Sunday, Oct. 24, 2021

Storie

Scritto da:

|

il 28 Dic 2015

|

 

L’enfant prodige 2015, Denis Karakashi: “Las Vegas? No, il sogno è l’EPT!”

L’enfant prodige 2015, Denis Karakashi: “Las Vegas? No, il sogno è l’EPT!”

Area

Vuoi approfondire?

E’ stato uno dei grandi protagonisti di questo 2015 pokeristico.

Denis Karakashi, 21 anni da Milano, è salito agli onori delle cronache trionfando a giugno nel WPT National di Sanremo: qualificatosi con un satellite da 100€, il ragazzo di origini albanesi è riuscito a mettere in fila tutti, e dopo essersi portato massive chipleader a 20 left ha concluso la sua cavalcata andando a prendersi trofeo e 70.000€ di prima moneta.

Nonostante la giovane età, Denis ha mostrato in più di un’occasione un feeling particolare con i tavoli live:

“Se potessi giocherei sempre e solo live! Come tanti ragazzi che si sono appassionati al Texas Hold’em anche io ho iniziato a giocare tra amici, ma a 18 anni ero già costantemente schierato al circolo. Sono sempre stato uno molto sicuro di sé e una vittoria come quella di Sanremo è stata un’enorme iniezione di ulteriore fiducia. E’ ovvio che una rondine non fa primavera, e per quanto prestigioso, un singolo successo conta poco o nulla, ma vincere ti dà sempre una grande carica per andare avanti e migliorare ancora. L’obiettivo per il 2016 è dunque quello di ripetermi: firmerei adesso per un altro shippo di questo calibro!”

Gli obiettivi di Denis riflettono a pieno il suo carattere e le sue ambizioni:

“Eccezion fatta per l’IPT di Saint Vincent di gennaio non ho ancora pianificato nulla, ma spero davvero tanto di poter prendere a qualche tappa EPT. Sinceramente credo che oggi non ci sia nulla di meglio. Tutti sono innamorati di Las Vegas e delle WSOP, io preferisco mille volte il circuito di PokerStars: c’è un field pazzesco, con tutti i player più forti al mondo sempre presenti. Paragonandolo al calcio vedo l’EPT come la Champions e le WSOP come il Mondiale per Club, dove ci sono un po’ tutti… In termini di EV so che sarebbe certamente profittevole schierarsi ai tornei del Rio, ma la mia competitività mi spinge verso altre mete.”

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

denis karakashi

Uno degli elementi cardine nel percorso di crescita del milanese è stato senza ombra di dubbio il confronto con gli amici regular:

“Abbiamo un gruppo whatsapp in cui discutiamo ogni giorno. Fede [Federico Piroddi, ndr,] lo conosco da tanto tempo e penso sia davvero uno dei giocatori live più preparati che conosco. Il suo approccio al tavolo, il suo body language durante una mano, più che la tecnica, sono fonte d’ispirazione. Ovviamente stimo tantissimo anche Dario e Musta: loro sono di un altro pianeta, giocano i top tornei al mondo e non si può fare altro che ammirarli.”

Nonostante la predisposizione e l’amore per i tavoli da casinò, in questi mesi Karakashi ha intensificato anche il suo impegno online:

“Quando mi schiero lo faccio sul serio e gioco praticamente tutto, raggiungendo uno spending giornaliero anche di 1.000€. Questa sera ho il day2 del Sunday Special; vincerlo sarebbe il modo perfetto per coronare questo 2015, anche se non sarebbe mai equiparabile ad un successo dal vivo. Per quanto riguarda l’online, vorrei fare, in ultimo, una menzione speciale per AleAsto2, un ragazzo che ha iniziato poco tempo fa e che ha avuto un miglioramento impressionante al punto di poterlo considerare un vero e proprio top reg online.”

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari