Thursday, Jul. 7, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 15 Lug 2016

|

 

WSOP – Sara Hall elimina Phil Hellmuth nel Main Event: “Mio marito aveva già sognato la scena”

WSOP – Sara Hall elimina Phil Hellmuth nel Main Event: “Mio marito aveva già sognato la scena”

Area

Vuoi approfondire?

Quando una leggenda vivente come Phil Hellmuth viene eliminata dal Main Event WSOP, la cosa non può passare inosservata.

Il ‘killer’ di turno, in questi casi, si può godere il suo momento di gloria ed è proprio questo il bello del poker: qualunque amatore può sedersi ai tavoli del più importante del mondo e far fuori un grande campione.

Tutto ciò è accaduto poche ore fa all’americana Sarah Hall, una giocatrice che nel suo curriculum può vantare solo una vittoria ad un Ladies Event del 2009 e qualche risultato al WSOP Circuit statunitense.

Durante il Day 3 del Main, non distanti dalla zona bolla, Sarah si è vista arrivare al suo tavolo proprio Phil Hellmuth, il recordman di braccialetti WSOP.

Hellmuth aveva iniziato la giornata con 82.300 chips al tavolo del ceco Martin Staszko, che lo ha fatto tiltare non poco…

Come racconta il sito PocketFives, quando Sarah si è trovata al tavolo con Hellmuth ha scritto al proprio marito, che le ha fatto una rivelazione.

Il marito ha confessato a Sarah via messaggio: “Ho appena detto a tua madre che ho fatto un sogno, nel quale tu eliminavi Phill Hellmuth“.

Sarah ha risposto: “Ho già provato a eliminarlo ma ha foldato. Ora c’è l’ultima mano prima del break“. Marito e madre erano lì a seguirla in sala ma non potevano comunicare direttamente con lei.

Al rientro dal break, con i bui 1.500/3.000, Sarah spilla JJ. UTG apre a 8k, Hellmuth pusha 32k e Sarah rilancia a 60k.

UTG folda e così si va allo showdown, nel quale Hellmuth mostra AJ. Il board 9-6-4-4-K non regala assi o altre sorprese.

Hellmuth stavolta non dà in escandescenza e Sarah scrive al marito: “L’ho bustato“. Ecco come commenta su Twitter l’eliminazione mister Hellmuth:

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

 

 

Subito dopo Hellmuth si iscrive al Little One for One Drop, l’ultimo evento in programma di queste WSOP. Qui sembraandargli tutto bene inizialmente e invece poi viene ancora bustato.

 

 

Le WSOP di Hellmuth dunque terminano in questo modo e il suo bilancio è decisamente negativo: “Una delle peggiori edizioni dei miei ultimi dieci anni.

Ho fatto un final table, un 15° posto, solo 3 ITM e tanti piazzamenti quasi a premio“.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari