Wednesday, Oct. 21, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 29 Mag 2014

|

 

“Nonostante avesse coppia di Jack aspettavo uno spot migliore” Phil Hellmuth spiega il fold su Torelli

“Nonostante avesse coppia di Jack aspettavo uno spot migliore” Phil Hellmuth spiega il fold su Torelli

Area

Vuoi approfondire?

Nella comunità pokeristica non si è ancora spento il dibattito sul 3b/fold con Asso-Kappa di Phil Hellmuth al 25.000$ Mixed-Max WSOP.

‘The Poker Brat’ è intervenuto ieri su Twitter per spiegare la sua decisione, che si inquadra in un atteggiamento generale da lui mantenuto in tutto il corso del secondo evento di questa edizione World Series.

Tracce di questo suo approccio conservativo e basato sul ‘fattore pazienza’ si ritrovano in numerosi cinguettii del tredici volte campione del mondo.

Non a caso, nel suo primo Tweet di ieri, Hellmuth ha confermato di aver iniziato le WSOP in modalità “super-tombino”.

(Interessante… Ho giocato UNA MANO nei primi 69 minuti!!! Ho difeso il grande buio. Super tight 9-handed, pazienza al lavoro)

Hellmuth non è poi uscito dal seminato, scendendo a 46.000 chips dalle 75.000 di partenza mettendo sotto due volte contro Phil Ivey.

(Sono sceso a 46k: foldato AJ su flop AQT; poi ho foldato AJ su board J8478, entrambe le mani contro Phil Ivey [ndr: Hellmuth ha postato due otto dello stesso seme])

Per Phil arriva quindi il momento di postare il fold contro Alec Torelli che tanto ha fatto discutere.

(Ho foldato QUESTO preflop! Nonostante avesse J-J stavo aspettando uno spot migliore…)

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Una scelta aspramente criticata dai giocatori che erano al tavolo in quel momento, abituati a mettere l’avversario su un range di mani piuttosto che su una unica combinazione di carte.

Ma per Phil la scelta ha dato i suoi frutti, visto che nonostante (o grazie a) quel fold ha chiuso il Day1 dell’evento Mixed-Max con uno stack di 181.700 chips a fronte di un average di 150.000.

Il Day2 di Poker Brat al torneo ha però conosciuto una fine prematura. Prima Hellmuth si accorcia chiamando la bet river di 72.000 su piatto di 132.000 di Tony Gregg, che gira 99 e vince con il board che recita 5T796.

Poi viene eliminato da Brian Rast, il giocatore che nel 2011 lo sconfisse nell’heads-up del torneo WSOP più ambito dai campioni, il 50.000$ Poker Player Championship.

Rimasto con 139.000 gettoni su bui 3.000-6.000, Hellmuth chiama da utg+1 l’apertura a 14.000 del giocatore su utg, e poi manda la vasca sulla tribet a 36.000 di Brian Rast, che snappa.

Allo showdown Hellmuth gira 77 e scopre di essere in coin-flip contro AT di Rast.

Il board A92Ak estromette Poker Brat dal suo primo appuntamento di questa edizione WSOP: ma le World Series sono ancora lunghe e Hellmuth avrà tutto il tempo – e stando a come ha giocato ieri, la pazienza – per rifarsi.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari