Friday, Aug. 7, 2020

Strategia

Scritto da:

|

il 6 Dic 2014

|

 

Cash game analysis – Una mano giocata da “quattroganci”

Cash game analysis – Una mano giocata da “quattroganci”

Area

Vuoi approfondire?

Nella nostra rubrica cash game analysis, abbiamo selezionato oggi una mano giocata dal super grinder “quattroganci“, intervistato in esclusiva proprio ieri dalla nostra redazione.

Il Supernova Elite di Novara è riuscito a collezionare la bellezza di 2.000.000 di VPP in questo 2014 e si è reso più volte protagonista ai tavoli high stakes di PokerStars.

In questo colpo, Nicola si assicura un big pot con una starting hand decisamente marginale: andiamo a vedere l’action.

Siamo in un tavolo 2€/4€ e “quattroganci” ha già raddoppiato la sua posta iniziale e vanta uno stack da ben 930.30€, oltre 200x…

Anche e soprattutto per questo – presumiamo -, dopo l’apertura dell’UTG a 12€, il SuperNova Elite decide di aggrare con una mano come 56, sicuramente più solita, nella routine di un regular, ad essere flattata più che tribettata

Ma big stackflow del game, history e diversi fattori che è difficile percepire con la mera visione di questo colpo, lo hanno probabilmente portato a questa scelta; “quattroganci” sale dunque a 32.40€. Piuttosto sorprendentemente cold-calla il big blind [stack iniziale 320€] e original raiser.

Il flop recita 368. Big blind e Utg checkano e “quattroganci” opta per una c-bet a 64€. Questa puntata è fatta allo stesso tempo sia per protection che per valore: fosse stato un colpo heads up “quattroganci” avrebbe anche potuto checkare behind per deception e pot control, ma in un three handed è sicuramente più corretto per bettare, continuando così a comandare il colpo ed estraendo le informazioni necessarie per proseguire in questo spot.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Big blind chiama, Utg passa.

Il turn 8 è una delle carte migliori in assoluto: ricordiamoci che oppo ha cold-callato pre-flop e non ci sono praticamente mai degli 8 nel suo range. Potrebbe sicuramente avere una over pair che è disposta nuovamente a chiamare questa strada, ma è davvero difficile pensare possa aver tripsato. Big blind bussa e “quattroganci” fa altrettanto: è qui che il SuperNova Elite dà la svolta alla propria mano. Checkando dietro finge di rivelare un percepito debolissimo, lasciando pensare a oppo possa avere mani come A-K o A-Q che hanno totalmente missato il board. Per balancing e merging, “quattroganci” checkerebbe dietro a sua volta anche un’over pair, che invoglierebbe oppo a puntare river anyway. Allo stesso tempo, pushando ora, il Supernova Elite farebbe passare tutto quello che batte, con oppo che chiamerebbe solamente qualora avesse una mano migliore.

River J e il big blind va all-in per una pot size bet: 223.60€ su 224.20€!

Fermiamoci un attimo a riflettere: cosa diavolo sta rappresentando? Probabilmente le uniche mano vere in questo spot sono le combo di J-J e l’unica combo di 8-8 (che potrebbero verosimilmente anche checkare e non pushare diretto). Si tratta davvero di un range molto, molto ristretto. Se big blind avesse una mano come 9-9/10-10/Q-Q, assolutamente compatibili con l’action pre-flop, si metterebbe in check call nel 99% dei casi.

Queste cose, ovviamente, le sa bene anche “quatroganci”, che considerate le varie draw bucate flop e le pochissime mani di valore che lo battono non crediamo abbia esitato troppo a callare river.

…non trovate?

Ehm, sì: oppo gira AK per una draw bucata…

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari