Monday, Nov. 28, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 12 Giu 2015

|

 

WSOP – Pescatori short ma in gara al Seven Card Stud, Greenwood conquista il braccialetto all’evento #22

Area

Vuoi approfondire?

Evento #22: $1.000 No Limit Hold’Em (entries 1.915 – prizepool $1.723.500)

Sam Greenwood  a conquistare il ventunesimo braccialetto di quest’edizione, riuscendo finalmente ad ottenere la prima posizione dopo quattordici ITM alle WSOP, e vincendo così la prima moneta più importante della sua carriera: $318.977.

Per ottenerli Sam ha dovuto affrontare in heads up Cole Jackson, il quale alla mano conclusiva del torneo decide di aggredire con ace-high, ma trova Greenwood in una situazione molto comoda con un trips che gli vale la vittoria. $197.254 per Jackson!

Al terzo posto si assesta Ken Weinstein, che conquista così il secondo final table ed il terzo risultato alle WSOP, senza dimenticare i $136.380 di terza moneta. Più in basso nella classifica troviamo il nome più noto di Antonio Esfandiari, 56° per $4.481.

Wsop-winner-greenwood2

Nell’ultima mano di giornata, della quale vi abbiamo già accennato, Jackson apre a 160.000 trovando il call di Greenwood. Il flop si presenta 266 e Sam lascia la parola all’avversario che punta 150.000, chiamando poi il rilancio di Greenwood per 400.000 totali.

Sul turn 5 Sam punta 575.000 e snap-calla l’all in dell’avversario con J6 contro AT di Jackson. Greenwood sorride ai suoi amici sospirando: “È drawing dead!”, e la Q al river ovviamente non cambia le cose, portando la vittoria nelle sue tasche.

Ecco il payout del tavolo finale:

ccountwsop

 

Evento #24: $1.500 H.O.R.S.E. (entries 772 – prizepool $1,042,200)

Nella seconda giornata di giochi all’evento #24 troviamo in testa al chipcount il canadese Mike Watson con 634.000 chips, seguito da Arash Ghaneian che lo tallona con 601.000 ed un po’ più in giù David Levi con 481.000.

Nella fascia bassa del chipcount compaiono anche due famosi pluribraccialettati: Ted Forrest, 22° con 95.000 chips, e in corsa per il suo 15° Phil Hellmuth, che però è terzultimo con 51.000.

Diversa è la questione per Maria Ho, out in 33ma posizione per $4.596, e Jonathan Duhamel, 54° per $3.522, che non prenderanno parte al day 3 nel quale i 31 player left si contenderanno la prima moneta da $239.750.

La top ten del chipcount:

ccountwso2p

Evento #25: $5,000 No-Limit Hold’em 8-Handed (entries 493 – prizepool $2.317.100)

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Le cifre si fanno un po’ più importanti, e questo non può che essere un richiamo per gli squali del circuito.

Al termine del day 2 è Tyler Cornell con 1.409.000 il chipleader, seguito da Dan O’Brien (1.328.000) e Pierre Milan (978.000), ma deve stare ben attento anche ai player fuori dal podio: Shaun Deeb è quinto con 844.000, Dominik Nitsche settimo con 784.000, giusto per fare due esempi.

E dire che la lista si è anche sfoltita! In venticinquesima posizione si arrende il recente vincitore del Colossus Cord Garcia, ventiseiesimo Eugene Katchalov e ventisettesimo Sorel Mizzi, usciti in fila indiana per $13.578. Stesso premio anche per Dong Kim ed Olivier Busquet (30° e 32°). Niente da fare anche per il nostro Carlo Savinelli, che viene eliminato in 90° posizione con un coin flip che cade dalla parte dell’avversario.

Non resta che aspettare di scoprire chi tra i 23 giocatori rimasti prevarrà sugli altri per la prima moneta da $567.724, nell’attesa ecco la top ten del chipcount:

ccountwsop2

Evento #27: $10.000 Seven Card Stud Championship (entries 91 – prizepool $855.400)

Si aprono le danze al torneo Seven Card Stud, che vede in gioco ancora 51 player su 91 iscritti alla partenza.

Tra questi il nostro campione, il pirata italiano Max Pescatori che tenta il bis dopo aver vinto un braccialetto nella variante Razz, ma purtroppo non avrà vita facile partendo in 47ma posizione con 10.600 chips.

La distanza dal chipleader Bryn Kenney è tanta, infatti lo statunitense partirà al day 2 con 155.000 chips davanti a sé, e dovrà preoccuparsi di proteggerle principalmente da Andre Akkari, secondo con 117.900, e Brian Hastings, terzo con 112.600 e sempre più motivato a fare bene a quanto sembra.

Ottima posizione anche per il canadese Daniel Negreanu, che partirà quinto nel count con 104.700, mentre Bertrand “ElKy” Grospellier con il suo “Mau5” portafortuna è quattordicesimo con uno stack di 72.700.

Al termine della gara il primo classificato si aggiudicherà una prima moneta da $239.518, nell’attesa di scoprire chi indosserà questo braccialetto vi lasciamo con il chipcount della top ten:

ccount3

 

Fate il tifo per Max Pescatori sulla nostra pagina-evento WSOP!

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari