Friday, Jan. 28, 2022

Storie

Scritto da:

|

il 9 Giu 2016

|

 

I buoni propositi di Suriano per le tentazioni di Las Vegas: “Meno serate alcoliche e più ITM ai tavoli!”

I buoni propositi di Suriano per le tentazioni di Las Vegas: “Meno serate alcoliche e più ITM ai tavoli!”

Area

Vuoi approfondire?

In un filosofeggiante post pubblicato su Facebook poche ore fa, Davide Suriano ha lanciato un sorprendente monito, cercando di catechizzare sé stesso e alcuni colleghi protagonisti alle World SeriesOf Poker.

zizi

 

Belle parole, non ci sono dubbi. Ma rimembrando quella festa all’Hakkasan dell’MGM in occasione del braccialetto 2014, e conoscendolo abbastanza bene, queste righe non sembrano riflettere l’essenza e lo spirito del ragazzo pugliese.

Lo abbiamo dunque interpellato per approfondire la questione e avere un parere sincero su quei vizi che insidiano costantemente i poker player, specie in un ambiente come quello di Las Vegas. Bacco, tabacco e Venere riducono il pokerista in cenere?

“Vi spiego tutto! L’idea di scrivere un post come questo è nata perché in giro vedo davvero tanti player che si lasciano andare più del dovuto. Sono infelici e talvolta sembrano davvero allo sbando. Quindi, come scritto, credo che certe cose vadano tenute sotto controllo, ma non ho mai scritto che sia giusto privarsene! Io non ho mai sperimentato gli effetti del THC, ma farsi una canna tra amici, anche la sera prima di un torneo importante, non credo sia un gesto così deprecabile. In fondo è un momento di svago e relax.”

Suriano puntualizza:

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

“E’ l’eccesso che non va bene. Se si fa vita sregolata e si abusa di alcol e vari, il rendimento ai tavoli sarà inevitabilmente inferiore. Ma se i vizi vengono cadenzati non sono necessariamente un aspetto negativo e appunto: possono incidere a sfavore ma anche a favore! Vegas come ben sappiamo è pieno di donne, locali e quant’altro quindi bisogna sapersi controllare bene. Non penso assolutamente che le Wsop vadano prese come una vacanza, ma questo non vuol dire che starò sempre seduto ai tavoli; per il momento voglio giocare e fare qualche risultato così almeno da meritare qualche festa! In ogni caso l’obiettivo è quello di portare a casa dei risultati quindi mi sto mettendo sotto… il tempo per brindarci su va conquistato!”

Passando al poker giocato, dopo l’eliminazione nel torneo heads-up da 10.000$, Davide è passato al day2 nell’evento #10, ma si sta già concentrando per il championship Razz del 13 giugno:

razz

“Nel torneo heads-up non c’è stato davvero nulla da fare. Un po’ d’amarezza c’è, ma non ho rimpianti. Ho giocato tutto il match con carta alta e alla fine 4bet shovo con A-J e trovo il mio avversario con A-K. Flop AAK. Anche se avessi flattato tribet sarebbe finita allo stesso modo. Ma ormai è acqua passata, qui bisogna sempre guardare avanti. Tra qualche ora avrò il day2 del 6-max da 1.500$ mentre lunedì sarà tempo per il mio vero esordio nelle varianti. Come vi avevo anticipato, in questa edizione WSOP proverò a dire anche in discipline diverse dal Texas Hold’em e il Razz è quella su cui punto più di tutti visto che ho già ottenuto buoni risultati online giocando anche high stakes se la partita non è full reg.”

E avendo fatto voto di castità sarà tutto più sempl…

“Weeeee… ma quale voto di castità? :D”

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari