Monday, Oct. 25, 2021

Storie

Scritto da:

|

il 22 Set 2021

|

 

La giornata tipo di Mustapha Kanit durante la trasferta WSOP a Las Vegas

La giornata tipo di Mustapha Kanit durante la trasferta WSOP a Las Vegas

Area

Vuoi approfondire?

Carico come mai lo avevamo sentito prima di ora per una trasferta World Series, Mustapha Kanit (foto in alto, al Rio durante le WSOP 2014) arriverà nei prossimi giorni a Las Vegas per dare la caccia al braccialetto che ancora manca dalla sua bacheca.

La nostra stella di prima grandezza ha già chiaro quale sarà il suo programma ai campionati del mondo di poker.

Oggi invece Musta ci racconta la giornata tipo che intende avere durante la trasferta nella città delle luci.

 

Voglio una vita regolata

Musta ancora non sa dove alloggerà. I suoi compagni di trasferta saranno Dario Sammartino e Luigi Curcio, all’arrivo a Las Vegas decideranno dove dormire.

L’ipotesi villa è la più gettonata, come del resto è stato negli ultimi anni. Kanit comunque ha le idee chiare su come trascorrerà le sue giornate in Nevada:

“Vorrei restare un po’ agli orari europei, quindi spero di alzarmi presto e proverò a grindare tanto. Voglio giocare tornei e viverla abbastanza easy. Quando stai due mesi a Las Vegas non è che puoi andare fuori tutti i giorni. Ho in mente una vita molto statica e molto tranquilla con il focus tutto per il gioco. Voglio fare quasi solo quello, per il divertimento ci sarà poco spazio”.

 

No room for fun

Anche perché il tipo di svago che offre Las Vegas non è quello che più si addice a Musta:

“Mi piace di più uscire in Europa, a Las Vegas non mi sono mai divertito più di tanto. Sarò là per lavoro e la vedo come una grande opportunità per fare una full immersion e cercare di giocare il maggior numero possibile di tornei. Il divertimento di Las Vegas per me è un po’ forzato, nella vita non mi ha mai sfiorato un pensiero tipo “Oh adesso vado a Vegas a divertirmi un po'”.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

 

L’ufficio per il cash game

Di sicuro, però, nei due mesi che trascorrerà ‘in the town’ Kanit non disdegnerà qualche partita cash game.

“Giocherò al Bellagio, mi piace molto la poker room, è davvero ‘cozy’ (accogliente, ndr). Dario ha giocato tanto lì, e anche Alioto (per non menzionare Andrea Dato, che nella Bobby’s Room del casinò ispirato al lago di Como perse il suo piatto più grande di sempre, ndr).  Se giocherò cash andrò lì, anche se in linea di massima come detto sarò concentrato sui tornei, direi per il 90% del tempo che giocherò. Il restante 10% cash game, poi certo dipende: ogni tanto arrivano delle partite belle e in quelle mi piace giocare. Quindi, per riassumere, non andrò con costanza al Bellagio a giocare la 10$-20$, ma se ci dovesse essere una bella partita 50$-100$, con belle persone al tavolo, non mi tirerò certo indietro”.

 

Evitare il burnout

In una trasferta lunga come quella di Las Vegas, un giocatore navigato come Musta sa bene che il rischio di bruciarsi è alto, ma sa anche le eventuali contromosse e a cosa bisogna prestare attenzione per evitare che accada:

“Se a a un certo punto della trasferta dovessi avere un po’ di burnout andrò a New York o in California qualche giorno. In trasferte così lunghe è molto importante conoscere se stessi e sapere quando è necessario spingere e quando staccare. L’importante è stare sani, mangiare bene e prendersi cura di se stessi perché è una maratona. Stare sul pezzo e avere accanto le persone giuste, in un ambiente positivo, fa una enorme differenza. Queste sono le cose che puoi controllare e quindi ci devi stare appresso il più possibile. Amicizie giuste, mangiare bene, fare attività fisica ed essere al cento per cento quando giochi”.

In vista delle prossime World Series questo mindset di Musta non può che farci ben sperare.

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari