisa.

Non quello ufficiale ovviamente, per il quale dopo l’approvazione del Senato Francese occorrerà attendere il responso di Italia e Spagna, ma nella testa di tutti i giocatori il ticchettio comincia a farsi incessante.

Il nuovo mercato aprirebbe uno scenario accattivante con un palinsesto finalmente ricco, sia in termini di montepremi che come numero di giocatori come abbiamo ipotizzato la scorsa settimana. L’idea di confrontarsi con un field più variegato stuzzica tanti grinder nostrani che hanno dovuto fare le valigie per potersi misurare sul ‘dot com’, tanto che alcuni, come Giuliano Bendinelli, prenderebbero seriamente in considerazione la possibilità di tornare in patria.

Ma quanto sono informati i nostri regular sul field spagnolo e francese? Abbiamo fatto un piccolo sondaggio contattando alcuni tra gli ’emigrati’ più noti d’Italia, ecco cosa ci hanno risposto.

Cominciamo appunto con il ‘Bendi’, che ammette candidamente di non aver mai giocato nel ‘punto es’: “Ho giocato solamente nel .fr da Londra finché era possibile, sia su PokerStars che su Winamax, ma non giocandoci da qualche anno ormai non saprei di preciso cosa aspettarmi dal field né riuscirei a dire qualcosa di specifico sui regular forti in circolazione. In generale sono molto favorevole all’idea della liquidità condivisa perché sarebbe una discreta alternativa al .com, con il grosso vantaggio di poter tornare a vivere in Italia.

Stefano Terziani e la sua compagna italo-tedesca Sabina Hiatullah sembrano essere sulla stessa lunghezza d’onda: “Purtoppo non ho mai giocato sul ‘punto es’ o sul ‘punto fr’, io gioco esclusivamente sul . com dove gli spagnoli e francesi non possono giocare e lo stesso vale per Sabina.

Che dire allora del buon Walter ‘Cesarino’ Treccarichi, che in questi anni è stato sicuramente più all’estero che in Italia: “Onestamente non saprei esprimere un’opinione in particolare visto che ho giocato contro francesi e spagnoli principalmente nei festival EPT, quindi per di più il field era abbastanza vario… sono impreparato!

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Un altro player che per diversi anni è stato all’estero risponde al nome del giovanissimo Federico Cirillo: “Ho giocato troppo tempo fa per dare pareri sensati. Sono certo che in generale i field siano più soft del ‘dot com’, ma per quanto riguarda la situazione attuale di ‘.fr’ e ‘.es’ non saprei cosa dire non avendoci mai giocato.

Alla disperata ricerca di qualche informazione abbiamo bussato alla porta del trio Marchi-Camosci-Escobar in quel di Malta, ecco cosa di ha risposto ‘Girex’: “Non conosco il field spagnolo, essendo da sempre ghettizzato e onestamente non credo porti una grande affluenza a giudicare dal palinsesto e garantiti che hanno. Il field francese è difficile da definire perché su Stars.fr e Winamax ci può giocare chiunque e quindi ci sono anche diversi reg stranieri. In generale però rimangono comunque abbastanza ‘fishy’ e soprattutto i fish francesi sono bellissimi da giocarci contro, direi a metà tra ‘aggroscemi’ e ‘splasher’. Anche i reg hanno queste tendenze, però ecco è difficile dire quali siano i reg francesi con cui ho giocato e quali invece erano stranieri registrati su siti francesi. Di sicuro per noi che giochiamo HS e che abbiamo edge sul reg medio sarebbe una cosa positiva. Più tornei HS, più tornei in generale, bacino di utenza più ampio, garantiti più alti eccetera.

Insomma, pare proprio che i nostri grinder, salvo alcune rare eccezioni, non siano preparatissimi sull’argomento. Tuttavia siamo sicuri che in caso di liquidità condivisa saranno capaci ben presto di prendere le giuste contromisure per fare la voce grossa anche contro francesi e spagnoli!

 

Scriveteci le vostre impressioni sulla nostra Fanpage!

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari