Thursday, Sep. 23, 2021

Strategia

Scritto da:

|

il 26 Giu 2021

|

 

Cinque consigli di Vivian Saliba per giocare la bolla dei tornei di poker

Cinque consigli di Vivian Saliba per giocare la bolla dei tornei di poker

Area

Vuoi approfondire?

La bolla è una delle fasi più delicate dei tornei di poker.

Dalla bolla infatti passa la differenza tra tornare a casa con le mani vuote o con in tasca un premio che dia un senso alle lunghe ore (più spesso giornate) passate ai tavoli del torneo.

Trovare il giusto equilibrio tra la voglia di raggiungere l’in the money e le aspirazioni di vittoria non è sempre semplice.

A venirci in aiuto per affrontare al meglio la bolla dei tornei di poker è la professionista di 888poker Vivian Saliba, che in un video su YouTube ha dispensato cinque utili consigli.

 

Metti pressione se hai uno big stack

Per iniziare, la bella poker pro brasiliana consiglia di spingere l’aggressione al massimo quando si arriva in bolla con uno stack salutare:

“Un big stack è uno stack sopra average. Allarga il tuo range contro gli short stack, includendo nel range di open mani come 97s o carta alte. Gli avversari, non solo quelli short ma anche quelli con stack medio, tenderanno a giocare in modo più conservativo per arrivare a premo nel torneo. Questo è il momento buono per rilanciare tante mani e applicare la massima pressione.”

 

Attento agli altri big stack

In zona bolla, ogni decisione deve essere ponderata non solo in relazione al proprio stack, ma anche a quelli di tutti gli avversari al tavolo:

“Stai attento agli altri big stack che sono al tavolo, non è questo il momento per giocare grandi mani che sono evitabili.”

 

Se sei short gioca tight

All’estremo opposto, Saliba dice di chiudersi a riccio quando lo stack non è in salute e ci sono altri stack ancora più risicati:

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

“A questo punto del torneo devi essere estremamente conservativo. Devi fare attenzione alle dinamiche del tavolo e anche agli stack degli avversari. Se sei short ma ci sono giocatori più short di te, allora devi essere davvero molto conservativo.”

 

Lascia il tuo ego fuori dal tavolo

Arrivando in zona bolla con uno short stack, secondo la bella Vivian non si può far altro che avere pazienza per evitare ‘colpi di ego’:

“So che non è divertente piazzare un fold dietro l’altro e giocare in modo passivo, ma il tuo primo obiettivo è raggiungere i premi. Non c’è però molto da fare, devi solo aspettare che la bolla scoppi”

 

Non aver paura di trovare l’eliminazione

Per la professionista di 888poker, però, l’obiettivo principale resta sempre la vittoria del torneo: evitare di fare la giocata corretta in bolla per paura di trovare l’eliminazione, sul lungo periodo, non porta benefici:

“A volte bisogna fare quello che bisogna fare. Non è divertente trovarsi nei panni del bubble-man, ma a meno che non ti trovi a giocare uno spot in cui il fold è palese, non dovresti piazzare fold clamorosi o fare giocate troppo tight. Stai giocando un torneo, l’ambiente è altamente competitivo e il tuo obiettivo è di raggiungere i premi, ma anche e soprattutto di vincere il torneo”.

 

Il video

Ecco il video in inglese coi consigli di Vivian Saliba per affrontare la bolla dei tornei di poker:

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari