Saturday, Sep. 21, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 17 Mag 2017

|

 

I campioni del mondo Cada e Riess approvano l’addio ai November Nine: “Era ora”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

I campioni del mondo Cada e Riess approvano l’addio ai November Nine: “Era ora”

Area

Vuoi approfondire?

Fa discutere la clamorosa rinuncia ai November Nine decisa dalle WSOP.

Già da tempo si parlava di tornare alle origini, eleggendo il campione del mondo di poker a luglio senza aspettare troppi mesi.

Non sembrava però questa l’edizione della svolta… Invece, a due settimane dallo start dell’edizione 2017, tutto cambia e non mancano i pareri illustri a riguardo.

Ieri abbiamo sentito per voi Filippo Candio, che nel 2010 fu il primo italiano a giocarsi il tavolo finale del Main Event WSOP.

Candio ricorda con nostalgia quei tre lunghi mesi di attesa, ma pragmaticamente ammette che ormai i November Nine non avevano più senso.

Sulla stessa lunghezza d’onda sembrano essere degli ex campioni del mondo come Joe Cada (vincitore del 2009) e Ryan Riess (2013).

I due ragazzi del Michigan sono stati intervistati dalla testata Detroit News e approvano la scelta delle World Series, sebbene entrambi conservino bellissimi ricordi dei loro trionfi.

Riess pare il più convinto e dice: “È un bene che non ci siano più i November Nine“. Inoltre fa notare un dettaglio un po’ inquietante:

A quel tavolo finale ci sono milioni di dollari in palio e ai suoi protagonisti potrebbe anche capitare qualcosa di brutto se ci sono mesi di attesa in mezzo“.

Cada è d’accordo: “Con così tanti soldi in ballo non c’è da meravigliarsi se dei finalisti fossero rimasti coinvolti in brutti incidenti“.

Per fortuna tra il 2008 e il 2016 non è successo nulla del genere, almeno stando a quanto ne sappiamo. Chissà se gli organizzatori delle Series si sono mai preoccupati di episodi simili o se addirittura hanno scelto di cambiare proprio per preoccupazioni simili…

L’unica cosa certa è che nella prossima edizione del Main tra la composizione del final table e il suo effettivo svolgimento ci saranno stavolta solo due giorni di pausa, il 18 e 19 luglio.

Riess si permette di fare un’osservazione: “Dovrebbero esserci più di due giorni di pausa. Una settimana sarebbe il lasso di tempo perfetto.

Sette giorni darebbero il tempo ai giocatori di trovare qualche sponsor e di farsi raggiungere a Las Vegas da famiglia e amici“.

Chiudiamo con una curiosità: Riess e Cada giocheranno insieme l’evento Tag Team da 10mila dollari di buy-in, che inizia già il 31 maggio prossimo!

Gli avversari dovrebbero preoccuparsi. Non capita tutti i giorni di sfidare una coppia formata da due campioni del mondo…

Tra l’altro questo 2017 per Riess è stato già generoso, visto che a inizio aprile ha shippato 716mila dollari nel WPT Seminole Hard Rock Finale.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari