Friday, Aug. 23, 2019

Poker Online

Scritto da:

|

il 30 Gen 2017

|

 

Reg Identikit – Antonello Ferraiuolo da Sorrento: “Sono un grinder di NL1000 ma i domenicali non me li perdo”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Reg Identikit – Antonello Ferraiuolo da Sorrento: “Sono un grinder di NL1000 ma i domenicali non me li perdo”

Area

È uno studente di Sorrento non ancora 23enne il protagonista odierno della nostra rubrica Reg Identikit.

Abbiamo infatti il piacere di presentarvi Antonello Ferraiuolo. È il ragazzo che abbraccia Pescatori nella foto in alto e che forse avrete incrociato online in una delle tante room che bazzica.

Se siete dei lettori dei nostri report domenicali, potreste erroneamente pensare che Antonello sia un grinder di mtt. In realtà la sua specialità è il cash game.

Non ci avremmo scommesso, visto che stanotte Antonello ha vinto il Multi Max di Lottomatica (dove tra l’altro Max Pescatori ha chiuso terzo!) e in bacheca può vantare altre gioie da torneo…

Sentite cosa ci ha raccontato Antonello della sua storia pokeristica, fin dagli albori: “Mi ricordo benissimo di come a 18 anni scoprii il poker.

Giocavamo sulla spiaggia per 50 centesimi con le carte francesi. Metà delle carte le usavamo come fiches. Più tardi iniziò per caso la mia ascesa online.

Mi ricordo che shippai un satellite da 5€ su Peoples’ per un domenicale da 100€ di buy-in dove in palio c’era una prima moneta di 32k.

Non sapevo bene cosa stessi facendo eppure arrivai in fondo. Poi sul più bello accadde qualcosa e venni disconnesso. Non potevo fare nulla se non guardarmi al tavolo mentre morivo di bui. Fu la mia più grande delusione pokeristica…“.

Di strada da allora ne ha fatta Antonello: “Da un anno e mezzo gioco seriamente, soprattutto cash. Sono passato dal NL 50 e NL 100 al NL 400 e NL1000.

I miei parenti all’inizio erano nettamente contrari, ma hanno constatato che le entrate sono soddisfacenti. Diciamo che mi sono potuto permettere una casa per le vacanze

Mi hanno anche concesso recentemente di fare una trasferta al PPT di Campione, cosa che prima avrebbero giudicato negativamente”.

Le foto del nostro pezzo testimoniano proprio l’esperienza di Antonello vissuta a dicembre al casinò di Campione, dove si è fatto foto con il pirata Pescatori e con Filippo Magnini.

 

antonello-campione

 

Così continua il racconto di Antonello: “Gioco su varie room cercando di conciliare il grinding con lo studio: ci tengo a laurearmi in ingegneria per dare una soddisfazione ai miei genitori.

Ovviamente gioco su PokerStars.it con il nickname ‘teamzeus94‘ ma anche su Lottomatica e sul circuito iPoker. Sono stato attivo anche su Gioco Digitale.

Apro di solito al massimo sei tavoli cash, perché preferisco la qualità alla quantità. Se il field non mi piace o non c’è traffico, la sessione la salto.

All’inizio non usavo software perché non ne avevo bisogno. In un secondo momento ho cominciato ad utilizzare Hold’em Manager“.

Come mai troviamo i nickname di Antonello anche nei payout domenicali? È presto detto: “I domenicali non me li perdo.

Un giorno a settimana li apro tutti. Giocherei mtt anche durante la settimana se ci fosse un palinsesto più interessante.

In carriera posso vantare un Sunday Challenge da 60mila euro garantiti vinto su PS.it e un paio di deal al Sunday High Roller.

Non ho ancora fatto shippi clamorosi ma almeno sono costante. Nel network iPoker con il nick ‘scurnacchiat94‘ ho vinto 2 o 3 volte il domenicale principale.

Ieri sera contro Pescatori non ho vinto mani interessanti, lui era chiuso come un tombino e con il suo stack non poteva inventarsi molto. Ha giocato conservativo“.

Antonello ci spiega che il passaggio dal cash ai tornei per lui è abbastanza naturale: “Se hai le basi del cash il field dei tornei non è per nulla proibitivo.

Quando arrivi a 25/30 left basta non aver paura di metterle in mezzo. Puoi fare chips anche senza andare mai allo showdown.

Ho imparato a sfruttare le debolezze degli avversari. Con l’aiuto di una scuola, dell’esperienza e di qualche amico sono migliorato col tempo“.

Ecco qui sotto qualche dato di Antonello per quanto riguarda i tornei delle varie room. Ovviamente il grosso dei suoi guadagni derivano però dal cash.

 

antonello-dati

 

Se facciamo qualche conto otteniamo un totale di oltre 50mila euro guadagnati in tornei. Questo qui sotto è il grafico di Antonello su PokerStars, dove vanta quasi la metà della somma citata.

 

antonello-grafico-ps

 

E per il futuro cosa ha in mente Antonello? Niente di rivoluzionario, a meno che non succeda qualcosa di grosso nel mercato dell’online: “Ho intenzione di continuare a grindare finché sarà conveniente.

Al momento mi trovo molto bene, non so cosa potrà succedere con un’eventuale liquidità condivisa. Se dovessero arricchirsi i palinsesti dei tornei potrei giocarli anche durante la settimana“.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari