Tuesday, Aug. 4, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 2 Dic 2014

|

 

Niccolò Ceccarelli, vincitore della leaderboard IPT: “Per i trofei rinuncerei anche a maggiori guadagni!”

Niccolò Ceccarelli, vincitore della leaderboard IPT: “Per i trofei rinuncerei anche a maggiori guadagni!”

Area

Vuoi approfondire?

Niccolò ‘ChallengerGX’ Ceccarelli è riuscito a fare nel poker quello che non è riuscito a Nico Rosberg nella Formula Uno qualche settimana fa.

Nell’ultima tappa della sesta stagione dell’Italian Poker Tour, vinta ieri da Alessio Isaia, ha ottenuto infatti un 14° posto che gli ha regalato il successo nella leaderboard annuale con un sorpasso in extremis su Marcello ‘Cavendramin’ Miniucchi.

Oltre al trofeo che gli sarà consegnato in una delle prossime tappe, il grinder romagnolo si è garantito la sponsorizzazione per tutti gli IPT della settima stagione.

Lo abbiamo sentito a caldo, per conoscere le sue sensazioni e capire, dunque, come sarà la sua programmazione del 2015 in seguito a questa bella affermazione.

 

IPC: La lunga corsa è terminata nel migliore dei modi: la leaderboard IPT era uno dei tuoi obiettivi annuali o lo è diventata strada facendo?

Niccolò Ceccarelli: La buona prestazione della prima tappa di Nova Gorica, dove ho fatto runner-up, mi ha permesso di mettere da subito nel mirino la leaderboard, sperando quindi di poter ottenere, oltre ai punti minimi per la partecipazione ad ogni IPT successivo, altri piazzamenti di peso.

IPC: Ti bastava un 14° posto per superare Marcello Miniucchi: questo fatto ha influenzato in qualche modo il tuo gioco?

N.C.: Prima del Day 3 ero un po’ teso. Solitamente gioco per vincere, ma oggi era doverosa l’attenzione anche per un piazzamento inferiore. Col senno di poi, invece, posso dire che questa cosa mi ha condizionato in maniera positiva, tanto da spingermi addirittura ad arrivare chipleader a 14 left. Il problema è arrivato a obiettivo raggiunto, quando ho forse inconsciamente mollato psicologicamente un po’ la presa, optando quindi per la scelta sbagliata in due spot importanti.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

IPC: Come programmerai la tua prossima stagione live?

N.C.: Non sono particolarmente avvezzo alle trasferte, ma per ovvi motivi prenderò nuovamente parte all’intera stagione Italian Poker Tour per difendere il titolo. Inoltre è probabile che la prossima sarà la mia prima estate a Las Vegas per le WSOP.

IPC: Hai giocato praticamente tutti gli IPT della sesta stagione. Secondo te come mai Sanremo ha fatto registrare numeri così bassi? C’è qualche problematica legata alla location o c’è altro?

N.C.: Purtroppo il trend delle ultime tappe poteva far presagire a un Grand Final con numeri ridotti. Non sono la persona più indicata a dare suggerimenti in questo senso ma auspico, conoscendo il prestigio accumulato negli anni dall’Italian Poker Tour, in miglioramenti sia in termini numerici sia per quanto concerne l’offerta al giocatore. Sono fiducioso che non verrò smentito.

IPC: Come reputi in generale la tua stagione live e online? Cosa pensi di fare nel 2015 che sta per arrivare?

N.C.: Il 2014 è stato senz’altro un ottimo anno lavorativo per quanto riguarda l’aspetto economico, ma soprattutto per la mia realizzazione personale. Il mio carattere, infatti, mi porterebbe persino a rinunciare a maggiori premi in denaro in cambio di trofei e riconoscimenti, perché li vedo come cose che nessuno mi porterà mai via col passare del tempo. Per quanto concerne il 2015 alle porte, continuerò ovviamente a grindare mtt online, che sono il mio main game, con l’idea di spostarmi all’estero e inserire finalmente nella mia schedule anche le piattaforme internazionali, così da mettermi alla prova su scala mondiale e non più solo entro i confini italiani.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari