Sunday, Sep. 20, 2020

Poker Online

Scritto da:

|

il 4 Dic 2014

|

 

Reg Identikit – Alberto ‘Prasty22’ Prastani: “Amo il poker grazie alla TV, l’anno prossimo punto a 150k di profit”

Reg Identikit – Alberto ‘Prasty22’ Prastani: “Amo il poker grazie alla TV, l’anno prossimo punto a 150k di profit”

Area

Vuoi approfondire?

Per la nostra rubrica dedicata ai regular online italiani questa volta diamo spazio a un cash gamer, il catanese Alberto ‘Prasty22‘ Prastani, specialista del NLHE 6-max.

Mi sono specializzato ormai da 4 anni – spiega ‘Prasty22′  Ogni tanto gioco anche heads-up per migliorare negli spot in cui si ha a che fare con range larghi. Non gioco spesso altre varianti, ogni tanto faccio una capatina ai tavoli di Omaha perché lo reputo molto interessante. Purtroppo non ho molto tempo, se potessi lo studierei a fondo perché credo che il livello medio sia più basso rispetto all’Holdem e quindi ci vedo grossi margini di profitto“.

Dopo averci raccontato di essersi avvicinato al poker “guardando un programma su Sky“, Alberto Prastani ci confida che quella delle carte è una passione per lui lontana: “Mi è sempre piaciuto giocare a carte, sopratutto nei periodi natalizi. Appena ho capito che dietro al gioco si nascondeva una notevole componente matematica, ho realizzato che il poker sarebbe stato il mio futuro“.

La scelta del cash game, spiega Alberto, per lui è stata quasi obbligata:

La modalità torneo mi annoiava, mi costringeva a giocare in orari a me poco consoni e mi portava a passare lunghe ore davanti al pc. Quindi inizialmente è stata una scelta dovuta al bisogno di poter grindare quando volevo. In seguito ho capito il cash game era il mio mondo, e solo studiando a fondo mi son reso conto di quanto sia un campo immenso e di come non basti una vita intera per imparare tutte le possibili dinamiche“.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Prastani, che ha avuto diversi coach durante il suo percorso di formazione (“tutti fondamentali perché ognuno di loro mi ha trasmesso qualcosa e ho cercato di prendere il meglio ed adattarlo al mio gioco“), ci ha fatto sapere di dedicare almeno un’ora al giorno per “per fare review, studiare qualche avversario o guardare un video“, mentre in passato “sono state anche notti intere a guardare video e studiare mani“.

Alberto ci ha confidato di essere deluso dal suo 2014 pokeristico, almeno per quanto riguarda il winrate: “Credo che il livello medio sia cresciuto molto, ma credo anche che molti reg, me compreso, commettano ancora cosi tanti errori da consentire di avere ancora ampi margini di profitto. Penso che con maggiore studio, lavoro attento sul mindset e concentrazione ai tavoli si possa fare veramente bene“.

Nonostante l’annata ai tavoli verdi non proprio entusiasmante, Alberto ha grandi propositi per il 2015: “Per una volta voglio pianificare degli obiettivi ambiziosi. Visto che il livello è sempre più difficile voglio provare a diventare uno dei giocatori più forti, cercando di superare i 150.000€ di profit in un anno, riconfermando Supernova Elite e mettendo in difficoltà tutti i reg del NL200. L’obiettivo primario sarà quello di giocare concentrato e dare sempre il 100% ai tavoli“.

other

Il grafico di ottobre di ‘Prasty22’

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari