Wednesday, Jul. 15, 2020

Poker Online

Scritto da:

|

il 19 Feb 2014

|

 

“Vorrei vedere i grafici dei pro live…” Antonio Smeraglia runner-up all’Explosive Sunday

“Vorrei vedere i grafici dei pro live…” Antonio Smeraglia runner-up all’Explosive Sunday

Area

Vuoi approfondire?

A qualche giorno di distanza dal secondo posto all’Explosive Sunday del circuito Ipoker che gli ha fruttato 7.125€, abbiamo contattato il player campano Antonio Smeraglia (nella foto sopra a sinistra insieme al collega Mario Carrascon), che sulla propria pagina Facebook, più che gioia per il bel risultato, ha espresso rammarico per la vittoria mancata per un soffio.

IPC: Antonio, innanzitutto congratulazioni per l’ottimo risultato. Abbiamo letto che sei un po’ rammaricato per l’heads-up finale, come è andato in generale il torneo?

AS: Super rammaricato per l’heads-up, forse perché stavolta “sentivo” di meritare la vittoria più dell’avversario per come era andato il torneo fino a quel momento. In generale, forse, uno dei tornei che ho giocato meglio. Da 30 a 3 left sono stato sempre chipdeader esprimendo davvero un gran poker – ovviamente con l’aiuto di una buona dose di run. Di norma non sono così presuntuoso, ma stavolta penso di aver sbagliato davvero poco. La svolta del torneo è stata verso i 40 left in una mano contro Antonio Bernaudo, dove il mio AQ ha avuto la meglio sulla sua coppia di donne, con un magico asso al river. L’heads-up, invece, non l’ho giocato benissimo, mi sono adattato tardi e male all’oppo. Complimenti a lui.

IPC: Che field hai trovato?

AS: Da 30 left in poi c’erano solo un paio di regular, quindi il torneo non è stato difficilissimo. Gioco sempre i domenicali, e il field, in generale, è sempre lo stesso: il migliore del .it. Di solito ci sono molti occasionali che provano il colpaccio e altrettanti reg, ma, in ogni caso, i domenicali sono i tornei da 100 euro con il miglior rapporto tra giocatori occasionali e regular.

IPC: Chi metteresti nella tua personalissima top 5 di regular mtt?

AS: Visto che live non gioco molto ti rispondo basandomi sull’online. Ti direi, di sicuro Emiliano Conti,  Mustapha Kanit, Antonio Bernaudo, Rocco Palumbo, e il quinto a pari merito tra due miei amici spesso sottovalutati, ma che, io so quanto sono forti, e quanto hanno studiato e continuano a farlo: Carrascon e Spinelli. Una menzione speciale per Sammartino che, oltre ad essere mio concittadino, è forse il più forte e completo player italiano: tra cash online e mtt live fa letteralmente paura.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

IPC: Hai confessato di giocare poco live. Come mai? 

AS: Penso che solo l’online possa garantire i volumi che servono per poter fare di questo gioco una professione. I pro live sono una leggenda. Vorrei proprio vedere i grafici di quanti si spacciano per pro live… peccato che non esistano!

IPC: Quindi ritieni che, per essere un ppp, l’online sia fondamentale?

AS: Esattamente: vedo il live solo come un possibile arrotondamento su cui non ci si può basare per vivere.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari