Sunday, Oct. 24, 2021

Poker Online

Scritto da:

|

il 13 Nov 2014

|

 

Reg identikit – Antonio ‘barcia961’ Barbato, dall’Hilton al braccialetto ICOOP!

Reg identikit – Antonio ‘barcia961’ Barbato, dall’Hilton al braccialetto ICOOP!

Area

Vuoi approfondire?

Fino a qualche mese fa Antonio ‘barcia961’ Barbato (a destra nella foto) faceva il cameriere in un hotel della catena Hilton: lavoro sicuro, stipendio più che onesto e vita regolare.

“Ho conosciuto il poker tre anni fa – racconta con enfasi Antoniodapprima con gli amici facendo partite da 5€, poi la passione è cresciuta e, come tanti, ho aperto il mio primo conto online. Caricavo 20€ e li perdevo velocemente, ma il texas hold’em stava entrandomi nelle vene”.

Da quei balbettanti inizi di tempo ne è passato e Barbato, rispetto ad allora, ha cambiato decisamente vita. Così come l’approccio al gioco.

“Sentivo la necessità di provare a realizzarmi e, seppur fossi tranquillo con il lavoro precedente, ero cosciente che difficilmente sarei potuto arrivare ad acquistarmi, ad esempio, la casa. C’era in me la voglia di cambiare qualcosa, di provarci. Una mattina dello scorso marzo, quindi, chiamai i miei capi, dissi loro che ero malato e non andai a fare il cameriere. Stetti a casa, giocai moltissimo e vinsi quasi 3.000€. Alla fine di quella settimana di finta influenza, poi, andai dai miei superiori e dissi che mi sarei licenziato”.

Ebbe così inizio la sua carriera, o meglio il suo tentativo di carriera, da grinder online.

“Giocavo tutto il giorno, dalle dieci di mattina alle tre di notte. La passione per il ‘giochino’ e la voglia di farcela, di arrivare dove sono arrivati i migliori, mi hanno spinto a dare tutto, anche mettendo da parte cose che per un venticinquenne sono fondamentali, quali le amicizie e le uscite serali. Luglio, poi, si è rivelato il mese chiave: sono passato da 7.000€ sul conto ad appena 2.000€, per poi risalire fino a 12.000€. La bad run mi ha fatto mettere in dubbio le mie qualità, ma la tenacia, unita a quell’incrollabile passione, ha fatto sì che non mollassi. E per ora ho avuto ragione”.

Poi, quasi come fosse un riconoscimento per quella testardaggine positiva, è arrivato il braccialetto ICOOP dell’evento 25, un no limit hold’em turbo.

“E’ stato bellissimo, mi sono messo a urlare in piena notte per casa con la mia ragazza che cercava di calmarmi. Una gioia unica, arrivata al termine di un torneo con alti e bassi, come lo sono un po’ tutti quelli turbo. Mi sono anche ritrovato con tre bui e mezzo, quando un triple up miracoloso con A-4 mi ha tenuto in gioco. Poi ho vinto un flip importante con 9-9 a circa venti left, infine sono arrivato all’heads up con otto milioni di chips contro le due del mio avversario. Nella mano decisiva, in uno showdown preflop, il mio A-K ha prevalso sulla sua coppia di sei”.

Un ICOOP PokerStars, però, che per sagge questioni di bankroll management Barbato sta giocando solo a metà.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

“Il mio tetto massimo sono i tornei da 50€, per gli eventi più costosi, quindi, o vinco il ticket o non li gioco. Farò solo un’eccezione per il Main Event, quello è impossibile da perdere. Leaderboard? Non mi interessa più di tanto quest’anno, neanche so come sono messo.

 

Questo, dunque, il suo grafico Sharkscope relativo a PokerStars:

 barcia961

 

 

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari