Thursday, Dec. 3, 2020

Poker Online

Scritto da:

|

il 20 Set 2014

|

 

Cash game analysis – Una mano giocata da Francesco “IWasZiopippo” Elefante

Cash game analysis – Una mano giocata da Francesco “IWasZiopippo” Elefante

Area

Vuoi approfondire?

Dopo aver analizzato una mano del Team Pro Online di PokerStars “Actaru5” e del Supernova Elite Luca “PervisPaske” torna quest’oggi la nostra rubrica “Cash Game Analysis“.

Sotto esame uno spot giocato da Francesco “IwasZiopippo” Elefante, regular di cash game al NL100, 200 e 400.

Ecco la mano in questione, con “Ziopippo” che si accinge ad affrontare un tribettato in posizione. Il tavolo è un 0.50€/1€ e hero gioca con 113.58€

Dopo l’apertura a 2€, Elefante decide di limitarsi al call in posizione con 10J sulla tribet a 7.48€ dello small blind.

Il flop recita 2910 e villain c-betta 9.42€. “IwasZiopippo” chiama. La scelta è sicuramente la più standard. A meno di una significativa history contro oppo con la quale, talvolta, potremmo anche raisare, il call in posizione è la scelta più profittevole: qualora il nostro avversario non avesse nulla, gli diamo l’opportunità di farlo bluffarlo al turn. Allo stesso tempo manteniamo il piatto basso e continuiamo a gestire il colpo in posizione.

Dal turn e dall’action di oppo avremo delle informazioni in più per capire come comportarci.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Il turn 2 non cambia nulla, ma il check del tribetter fa prendere una piega ben precsisa questa mano: Francesco capisce evidentemente di essere avanti. Difficile che oppo stia checkando con over pair, più probabile stia check callanado con A High, più diffifile, ma comunque possibile che stia checkando per passare.

Per lo stesso ragionamento fatto flop, il check potrebbe essere comunque un opzione, ma “IwasZioPippo”, avendo ben chiara la situazione, decide di bettare 18.50€ (appena più di half pot) e trova il call dell’avversario. A questo punto villain è molto spesso face-up: A high o una pocket pair inferiore al 10 sono le mani più plausibili da tenere nel suo range.

Il river 7 non è un blank assoluto, ma non sposta quasi nulla: si è chiusa un’ipotetica scala con 8-J che però non è praticamente MAI nel range del tribetter (molto spesso secondbarrellerebbe turn).

Villain checka nuovamente e a questo punto Francesco è praticamente certo di avere la mano migliore. La domanda è: quanto puntare? “IwasZiopippo” opta per un push di 77.86€ su pot da 69.44€! La puntata è perfetta: con questa size stiamo polarizzando il range, dando l’impressione a oppo di avere anche una buona fetta di bluff in mano.

Pensiamo a mani come Q – J, K- J, K – Q o un semplice draw di quadri trovato al turn e poi mancato. Villain, dunque, non riesce ad assegnare un range ben definito a hero e alla fine decide di chiamare (e muckare) con A – K!

Qualora Hero avesse optato per una classica value bet da 1/3 pot o half pot, villain avrebbe probabilmente passato, ritenendo improbabile un bluff con una size del genere

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari