Friday, Dec. 13, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 24 Ago 2017

|

 

Phil Hellmuth è il King of the Hill! In finale regola Cates con una rimonta epica a suon di bluff

Phil Hellmuth è il King of the Hill! In finale regola Cates con una rimonta epica a suon di bluff

Area

Vuoi approfondire?

Oltre ai suoi record WSOP, da oggi mister Phil Hellmuth può vantare anche il fatto di essere il ‘Re della Collina’.

The Poker Brat si è aggiudicato infatti stanotte i 200.000 dollari dello show televisivo ‘King of the Hill‘ ideato da Poker Night in America.

Dopo aver distrutto Doug Polk in semifinale, Hellmuth ha regalato un altro grande spettacolo in finale contro Dan ‘Jungleman’ Cates, dando una bella lezione quindi alla New School del poker.

Hellmuth ha vinto il primo heads up della finalissima, facendosi poi raggiungere sull’1 a 1 da Cates nella seconda sfida. Il terzo e decisivo scontro ha visto Hellmuth spuntarla definitivamente in maniera epica…

Pensate che Hellmuth è riuscito a rimontare da un misero stack di 5.800 (su 200.000 totali) grazie a una serie di colpi fortunati.

C’è una mano in particolare che ha già fatto il giro della rete. Si tratta di un bluff assurdo che ha indotto Cates a foldare trips di 10… Analizziamo subito l’action del colpo.

Nella mano prima Hellmuth perde con A-2 contro J-8 su un board 8-6-A-8-2 scendendo a 34.900 contro 165.100. I bui sono 800/1600. Cates rilancia da bottone a 3200 con 105 e Hellmuth chiama con QJ.

Hellmuth checka al buio fuori posizione. Il flop è 1023. Cates punta 2200 e Hellmuth chiama dichiarando ancora check al buio.

Il turn è un 10 che dà trips a Cates, il quale punta 7600. Hellmuth rilancia a 19.600. Cates fa la faccia disgustata e chiama. Ci sono 50.000 già nel piatto a questo punto.

Al river scende un 9. Hellmuth pusha 9.900 chips! Cates ci pensa pochi secondi e folda… Il commentatore Polk non riesce a credere ai suoi occhi ed esclama: “Cosa è appena successo?“.

Cates chiede a Hellmuth di rivelargli la sua mano. Hellmuth risponde “Q-J off” e ovviamente Cates si dispera per il proprio pessimo fold.

 

 

L’ultimissimo colpo del triplice heads up ha visto Hellmuth pushare con A6 e Cates snappare (52.300) con KQ. Il board 4-5-5-8-9 non ha regalato scoppi.

A caldo Hellmuth dopo la vittoria ha detto: “Non ho mai mollato, io non mollo mai. Sono anche stato fortunato, ovviamente. Il secondo match però l’ho giocato malissimo, del resto non giocavo in heads up da tipo un anno“.

Mentre riceveva la cintura da Polk ha aggiunto: “Ho dato il massimo e nella finale ho bluffato tantissimo. Sono stato paziente e ho aspettato gli spot giusti. Posso dire di aver battuto due tra i più forti specialisti del mondo“.

Sulla sua rimonta dice: “Ho vinto in pratica 4 braccialetti così, credendoci fino alla fine“.

Dal web sono arrivati tantissimi messaggi di congratulazioni per Hellmuth, che ha difeso alla grande l’onore della vecchia scuola contro i temibili ragazzi dell’online.

 

 

Se volete rivedervi tutta la finale tra Cates e Hellmuth, potete cliccare sul video qua sotto che dura oltre 6 ore. Troppo lungo? Valutate voi, sappiate che Polk l’ha definito uno degli heads up più belli che abbia mai seguito in vita sua.

 

 

Cosa hanno fatto i protagonisti del programma dopo la finale? Beh, ovviamente si sono dati al poker cinese. Chissà se Hellmuth avrà vinto anche qua…

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari