Thursday, Oct. 29, 2020

Poker Online

Scritto da:

|

il 24 Mar 2016

|

 

Thinking process – Nicola ‘alocin1988’ Russomanno e un bluff catch da manuale: “Quella size non è mai for value!”

Thinking process – Nicola ‘alocin1988’ Russomanno e un bluff catch da manuale: “Quella size non è mai for value!”

Area

Vuoi approfondire?

Ne abbiamo interpellati tanti, alcuni li conosciamo bene, altri preferiscono restare dietro le quinte.

Tra questi c’è Nicola “alocin1988” Russomanno, regular di cash game al NL50 e NL100 che divide il suo impegno tra i tavoli zoom e gli heads-up.

Pochi giorni fa il forlivese si è reso protagonista di un nice call in uno spot che lo ha visto impegnato in una partita testa a testa 0.25€/0.50€ diventata un virtuale 1-2€. Dopo averlo sollecitato a ‘braggare’, Nicola ha accettato di rivelarci il thinking process che si cela dietro questa chiamata.

Gustiamoci il replay e ascoltiamo le ragioni che hanno portato Russomanno a tenere questa linea:

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

“Oppo era totalmente fuori controllo e come si può notare dalle size preflop, la partita aveva preso una piega un po’ balorda… 🙂 In quel momento dell’heads-up avevo ridotto la percentuale di c-bet flop, preferendo delayed c-bettare turn. Quando oppo checka back flop tendo subito a pensare non abbia valore visto che sin lì aveva sempre bettato con un pezzo del board. Talvolta potrebbe invece avere flush draw, combo con le quali sembrava prediligesse il check back per confondere un po’ le acque. Al turn, su quella Q decido di bettare visto che posso tranquillamente rappresentare K-Q, Q-J, A-A, K-K ed eventuali set checkati flop. Quando lui chiama turn può chiaramente avere una Q, mentre tutte le altre volte avrà flush draw o straight draw. Sull’A river decido di checkare e valutare come comportarmi sulla sua eventuale bet. Oppo decide di puntare 67€ su 55€. Questa size mi fa immediatamente escludere qualsiasi tipo di Asso, visto che non era assolutamente in grado di depolarizzarlo in questo modo. Allo stesso tempo, per l’history che si era creata, non riesco ad immaginare mani come Q-x a fiori che provino di prendere value da mie eventuali pocket pair con quella size. Inoltre, l’A è una carta che rientra pienamente nel mio range considerata la tribet pre e la bet turn che avrei potuto effettuare con qualsiasi A-x. Morale della favola? Credo abbia sempre un busted draw: 5-6, 5-7, 6-7, 7-9, 7-9s, T-Js. Per questo decide di chiamare con il mio K high e riesco ad assicurarmi il piatto.”

Che ne dite? Mano esageratamente influenzata dal flow o la linea di Nicola può essere rispettabile anche in situazioni più ‘normali’? Dateci la vostra opinione sulla nostra pagina Facebook!

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari