Monday, Nov. 28, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 4 Feb 2014

|

 

Pokerstars usa il pugno di ferro contro i “furbetti”: niente più EPT per chi è stato bannato dalla room!

Pokerstars usa il pugno di ferro contro i “furbetti”: niente più EPT per chi è stato bannato dalla room!

Area

Vuoi approfondire?

Niente più mezzi termini. Pokerstars, tramite il responsabile pubbliche relazioni, Michael Josem, ha comunicato di voler creare una vera e propria “black list” con i nomi dei players ostracizzati dalla poker room per impedire loro di prendere parte agli eventi live con in palio la picca.

Niente più EPT, dunque, per coloro che si sono macchiati di multiaccounting, collusion o altre malefatte meritandosi la cacciata dalla room più seguita al mondo:

Da un pò di tempo –spiega il pr di Pokerstars – abbiamo bandito alcuni players e abbiamo deciso di precludere loro anche i tornei live per quanto hanno commesso online. Nelle prossime settimane ci saranno ulteriori informazioni riguardo a questa nuova politica, spiegheremo quello che facciamo, come lo facciamo e perché lo facciamo“.

A entrare nel novero dei “bollati” ci saranno anche, ovviamente, tutti i players rei di malefatte su Full Tilt Poker, la storica rivale, ora divenuta “succursale”, della room della picca.

Anche a livello italiano, già da qualche tempo, si sono fatti sempre più fitti i controlli atti a punire quei “furbetti” che hanno provato a raggirare la room. Meno di un anno fa, Antonio ‘Aitnoon’ Smeraglia veniva infatti rimborsato dopo essere stato vittima di collusion ad un final table.

A destare sospetti, pochi mesi fa, sono stati i tre tedeschi protagonisti del main Event WCOOP. In particolar modo “Playinwasted“e “Swisscantmis“, rispettivamente primo e terzo classificato, alimentarono non poche polemiche su blog e social network.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

twtwtw

Ad oggi, non si è ancora scoperto chi si celi dietro questi nickname.

Pokerstars intende dunque impegnarsi pubblicamente al fine di garantire la massima regolarità e trasparenza per quanto concerne il gioco sia online sulla propria piattaforma che live nei tornei organizzati dal brand.

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari