Saturday, Jan. 25, 2020

Poker Online

Scritto da:

|

il 6 Nov 2014

|

 

Reg identikit – Alessandro ‘Ale.KJ24’ Meloni, il grinder dal grafico ‘miracoloso’

Reg identikit – Alessandro ‘Ale.KJ24’ Meloni, il grinder dal grafico ‘miracoloso’

Area

Vuoi approfondire?

Dopo Andrea ‘ANTIREGS87’ Crobu, un altro grinder sardo ‘conquista’ il posto nella nostra rubrica ‘Reg identikit’.

Si tratta di Alessandro ‘Ale.KJ24’ Meloni, specialista mtt di Uta, piccolo comune in provincia di Cagliari, che da circa un anno e mezzo ha cominciato a fare sul serio su PokerStars.

“Ho iniziato nel 2010 – racconta Alessandroma giocavo sporadicamente e solo per divertimento. Poi mi ci sono dedicato con maggiore continuità, seppur quasi esclusivamente live. Mai avrei immaginato comunque che il poker sarebbe diventato il mio lavoro. Poi nel 2012 ho conosciuto Andrea Melis: osservandolo e vedendo che risultati otteneva, ho realizzato che se mi fossi applicato con serietà qualcosa di buono avrei potuto farlo anch’io. Feci così esperienza grindando microlimiti. Poi nel febbraio 2013 l’amico Gabriele Zappalà decise di stakarmi e appena due mesi dopo iniziai a giocare per conto mio”.

Il grafico di Meloni, comunque, è piuttosto insolito: poco sopra il break even fino ai 4.000 games, poi il netto salto di qualità.

graph

La sua spiegazione al riguardo è semplice:

“Dai quattromila giochi in avanti ho iniziato a fare sessioni con uno spending decisamente più elevato, di conseguenza è variato anche il profitto atteso…”.

In uno dei primi eventi ICOOP Alessandro ha raggiunto il tavolo finale, ma una bad beat, ahilui, ha fermato al 7° posto la corsa verso quel braccialetto che, a detta sua, gli avrebbe cambiato la carriera.

Seppur giocatore già esperto, abbiamo chiesto ad Alessandro quale ritenga sia il suo ‘leak’ da limare e quale, invece, la sua qualità migliore al tavolo.

“Difetti ne ho parecchi, ma non posso ‘exploitarmi’ qua, anche perché non vorrei qualcuno traesse benefici da ciò che dico. A volte, però, questo posso dirlo, tilto troppo. Dovrei prendere invece spunto da Daniele ‘dany_8908’ Mandas, soprannominato ‘roccia’ per la sua capacità di incassare bad beat come fossero carezze (ride, chiaramente ironico, ndr). L’immagine che mi sono creato, comunque, è il mio punto di forza: alcuni regular mi fanno delle ‘spewate’ assurde, talvolta mi lasciano a bocca aperta. Questo fatto in late stage, ma ultimamente anche in early, mi sta portando parecchi benefici…”.

In chiusura di chiacchierata, gli chiediamo come si vede tra cinque anni, lasso temporale che pokeristicamente rappresenta almeno un’era geologica.

“Spero di qui a cinque anni di aver fatto abbastanza soldi, magari riuscendo a vincere anche un bel torneo live. E soprattutto di essere stato in grado di investirli al meglio: questo è il mio vero obiettivo!”.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari