Saturday, Dec. 14, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 30 Mar 2018

|

 

Rivoluzione all’EPT di Monte Carlo! Negreanu e gli altri pro sono già entusiasti del Big Blind Ante

Rivoluzione all’EPT di Monte Carlo! Negreanu e gli altri pro sono già entusiasti del Big Blind Ante

Area

Vuoi approfondire?

Il grande ritorno dell’EPT a Monte Carlo è ormai alle porte.

Dal 24 aprile il celeberrimo tour europeo di PokerStars farà tappa in Costa Azzurra con parecchie novità interessanti da segnalare nei format dei tornei.

Una in particolare sta riscontrando i feedback positivi di tanti poker pro. Si tratta del Big Blind Ante, formula già sperimentata altrove e promossa anche da Daniel Negreanu.

Quelli di PS scrivono sul loro blog: “La primavera è stagione di cambiamenti, perciò tutti i tornei NL Hold’em a Monte Carlo adotteranno il gradito format Big Blind Ante. Sono compresi gli High Roller e il Main Event da 5.300€ di buy-in“.

Negreanu dice: “Sono entusiasta del Big Blind Ante. Rende i tornei più divertenti e tutta la comunità pokeristica è d’accordo“.

Ma cos’è il Big Blind Ante?

Di cosa stiamo parlando per la precisione? Molto semplice. Con il BB Ante è il giocatore seduto sul grande buio a dover pagare le ante per tutti i giocatori al tavolo.

La formula ricorda il Button Ante, dove invece è il bottone a pagare l’ante per tutti. Si è generato un bel dibattito su quale sia la soluzione migliore tra le due: meglio insomma far pagare le ante al Big Blind o al bottone?

Una cosa è certa: con questi nuovi meccanismi si velocizza l’azione al tavolo e si evitano le immancabili discussioni che si generano quando qualcuno dimentica di piazzare l’ante nel vecchio sistema. Si parla di 4 mani in più giocabili ogni ora.

L’unica situazione che potrebbe generare qualche confusione è un eventuale giocatore corto che non può permettersi di pagare tutte le ante… In tal caso bisogna leggere bene cosa dice il regolamento.

Nonostante questo, vari tornei prestigiosi hanno ormai adottato la novità e l’EPT di Monte Carlo sarà un altro banco di prova importante.

Tra le novità anche shot clock e re-entry

Non è finita qui, perché l’EPT monegasco prevede anche uno shot clock da 30 secondi, che verrà usato dall’inizio del Day 2 nel Main Event! I giocatori potranno contare su sei carte che forniranno 30 secondi extra di time bank ciascuna, in aggiunta ai 30 secondi di shot clock.

Anche qui bisognerà capire quali saranno le reazioni, soprattutto per quanto riguarda i player amatoriali… I professionisti sono ormai abituati a ragionare e agire velocemente, ma non si può dire la stessa cosa per la maggior parte degli occasionali.

Chiudiamo con un’altra svolta epocale. Per la prima volta il Main Event dell’EPT Monte Carlo permetterà ai giocatori di fare re-entry!

Pokerstars precisa che ognuno potrò fare un solo re-entry e che la scelta è motivata dagli alti costi della vita monegasca: “Veniamo incontro a quei giocatori che spendono tanti soldi per arrivare a Monte Carlo e vogliono massimizzare la loro possibilità di guadagno nelle ore di gioco“.

Gli integralisti del freezeout dovranno farsene una ragione… Cliccate QUI se volete saperne di più sul programma completo dell’EPT.

Prepariamoci a sette giorni di streaming e a scoprire chi saranno i vincitori dei cinque Platinum Pass messi in palio a Monte Carlo. Ecco come saranno distribuiti i 5 Pass:

• EPT Monte Carlo Main Event Winner
• EPT Monte Carlo Main Event – Day 2 random draw
• EPT National Winner
• EPT National – Day 2 random draw
• Event 28 – PSPC live satellite with one Platinum Pass added

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari