Wednesday, Nov. 30, 2022

Strategia

Scritto da:

|

il 8 Mar 2022

|

 

Tutto sui tell nel poker live da Vivian Saliba, pro di 888

Tutto sui tell nel poker live da Vivian Saliba, pro di 888

Area

Vuoi approfondire?

La bella pro di 888poker Vivian Saliba ha recentemente pubblicato sulla eMagazine della sua poker room sponsor un interessante articolo sui tell del poker live.

In poche righe, Vivian riesce a coprire quasi tutto ciò che c’è da sapere sui tell, e in modo molto sintetico. Ad ogni modo, se volete approfondire, abbiamo riportato i pensieri di alcuni dei migliori pro al mondo.

Vivian introduce il discorso ricordando che i tell sono secondari, molto meno importanti delle carte che abbiamo in mano, ma vogliamo sempre usare tutte le informazioni che abbiamo a disposizione.

Cos’è un tell?

In questa guida la Saliba non parlerà di sizing tell o timing tell, si focalizzerà solo su quelli fisici, che potrebbero essere uno o più di questi tre:

  • Espressione facciale nervosa
  • Tremore alle mani
  • Tipi di contatto visivo diversi

Cosa indicano i diversi tell?

“Qua sta la parte difficile. Diversi tell possono dire diverse cose su diversi player. Non esiste una guida semplice, come se una mano che trema significhi sempre bluff. Può essere, ma può essere l’opposto” 

Vivian consiglia di creare il prima possibile un punto di riferimento, un “profilo” normale da confrontare con eventuali cambiamenti nel body language.

Come creare un profilo base

Ovviamente nelle prime mani non abbiamo idea di chi ci sta di fronte, ma dopo un paio di orbite Vivian riesce già a tracciare a grandi linee un profilo base, e notare le prime potenziali deviazioni da questo.

“Più osservo, più mi concentro su azioni particolari. Questi ‘tell’ possono rivelare informazioni su ognuno dei nostri avversari.”

Dove cercare i tell

La pro di 888 stila un breve elenco di cosa osservare con più attenzione. Si noti come quasi dappertutto la domanda ricorrente è: “Ha cambiato questo atteggiamento a un certo punto?” 

Bocca

Le labbra sono costrette o rilassate? Ci sono micro-cambiamenti nell’espressione quando cade una certa carta? Ecco perché molti giocatori si coprono la bocca con la mano…

Occhi

Pupille dilatate o sottili? Dove punta il suo sguardo? Mantiene il contatto visivo o lo evita? Guarda mai gli stack o fissa il board? 

Quando alza le carte

La durata dello “spillare” le carte, e la frequenza con cui lo fa, possono rivelare molto sulla sua mano. 

Mani

Sono ferme o tremolano? Dove tiene le mani quando non sta puntando? Se fa chip trick, in quale momento inizia o si ferma? 

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Postura

Quale è il suo modo di porsi? Si piega sul tavolo o si rilassa e si sdraia sullo schienale? Cambia mai in certi momenti durante la mano? 

Verbale

È un giocatore silenzioso o chiacchiera? Ha mai provato a estrarre informazioni verbalmente? Pronuncia “bet” e “check” o silenziosamente muove chips e bussa sul tavolo? Fa sempre così? Cambiano mai tono e volume di voce?

Stile di bet

Mette le chips nel piatto con attenzione e ordinatamente o le lancia? Le mette in mezzo con forza o con calma e lentezza? Cambia mai a seconda della situazione?

Card protector

Se li usa, lo fa costantemente? È possibile che subconsciamente utilizzi il suo card protector con certi tipi di mano? 

Reverse tell

“Dobbiamo fare attenzione quando un tell rappresenta l’ovvio. Un avversario potrebbe intenzionalmente depistarci. Potrebbe dare falsi tell, o reverse tell.

Allo stesso modo, possiamo provare noi a usare il body language per indicare agli avversari che abbiamo un certo tipo di mano.”

Come dice Vivian, se sappiamo cosa pensa di noi l’avversario, spesso possiamo usarlo a nostro vantaggio: “Spesso alcuni mi giudicano una fish a causa del mio genere. Ho imparato a contro-exploitare questa cosa negli anni. 

Il punto è che se possiamo far pensare una cosa al nostro avversario quando la verità è il contrario, facciamo profit.” 

Per concludere

La professionista brasiliana ricorda che i tell non sono necessariamente il fattore cruciale in alcuna mano di poker.

Sono uno strumento per fare decisioni più profittevoli in un modo o nell’altro.

La loro importanza sarà maggiore in situazioni che sono già in qualche modo “close”, in quelle invece dove è un chiaro fold o call, dovremmo usare cautela nel deviare dalla nostra strategia standard.

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari