Perché Sam Greenwood era al tavolo con Sammartino nel Day 6 del Main WSOP? | Italiapokerclub

Tuesday, Mar. 31, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 12 Lug 2019

|

 

Perché Sam Greenwood era al tavolo con Sammartino nel Day 6 del Main WSOP?

Perché Sam Greenwood era al tavolo con Sammartino nel Day 6 del Main WSOP?

Area

Vuoi approfondire?

Tra i big del poker mondiale che il nostro Dario Sammartino ha incrociato fin qui nel suo bellissimo Main Event WSOP c’è stato anche Sam Greenwood.

Greenwood, un po’ a sorpresa, è finito al Day 6 al tavolo con Sammartino. La presenza di Sam al tavolo ha stupito qualcuno perché non figurava lì nel redraw iniziale. Solo che c’è stata, evidentemente, qualche eliminazione precoce e il tavolo di Greenwood è stato rotto.

E così abbiamo assistito, per esempio, al set di Sam che ha tolto parecchie chips al nostro Dario a un certo punto, quando il partenopeo si è inventato un call al river con l’Asso per la top pair. Lo ha fatto all’ultimo secondo dopo che qualcuno gli ha chiamato il tempo. Vi abbiamo già raccontato l’accaduto nel nostro report di giornata ma rivediamo il tutto in questo video:

 

 

In seguito Greenwood, suo malgrado, è stato protagonista della mano più clamorosa del Day 6 nel Main. Fin qua, chiaramente, anche la più importante del torneo.

La manona l’ha vinta Timothy Su, una vera rivelazione di queste WSOP. Tuffiamoci nell’action… I bui sono 125.000/250.000 nel livello 31.

L’americano Su (con uno stack di 29.275.000) apre il gioco da cutoff a 500K con 109. Il canadese Greenwood (stack 15.850.000) da grande buio spilla AA e 3-betta a 2.5M. Su decide di chiamare in posizione.

Flop JQ4. Greenwood punta 1.8M e Su chiama. Fin qui tutto abbastanza regolare.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Turn J. Greenwood punta 3.5M, Su resta impassibile per qualche secondo e poi dichiara l’all in. Ecco che le cose si fanno davvero interessanti. Greenwood allora si toglie il cappello, ci pensa su e alla fine chiama.

Su sorride mostrando le proprie carte al 18%. Tutti i K e tutti gli 8 possono eliminare Greenwood. Su dice timidamente “One time. Me lo prendo“. E al river casca proprio un K!

La folla esplode, Greenwood si alza e saluta i suoi ormai ex avversari: 45° posto e 211.945 dollari di consolazione per lui. Rivediamo tutto grazie a questo filmato di PokerGO che trasmette il Main WSOP fin dal Day 1:

 

 

Timothy Su ha chiuso invece con il terzo stack di giornata e pare quindi lanciatissimo verso il final table del torneo più importante al mondo. Tra l’altro giocherà al tavolo con il nostro Sammartino nel Day 7 tra poche ore.

Davvero incredibile se pensate che Su vanta solo tre ITM ufficiali in carriera: un paio di ITM piazzati nel 2018 a Reno e una bandierina messa nel Colossus delle WSOP il mese scorso.

Insomma, ci sono sempre motivi di interesse per continuare a seguire con attenzione questi ragazzi impegnati al Rio di Las Vegas!

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari