Saturday, Jul. 2, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 24 Mar 2015

|

 

Tra Germania e Italia la spunta la Grecia: Zisimopoulos vince l’IPT Malta, Di Carlo terzo con deal sfavorevole

Tra Germania e Italia la spunta la Grecia: Zisimopoulos vince l’IPT Malta, Di Carlo terzo con deal sfavorevole

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Sembrava dovesse essere l’ennesima sfida tra Italia e Germania. Ma si sa, il poker è come la vita, e spesso ‘tra i due litiganti è il terzo a godere’.

E’ il leit-motiv del tavolo finale dell’IPT Malta dei record che vedeva alla partenza tre tedeschi e due italiani, con un greco un polacco e un estone a provare a mettere i bastoni tra le ruote.

Che sarebbe stato un tavolo finale ‘sui generis’ si è capito sin dalle prime battute. Pronti via, e in rapida successione arrivano uno showdown di quelli che quando si vedono ai tavoli online fanno urlare al ‘tutto rigged’ (Track e Reusch girano entrambi coppia di Assi) e poi il suicidio pokeristico del tedesco più temuto, lo stesso Julian Track.

Il vincitore dell’EPT Praga 2013 4b/pusha 53 sulla tribet di Zimopulos che snappa con gli Assi e vince il colpo; rimasto con 4 bui e mezzo trova l’eliminazione in coinflip poco dopo.

A questo punto sale letteralmente in cattedra Nicolino Di Carlo. L’italiano inizia ad aggredire e a giocare un poker spumeggiante e, dalla penultima posizione del chipcount in cui si trovava a inizio final table, risale la china e si porta dalle parti del podio.

Subito dopo la prima pausa di giornata alza bandiera bianca l’altro italiano Ezio Nisoli, che pusha i suoi pochi bui di stack con K8 e viene chiamato dalla coppia di Dieci di Jaroslaw Sikora che regge fino al river.

Pochi minuti e abbandona il set televisivo anche Georgi Abuladze, che manda il suo stack di dodici bui da utg con A7 e viene chiamato (e sconfitto) dalla Coppia di Sette sempre del polacco Sikora.

In questa fase il greco Zisimopoulos sfonda il tetto dei dieci milioni di chips, prima di rendersi protagonista di un fold contro il nostro Di Carlo che ha fatto letteralmente sobbalzare i nostri fan Facebook.

Ecco la mano che abbiamo graficato ieri (i semi del sette e del tre al flop sono invertiti):

mano-dicarlo

L’italiano si renderà poi protagonista di altre giocate aggressive, a iniziare da una 5bet con J3, che lo faranno salire in cima al count.

Alla seguente pausa di giornata i cinque player rimasti in gioco iniziano a discutere di un deal.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

L’accordo viene poi trovato ma rispetto alla situazione degli stack non è affatto premiante per il nostro Nicolino, che a fronte di un vantaggio di oltre tre milioni di chips sul secondo stack (dieci milioni contro i sette del greco Zisimopoulos) vede appena 5.000€ in più (119k vs 114k, con una prima moneta ufficiale di 221.000€).

Il deal sposta gli equilibri del tavolo e porta i giocatori a giocare con maggior tranquillità. Nel giro di poco il greco riaggancia Di Carlo in testa al count, e viene eliminato il tedesco Reusch in quinta posizione (va allin con coppia di tre, trova Sikora coi Re).

Arriva poi il momento di salutare per Feil, giustiziato da Zisimopoulos, che di pot in pot sfonda il muro dei venti milioni di chips prima di mettere un’altra tacca sulla sua personale faretra per lo scalpo del nostro Di Carlo in coinflip (AJ>99).

A questo punto l’Heads-Up non è che una formalità. Il greco ha 30 milioni di chips contro i neanche 4 del polacco Sikora. Per lo showdown decisivo (AK>A4) non bisogna aspettare che una manciata di mani: la picca dell’Italian Poker Tour dei record va in Grecia.

 

 

Payout tavolo finale:

1- GEORGIOS ZISIMOPOULOS €142.207
2- JAROSLAW SIKORA €97.675
3- NICOLINO DI CARLO €119.585
4- MICHAEL FEIL €101.200
5- FREDERIK REUSCH €97.675
6- GEORGI ABULADZE €39.000
7- EZIO NISOLI €29.800
8- JULIAN TRACK €21.000

 

 

Foto di Jules Pochy

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari