Friday, Jul. 30, 2021

Storie

Scritto da:

|

il 22 Giu 2021

|

 

Bryn Kenney, Doug Polk e un flame dal sapore High Stakes. In arrivo la prossima sfida?

Bryn Kenney, Doug Polk e un flame dal sapore High Stakes. In arrivo la prossima sfida?

Area

Sono due dei più grandi campioni di poker che conosciamo, ma sono anche due personaggi con un ego spropositato, pronti alle frecciatine e a far discutere.

Quando il cammino dell’ex pro Heads-Up Doug Polk incontra quello del 1° nella All Time Money List Bryn Kenney… lo spettacolo è assicurato.

Tutto inizia nel pieno stile “sono il migliore” di Kenney, che con un solo tweet riesce a criticare quasi tutte le scuole di poker, annunciare una sua prossima masterclass gratuita… e augurare una generica buona festa del papà.

“La maggior parte di queste scuole di poker sono totale spazzatura, da parte di gente che non riesce nemmeno a battere il gioco. Datemi circa un anno e creerò i migliori contenuti che ci siano mai stati e offrirò la mia masterclass gratis. È una promessa. Buona festa del papà a tutti i grandi papà là fuori.”

Insomma, sicuramente la modestia non è il punto forte di Kenney, così come mordersi la lingua non è il punto forte di Polk, che prontamente (anche in difesa della sua Upswing Poker) traduce a parole sue il cinguettio di Kenney:

Voi fatte tutti schifo e io prenderò i vostri soldi perché sono il migliore di tutti i tempi, comunque buona festa del papà a tutti i papà, voi ragazzi spaccate”.

A questo punto la sequenza di risposte degrada velocemente, con Kenney e Polk che -fondamentalmente- si sfottono a vicenda fino a sfociare in una sfida. Ci vogliono meno parole e più fatti.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Tra i due però non sembra arrivare un d’incontro, nonostante siano state proposte più generi di sfide, anche se sembrano tutte più atte a canzonare l’altro che ad essere giocate davvero. In una di queste, per capirci, Kenney voleva scommettere due milioni su chi fosse il migliore a capire la vita e a vivere un’esistenza migliore.

Kenney ha cercato di scegliere il campo di battaglia più favorevole a lui, proponendo un cross-booking (comprarsi quote dei tornei a vicenda) del 500% per ogni evento delle prossime WSOP, altrimenti giocherà solo il Main Event e l’High Roller da $250.000.

Polk liquida l’offerta ironizzando, e un altro utente di Twitter propone una sfida simile a quella Polk – Negreanu, che Kenney rifiuta dicendo “Questi ragazzi passano infinite ore a studiare tabelle e cose senza senso che non mi interessano. Mi concentro su cose più grandi, progetti che portano del bene nel mondo, senza voler dimostrare nulla”.

Dopo un po’ di altri bisticci anche Polk avanza la sua proposta: Visto che sono una pecora a HUNL questo dovrebbe essere facile. $500/$1.000, 2 tavoli, 100bb, 1 milione ognuno. Ti distruggerò, così vedremo quali scuse sul significato della vita troverai. E tanti auguri a tutti i papà!” al che Kenney risponde di non aver tempo per queste cose, al massimo può prendere qualcuno per sostituirlo.

Ovviamente Doug prende di mira il tutto con una sequela di battute, ma nel frattempo volano un paio di colpi bassi, come Kenney che, ammettendo che nell’HU No Limit Polk sia migliore, specificando però che abbia usato dei tool quasi sicuramente in game che lo hanno aiutato ad arrivare dove sia.


Doug smentisce e rilancia con “Facevo a pezzi donk MTT come Brn Kenney a HUNL anche prima che esistessero i real time assistant”, ma nel frattempo non accetta le provocazioni di Kenney, sicuro di trovare facilmente giocatori migliori di Polk da fargli affrontare.

Insomma, molte provocazioni e pochi “deal”, e probabilmente tutto questo sfumerà nel nulla, però Joey Ingram dice che sta già preparando le grafiche per l’incontro…

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari