Sunday, May. 26, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 6 Giu 2017

|

 

WSOP 2017 – Max Pescatori al final day dell’Omaha Hi-Lo Championship, tanti italiani ITM al Colossus

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

WSOP 2017 – Max Pescatori al final day dell’Omaha Hi-Lo Championship, tanti italiani ITM al Colossus

Area

Vuoi approfondire?

Arrivata alla conclusione una nuova giornata di World Series Of Poker, nella quale l’indiscusso protagonista è stato Dario Sammartino con il suo straordinario terzo posto all’evento One Drop. Ma Dario non è stato l’unico italiano impegnato nelle già pienissime sale del Rio Casino. Ecco dove sono andate a finire le altre bandierine tricolori della giornata, a partire da una vecchia conoscenza…

Event #9: $10,000 Omaha Hi-Lo 8 or Better Championship

Anche quest’anno Max Pescatori è schierato nella “sua” Las Vegas in cerca del quinto braccialetto WSOP in carriera. Dopo una falsa partenza al $1.500 Omaha, il Pirata si è subito rifatto in un torneo molto più importante: il $10.000 Omaha Hi-Lo Championship.

Pescatori, grande amante dei “limit games” nei quali ha conquistato tre dei suoi quattro trofei dorati, ha giocato un grande day 2 che lo ha visto raggranellare alte montagne di chip. Purtroppo è poi crollato nella parte finale riuscendo comunque ad approdare al final day con uno stack molto risicato, in sedicesima posizione su diciassette giocatori ancora nel torneo, già tutti a premio.

Che tilt finire cosi corto dopo aver toccato i 500,000. Guardiamo il lato positivo, prima bandierina al primo 10k giocato e se domani il cosiddetto colpo di “culo” ci assiste…” dichiara Max su Facebook accompagnando la foto della busta che potete vedere qui sopra.

Staremo a vedere se questa notte il Pirata riuscirà a scalare la classifica, in cima alla quale ci sono altri grandi nomi come David “ODB” Baker, Daniel Negreanu, John Monnette, Fabrice Soulier, Dan Shak e Abe Mosseri che guarda tutti dall’alto in basso. Tutti a caccia del braccialetto WSOP e dei 391.000 dollaroni del primo posto!

Chipcount al termine del day 2:

Event #5: THE COLOSSUS III – $565 No-Limit Hold’em

Sicuramente quando si parla di “scremare il field” gli americani non sono secondi a nessuno: dei più di diciottomila iscritti ai vari day 1 del Colossus ne sono passati solo 600 al day 2, che si è da poco concluso con soltanto 43 sopravvissuti!

La classifica vede davanti a tutti Erkut Yilmaz, poco dietro di lui però c’è una vecchia conoscenza come Matt Affleck e in quarta posizione Mark Scacewater che si è appena bruciato un braccialetto all’evento Online… rimanendo in sit out nell’heads up finale!

Tanti i player italiani che sono stati eliminati nella giornata odierna, andando tutti a premio. Il migliore dei tricolori sembra essere Gian Generosi di Coriano, classificatosi 173° per più di cinquemila dollari di premio. A seguire troviamo Giovanni Petroni di Bari. Poco più indietro c’è la coppia Federico Butteroni e Walter Treccarichi a pochissime posizioni di distanza, rispettivamente 324° e 330°, e infine Gianni Melfi 410°.

Event #10: $1,000 Tag Team No-Limit Hold’em

Non si hanno moltissime notizie di questo confusionario evento “a squadre”, nel quale sono rimasti 94 team al termine della prima giornata di gioco (e non c’è Justin Bonomo che ha fallito il suo esperimento). Ma nella classifica spunta un “Team Butteroni” nella parte bassa del chipcount che ci fa ben sperare: non sappiamo chi sia il compagno di squadra di Federico, o se la sua squadra comprenda più di due elementi, ma ci auguriamo di vederli salire in classifica durante il day 2!

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari