Monday, Nov. 28, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 4 Lug 2017

|

 

Luigi ‘Il Giuglia’ D’Alterio e un bluff da brividi su board monotone con 4 BB dietro!

Luigi ‘Il Giuglia’ D’Alterio e un bluff da brividi su board monotone con 4 BB dietro!

Area

Vuoi approfondire?

A giocare i tornei di poker se ne vedono delle belle, ma a commentarli e scriverci su vi possiamo assicurare che lo spettacolo non è da meno, anzi…

Nello spot che andiamo a proporvi quest’oggi il grinder napoletano Luigi ‘Il Giuglia’ D’Alterio si è inventato un re-raise in bluff da ‘straccio di licenza‘ per citare il buon Guido Meda.

Ci troviamo a Malta, in occasione del torneo da 100.000€ garantiti organizzato da Sicilia Poker Events, in fase 25 left con tutti i player già ITM.

L’opponent in questione è Raffaele Caruso, amatore con una sola bandierina in carriera piazzata nel 2014, che si trova da BTN e rilancia a 65.000 quando i blind hanno raggiunto il livello 30K/15K ante 3K.

‘Il Giuglia’ gioca circa con 15x e decide di difendere la sua mano, Q 10, avendo accumulato qualche preziosa info sul suo avversario nel corso delle orbite precedenti che si rivelerà essere piuttosto importante…

Il flop è A 2 3 e entrambi i giocatori optano per il check.

Al turn casca un 5 e ‘Il Giuglia’ prende l’iniziativa puntando 59K. Dopo pochi secondi arriva il raise di Caruso a 140.000 e Luigi entra ‘in the tank’: la sua mano non gioca proprio benissimo su questa texture ma nonostante gli stack risicati decide comunque di provare a combinarla.

Raise 230.000” annuncia ‘Il Giuglia’  mentre Caruso comincia a scrutare attentamente il suo stack residuo, che ammonta a poco più di 100.000 gettoni, prima di passare.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Felice per l’esito della sua giocata Luigi si prende il lusso di girare la mano sorprendendo i presenti, mentre Caruso accenna una smorfia senza dichiarare le sue carte.

Nel pomeriggio abbiamo raccolto il TP del nostro ‘Hero’, ecco cosa ci ha raccontato:

Il signore era molto allegro. In precedenza aveva raise-callato 20bb con avg 18x A-5 off 25 left, così come con K-10 off, inoltre apriva molto largo e aggrediva parecchio quindi, nonostante avessi 15/16 BB, ho deciso di completare e non reshovare…Quando al flop checkiamo entrambi escludo già K o Q di Picche, con cui spesso mi bet-calla. Su turn 5 leado 59 perché spesso ha due carte a caso che sta givuppando e riesco a vincere il pot già li. Lui però mi rilancia a 140K e io entro in the tank. Penso che stia cercando di mettermi pressione sullo stack, dato che senza Picche non posso far altro che foldare, tuttavia lui in questo spot non rappresenta nulla: come detto in precedenza con K e Q a Picche bet-broka flop, J o meno non credo rilanci mai e inoltre può avere già flush al flop nuts o second nuts, ma considerato lo stack non c’era motivo di raisarmi e farmi foldare tutto il range di bluff,  quindi lo polarizzo su 2 carte random senza Picche che provano a stealare il pot. Ero indeciso se shovare o raisare ma ho pensato che fare 230 avrebbe avuto stesso effetto e comunque nel caso in cui avessi sbagliato la lettura avrei avuto ancora 4/5 BB da poter gestire, che non sono pochi in quella late! Oppo mi guarda lo stack e folda e io mostro abbastanza fiero…

 

E voi cosa ne pensate dell’audacia e soprattutto della lettura del ‘Giuglia’? Scrivetecelo sulla Fanpage!

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari