Thursday, Aug. 13, 2020

Storie

Scritto da:

|

il 14 Mar 2017

|

 

Da un satellite ai ‘big money’: ecco le migliori imprese ‘low cost’ messe a segno dai giocatori italiani

Da un satellite ai ‘big money’: ecco le migliori imprese ‘low cost’ messe a segno dai giocatori italiani

Area

Cashare in un grande torneo di poker è bellissimo. Ancor più bello è farlo investendo una sciocchezza!

Lo sa benissimo per esempio Cristiano Blanco, con il quale abbiamo da poco celebrato il decennale del 2° da lui ottenuto all’EPT di Dortmund del 2007.

In un’intervista esclusiva il player romano ha aperto il cassetto dei ricordi per noi e ci ha raccontato di come quella volta si qualificò online spendendo solo 20$ ed incassando 380.000€.

Un’impresa alla Moneymaker! Abbiamo dunque pensato di far partire un sondaggione e di chiedere ad altri giocatori italiani qual è stata la loro migliore prestazione pokeristica fornita partendo da un satellite.

Ormai lo sappiamo, da anni le poker room online offrono la possibilità di sognare un grande colpo senza spendere a volte neppure un centesimo.

Perfino i casinò organizzano satelliti freeroll (o quasi) adatti a tutte le tasche e tutti i bankroll. Perché dunque non approfittarne?

Sentite cosa hanno combinato in carriera alcuni tra i più noti grinder del nostro Paese. I regular dell’online hanno ovviamente qualche difficoltà a ricordare i ticket vinti, poiché massano qualsiasi tipo di mtt…

Sono emerse comunque belle storie, come quella di Alessandro De Michele (nella foto in alto) che nel giorno del suo compleanno di dieci anni fa vinse 30mila dollari spendendone solo 10!

Cliccate sui vari nomi qui sotto e godetevi questi aneddoti. Preparatevi però a rosicare…

 

Se vuoi giocare GRATIS il Main Event WSOP iscriviti subito a SNAI e strappa uno dei pacchetti in palio coi satelliti Mission to Vegas!

 

Luca Stevanato

Bella domanda. Così d’impatto mi viene in mente il terzo posto al Thursday da 1.050$ di buy-in agli inizi della mia avventura nel ‘punto com’. Mi qualificai provando due sat da 109$. Non ricordo con esattezza quanto vinsi. Mi pare 43k.

Irene Baroni

Qualche anno fa, partendo da un satellite online, mi sono piazzata terza ad un Poker Grand Prix vincendo circa 30mila euro.

Enrico Mosca

Era il 2012 e avevo appena fatto secondo al Mini IPT per 34k euro. Vidi che c’era un sat da 120€ per un side da 1k di buy-in e mancavano 2 minuti alla fine della late. Mi iscrissi per ridere, presi il ticket e poi ho vinto il torneo dividendo con Vasta.

Cristiano Guerra

Probabilmente la mia impresa migliore l’ho messa a segno nel 2010. In quell’anno ho passato uno step da 600 dollari (mi pare) per un WTA da 2.100 che qualificava all’EPT di Montecarlo. Quella volta la tappa costava 10.300 euro. Il pacchetto completo era di 19.000$ se non erro. Riuscii così a qualificarmi e arrivai anche 35° al Main Event incassando 35mila euro.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Federico Cirillo

Non sono certo di quale sia stata la mia impresa migliore partendo da un satellite. Penso un 24esimo posto (o giù di lì) ad un Sunday Million. Sicuramente avevo vinto un paio di satelliti per quel domenicale… Non mi vengono altri risultati in mente. Forse lo Special che vinsi, ma non sono sicuro di aver giocato i satelliti.

Eugenio Sanchioni

Mi iscrivo già a tutti i tornei indipendentemente dall’esito dei SAT, quindi non saprei… I SAT grossi come quelli per il PokerStars Festival a Rozvadov e simili li casho tutti.

Simone Speranza

Non ho fatto nessuna impresa partendo dai satelliti di un torneo, che io mi ricordi…

Francesco Elefante

Per me il sondaggio ha poco senso perché se gioco i satelliti sono comunque già registrato al torneo principale, quindi…

Alessandro De Michele

Mi sono qualificato tantissime volte all’EPT partendo dai satelliti. L’impresa che ricordo meglio però è questa: vinsi un satellite da 10$ sul ‘punto com0 nel 2007, attraverso cui giocai un 109$+R, chiudendo secondo per circa 30k. Era il giorno del mio 30esimo compleanno! 16 Luglio 2007.

Daniele Mazzia

Niente di che direi… Forse un ITM all’EPT Sanremo nel 2011 o 2012…

Paolo Baroni

Partendo da un satellite? Dipende. Giocando su Winamax a volte in alcuni tornei, quando shippi o sali sul podio, ti regalano il ticker per il Main da 150 della domenica. La prima volta che lo vinsi giocai il Main ottenendo in quel modo il ticket. Vinsi circa 18k.


Tramite satellite ho vinto anche il Bigger da 250€ di buy-in di PokerStars incasssando circa 7k. Personalmente considero i sat (non hyper) tra le migliori cose da inserire nello schedule se non si gioca ad abi alto, ma ovviamente ci sono molti spot che, soprattutto nella bolla per i ticket, vanno studiati e ristudiati.

Federico Piroddi

Online non ricordo, ne ho giocati tanti di sat… Live ricordo che il primo sat vinto a 18 anni per un IPT da 2.2k a Campione… Esco a 2 dagli ITM perdendo un 70/30 a favore. Che brucio quella sera!

Luigi D'Alterio

Penso che addirittura abbia vinto 10k con 10 euro in un domenicale online. Ma comunque ai tempi li grindavo i satelliti, quindi non so se vale 🙂

Alessandro Siena

Prima che iniziassi a giocare sul serio, due anni fa mi qualificai d’estate al sat da 9000 fpp per accedere al Sunday Million, partendo da quello da 10fpp e scalando 6-7 step fino alla qualificazione.


Arrivai al Day 2 del Million con stack iniziale di dieci bui. Mi piazzai a premio e persi un flip da top 10 a 400 left. Non un risultatone, ma allora giocavo for fun ad abi 5 e quindi potete capire quanto mi spostasse ogni singolo gradino 😀

Carlo Savinelli

Credo che la mia migliore impresa partendo da un satellite sia stato un ITM alle WSOPE Main Event, spendendo 500.

Alessandro Giordano

Sicuramente quando nel 2013 mi qualificai per l’IPT di San Marino da 2.200€ di buy-in con un sat da 100€ su PS… Arrivai quinto per 16k. Non male per il mio primo IPT!

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari