Chi sono gli avversari di Dario Sammartino al Day 7 del Main Event WSOP | Italiapokerclub

Friday, May. 29, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 12 Lug 2019

|

 

Chi sono gli avversari di Dario Sammartino al Day 7 del Main Event WSOP

Chi sono gli avversari di Dario Sammartino al Day 7 del Main Event WSOP

Area

Vuoi approfondire?

Una notte da vivere con il cuore in gola. O tutto o niente, sulla strada che porta al tavolo finale del main event WSOP 2019. Il day 7 è lo sbarramento naturale fra i sogni che diventano realtà e quelli che restano tali, almeno fino alla prossima occasione. Dario Sammartino è fra i 35 players che si giocheranno i 9 pass in palio per l’atto finale. Il bracciale e il titolo mondiale sono ancora lontani, ma la situazione inizia a farsi interessante.

Merito di un day 6 da incorniciare fra i giorni più belli del poker italiano. Ora però serve lo sforzo finale, per rendere una cavalcata fantastica in qualcosa di leggendario. Dario Sammartino è stato sorteggiato dal redraw al tavolo 409 e siederà al posto 5 con 19.850.000 pezzi. Si tratta del nono stack: se ci abbiamo creduto con appena 10 big blinds, figuriamoci adesso. Vediamo dunque chi sono i suoi rivali al tavolo e quelli più pericolosi agli atri tre tables.

Seat 1- Viktor Rau – 13.600.000

viktor rau avversari sammartino day7 main event wsop

Tedesco, ma con passaporto austriaco, Viktor Rau è al suo primo “In the Money” alle WSOP. Difficilmente se lo dimenticherà, visto che a 35 left nel main event sogna il colpaccio. In carriera, prima di questo torneo ha vinto appena 16 mila dollari. Con 45 big blinds può dire la sua nella volata al tavolo finale.

 

Seat 2- Christopher Barton – 4.350.000

cristopher barton avversari dario sammartino day7 main event wsop

Il player americano è lo short del tavolo. Con 15 big blind o rimonta, oppure dice addio ai sogni di gloria. Si tratta del 14° ITM in carriera alle WSOP, mentre nei precedenti 13 ha raccolto quasi 70 mila dollari. In carriera dal vivo il suo score vale 160 mila bigliettoni.

 

Seat 3- Austin Lewis – 9.350.000

Austin Lewis

Altro americano non proprio deep al tavolo di Dario Sammartino. Ha circa 31 big blind, che non sono pochi, ma nemmeno un castello di fiches. Attenzione però a sottovalutare Austin, il quale vanta quasi mezzo milione di vincite in carriera. Di questi soldi, ben 128 mila dollari arrivano proprio dalle WSOP e il suo ottavo “Cash” sta per diventare il più importante di sempre.

 

Seat 4- Mario Navarro – 8.150.000

Mario Navarro

Dalla Spagna con furore. Mario Navarro ha bisogno però di cambiare marcia nel day 7 con 27 big blinds da trasformare in qualcosa di sostanzioso. 39 mila bigliettoni vinti in carriera, di cui 12 mila nell’edizione in corso delle WSOP, grazie a due “In the Money”.

 

Seat 6- Timothy Su – 34.350.000

Timothy Su

Avversario pericoloso e che sarebbe meglio evitare. Vero che nel day 6, Dario ha mollato un paio di sportellate all’americano, ma Su ha dimostrato di essere in rush. A lungo leader della corsa, ha subito una flessione nel finale, ma resta al terzo posto nel count. Chiedere informazioni a Sam Greenwood sulla forma di questo giocatore. Appena 2 mila dollari vinti in carriera, di cui 912$ alle WSOP. Se non è il torneo della vita questo…..

 

Seat 7- Oliver Bithell – 8.075.000

Oliver Bithell

Ventisette big blind per il suddito di sua Maestà. L’inglese si presenta con uno stack da ingrossare per continuare la corsa. Solo 15 mila dollari vinti in carriera ed è al debutto nelle WSOP. Un altro “novizio” che prova a lasciare il segno.

 

Seat 8- Henry Lu – 25.525.000

 

 

Henry Lu

 

L’americano è il secondo nel count del tavolo di Dario Sammartino e precede appunto l’azzurro a numero di chips. Avversario scomodissimo, considerando che ha vinto in carriera oltre 1 milione. Alle WSOP lo score recita quasi 800 mila dollari vinti, con un bracciale shippato nel 2012 e altri 11 piazzamenti “In the Money”. E’ la mina vagante del tavolo 409.

 

Seat 9- Yuri Dzivielevski – 13.750.000

Yuri Dzivielevski

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Nome e cognome russi, ma passaporto brasiliano. In questo mix di colori e nazionalità Yuri tenta di dire la sua con 46 big blinds. Oltre 900 mila dollari vinti nel poker live e alle WSOP si tratta del 21° Cash. Nei venti precedenti ha portato a casa la bellezza di 437 mila bigliettoni. Attenti al brasiliano, potrebbe essere l’ago della bilancia nella discesa al tavolo finale.

I pericoli dagli altri tavoli

Non c’è soltanto però il tavolo di Dario Sammartino a tenere banco nel day 7 del wsop 2019 main event. Diamo quindi uno sguardo alla composizione degli altri tre tavoli, con i nomi più importanti.

 

Tavolo 408

Oltre ai già citati ieri Mihai Manole (9.700.000) e Marcelo Cudos (9.450.000) in questo tavolo troviamo anche il redivivo Preben Stokkan.

Seat 5- Preben Stokkan – 14.600.000

 

Preben Stokkan

 

Leader alla fine del day 3, nelle giornate seguenti ha subito un forte calo. Nel decisivo day 6 ha cambiato rotta, risalendo la china e ora Stokkan si trova a metà del gruppo. Attenzione al norvegese di passaporto americano che dal vivo vanta 1.733.000 dollari incassati. E’ un giocatore da prendere con le molle.

 

Table 410

Nel tavolo 410 c’è fare molta attenzione a Milos Skrbic: il croato viaggia in quarta piazza con 31.450.000 gettoni. Ma il giocatore da affrontare con la lente di ingrandimento è il leader della corsa Nicholas Marchington.

Seat 6- Nicholas Marchington  – 39.800.000

L’inglese ha beffato tutti nell’ultimo livello del day 6. Un rush senza sosta che lo ha catapultato al comando della battaglia. Imbusta 39.800.000 fiches, ovvero 133 big blind. Spodestarlo non sarà facile. Appena 12 mila dollari vinti in carriera e ottenuti tutti alle WSOP nell’unico cash centrato pochi giorni fa. Dalla polvere alle stelle, vedremo se avrà la forza per resistere o si tratta di una meteora.

 

Table 411

Infine passiamo al tavolo 411. L’ultimo dei quattro ancora in gioco. Il player più conosciuto è senza ombra di dubbio Hossein Ensan.

Seat 2- Hossein Ensan – 34.500.000

 

Hossein Ensan

 

La vecchia guardia che non molla. Il tedesco è uno abituato ai grandi palcoscenici del poker live. Basti sapere che ha vinto il main event dell’EPT Praga nel 2015. In tutto le sue vincite dal vivo recitano 2.6 milioni di dollari. Vanta anche un ring delle WSOP Circuit e prima del main event aveva tre cash totali nel mondo WSOP: 2 alle Circuit appunto e 1 a Las Vegas. E’ secondo nel count e può davvero mettere paura a tutti.

Il redraw completo del day 7

Table Seat Player Country Chip Count Big Blinds
408 1 Mihai Manole Romania 9,700,000 32
408 2 Marcelo Cudos Argentina 9,450,000 32
408 3 Kevin Maahs United States 19,550,000 65
408 4 Zhen Cai United States 18,275,000 61
408 5 Preben Stokkan Norway 14,600,000 49
408 6 — empty — — — —
408 7 Duey Duong United States 21,650,000 72
408 8 Enrico Rudelitz Germany 15,800,000 53
408 9 Michael Niwinski Canada 18,900,000 63

409 1 Viktor Rau Austria 13,600,000 45
409 2 Christopher Barton United States 4,350,000 15
409 3 Austin Lewis United States 9,350,000 31
409 4 Mario Navarro Spain 8,150,000 27
409 5 Dario Sammartino Italy 19,850,000 66
409 6 Timothy Su United States 34,350,000 115
409 7 Oliver Bithell United Kingdom 8,075,000 27
409 8 Henry Lu United States 25,525,000 85
409 9 Yuri Dzivielevski Brazil 13,750,000 46

410 1 Luke Graham United States 16,300,000 54
410 2 Zackary Koerper United States 10,075,000 34
410 3 Milos Skrbic Serbia 31,450,000 105
410 4 Steven Parrott United States 1,825,000 6
410 5 Garry Gates United States 25,025,000 83
410 6 Nicholas Marchington United Kingdom 39,800,000 133
410 7 Alex Livingston Canada 2,800,000 9
410 8 Christopher Ahrens Germany 7,275,000 24
410 9 Thomer Pidun Germany 3,625,000 12

411 1 Paul Dhaliwal Canada 6,225,000 21
411 2 Hossein Ensan Germany 34,500,000 115
411 3 Corey Burbick United States 7,250,000 24
411 4 Hiroki Nawa Japan 10,250,000 34
411 5 Warwick Mirzikinian Australia 20,700,000 69
411 6 Johnathan Dempsey United States 6,500,000 22
411 7 Nicholas Danias United Kingdom 11,550,000 39
411 8 Daniel Charlton United Kingdom 9,725,000 32
411 9 Robert Heidorn Germany 7,625,000 25

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari