Tuesday, Jul. 14, 2020

Poker Online

Scritto da:

|

il 19 Mar 2013

|

 

Collusion e multiaccounting: PokerStars vede e provvede

Collusion e multiaccounting: PokerStars vede e provvede

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Il 18 marzo 2013 passerà agli annali come una data importantissima per la sicurezza del poker online italiano.

Proprio ieri, infatti, il regular MTT napoletano Antonio ‘aitnoon’ Smeraglia ha ricevuto la mail con cui il dipartimento sicurezza di Pokerstars gli comunicava il rimborso – e la relativa modifica dell’ordine di arrivo – di un torneo da 50 euro di buy-in in cui si era trovato a giocare 3 left contro due account colpevoli di collusion, e con ogni probabilità riferibili alla stessa persona.

Ecco il contenuto della mail inviata dal dipartimento sicurezza della room della Picca:

Gentile Antonio,

Innanzitutto ci scusiamo per il ritardo con cui rispondiamo alla sua segnalazione. Il caso è stato piuttosto complesso ed ha richiesto più tempo del solito per essere risolto.

Siamo giunti alla conclusione che il gioco di ‘Andream10′ e ‘A.M3lis‘ abbia violato l’integrità dei nostri giochi. I giocatori menzionati sono stati informati e non saranno più i benvenuti a giocare sul nostro sito. Inoltre, sono stati squalificati da tutti i tornei ed eventi a cui hanno giocato slealmente, influenzandone i risultati. I giocatori che sono stati avanzati di posizione hanno ricevuto una ricompensa corrispondente al nuovo piazzamento. Lei è passato dalla 3 posizione alla 1 nel torneo 694570096. Il suo conto è stato accreditato con T€462.62 a seguito della sua nuova posizione finale.

E a bomba sentiamo cosa dice Antonio al riguardo:

IPC: Aitnoon, raccontaci per filo e per segno di questo tavolo finale: quando ti sei accorto che qualcosa non tornava?

AS: A dirti la verità, credo che non mi sarei reso conto di nulla se ultimamente non si fosse parlato tanto di comportamenti scorretti ai tavoli, perchè il fenomeno non è così “sgamabile”. In quel tavolo finale ho iniziato ad avere i primi sospetti quando eravamo cinque left.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Sia ‘Andream10’ che ‘A.M3lis’ giocavano con uno stile molto aggressivo, entrambi avevano lo stack per aggredirsi a vicenda, eppure fino a quel momento non si erano mai trovati in un singolo spot l’uno contro l’altro. La lampadina si è accesa quando Andream10 ha foldato da cutoff nonostante fino a quel momento li avesse aperti tutti: in quella mano A.M3lis era sul piccolo buio e con asso-dieci ha chiamato l’allin del bottone. Quando ci siamo trovati a tre left questi pesanti sospetti sono diventati certezze.

IPC: E’ scattata in quel momento la molla di inviare la segnalazione alla security?

AS: Ho inviato la segnalazione in un momento di rabbia. In quel momento ero accecato, avvertivo chiaramente che si stava compiendo un sopruso ai miei danni. Fin quando non provi questa sensazione sulla tua pelle non puoi capire quanto sia fastidiosa. Mi sentivo rapinato. Avevo uno stack che mi avrebbe permesso di arrivare comodamente all’heads-up, in una situazione normale.

In quel tavolo invece i due avversari si passavano le chips a loro piacimento senza mai arrivare allo showdown quando erano l’uno contro l’altro. Se foldavo, chi raisava prendeva la deadmoney. Se entravo nel colpo, entrambi seguivano per rendermi la vita impossibile. Davvero un incubo!

IPC: Incubo che adesso è finito. Che consigli ti senti di dare a chi si dovesse trovare nella tua stessa situazione?

AS: Di non perdere la calma, e di prendere un po’ di tempo per inviare una segnalazione fatta bene e ricca di dettagli. Nella mail la security di Stars mi ha anche consigliato di non esternare eventuali sospetti in chat, primo perchè i giocatori potrebbero essere innocenti, secondo perchè potrebbero cambiare stile di gioco. Infatti quando ero ormai certo che gli altri due account stessero giocando contro di me, ho scritto in chat che avrei inviato la segnalazione, e come per magia sono subito arrivati allo showdown.

Devo dire, comunque, che quando ho scritto alla sicurezza non mi aspettavo i provvedimenti che poi sono stati presi. E’ stata una bella sorpresa da parte di PokerStars. Al di là dei soldi che mi sono stati rimborsati, fa piacere constatare che c’è chi tiene veramente al gioco pulito.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari