Tuesday, Dec. 7, 2021

Strategia

Scritto da:

|

il 26 Ott 2021

|

 

Strategia ai tavoli finali: cinque consigli di Dominik Nitsche pro di 888 Poker

Strategia ai tavoli finali: cinque consigli di Dominik Nitsche pro di 888 Poker

Area

Vuoi approfondire?

I tavoli finali sono la fase più delicata dei tornei di poker.

A seconda degli scalini di premio del payout, una decisione sbagliata può costare tanti bei soldini.

Per farsi largo nei tavoli finali dei multi-table-tournament e adattare il proprio gioco alla delicatezza della situazione il professionista di 888poker Dominik Nitsche ha dispensato cinque preziosi consigli in un video pubblicato su YouTube.

 

1 – Considera le dimensioni degli stack e la struttura del payout

Per iniziare, secondo Nitsche è fondamentale sapere tutte le informazioni di gioco.

“Il primo consiglio è che devi sempre avere sottocchio le dimensioni degli stack di tutti gli avversari e la struttura del payout.

Queste informazioni ti guideranno nel processo di presa delle decisioni.  Per esempio è molto diverso avere uno short stack con 3bb, rispetto a uno short stack con 10bb.

Con un avversario al tavolo con 3bb, gli altri giocatori tenderanno a foldare molto più spesso rispetto a un tavolo finale in cui lo short stack ha 10bb.

Anche degli ampi scalini di premio stanno a significare che alcuni avversari devono giocare molto più tight perché le decisioni nei tavoli finali sono davvero importanti ed è cruciale avere il maggior numero di informazioni possibili.

Se volete avere una miglior comprensione di queste dinamiche vi consiglio di cercare su google ‘icm’ che vi insegnerà molto di più sulle strategie dei tavoli finali.”

 

2 – Vedi meno flop da grande buio

Nitsche prosegue dicendo di diminuire la frequenza dei call da big blind:

“Di solito da grande buio puoi vedere tanti flop, ma questo non vale nei tavoli finali. Nei tavoli finali è meglio risparmiare le tue chips, e questo è vero in modo particolare se chi ha rilanciato ha più chips di te. Le chips che risparmi saranno oro nel lungo periodo”.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

 

3 – Stai attento con le coppie basse

Nitsche entra poi nello specifico delle condotte da seguire a seconda delle carte in mano. Alle small pocket pair c’è da stare attenti:

“Viste le dinamiche dei tavoli finali, andare all-in con coppie basse di solito è una cattiva idea. A un tavolo finale gli avversari non sono bendisposti a chiamare con carte alte,  quindi quando vieni chiamato di solito l’avversario girerà una coppia più alta, che significa problemi per la tua coppia bassa.

Il modo migliore per giocare le coppie basse ai tavoli finali è giocarle in set-mining. Puoi chiudere la tua mano o non farlo, ma se la chiudi sarà una mano davvero buona.”

 

4 – Gioca gli assi suited e le broadway suited con forza

Ai tavoli finali invece si può aggredire maggiormente con assi colorati e broadway:

“Con queste mani puoi andare all-in. Mentre il valore delle coppie basse decresce, quello di questo tipo di mani aumenta perché lavorano molto meglio quando vieni chiamato.

Per esempio prendiamo un tavolo finale in cui i giocatori sono molto riluttanti a chiamare gli all-in degli avversari. Se vai all-in con QJ e il tuo avversario folda AJ è buono per noi. La stessa logica funziona con gli assi suited bassi. A2s è buono come ATs se vieni chiamato solamente da AJ a salire.”

 

5 – Dimensiona le puntate al ribasso e gioca più passivamente

“I tavoli finali sono principalmente una questione di sopravvivenza. Di solito ciò comporta evitare grandi rischi per tutte le proprie chips.”

Nitsche fa un esempio concreto di uno spot in cui chiama il raise avversario con A5s e poi folda sulla sua cbet su flop A-K-Q, in quanto al tavolo c’è uno short stack.

“Dal momento che i tavoli finali sono una questione di sopravvivenza ogni chips conta e ha un suo valore monetario.”

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari