Sunday, Dec. 8, 2019

Poker Online

Scritto da:

|

il 5 Dic 2014

|

 

23 pacchetti EPT per Terziani e Sorrentino: “Tanti regular sbagliano l’approccio al late stage…”

23 pacchetti EPT per Terziani e Sorrentino: “Tanti regular sbagliano l’approccio al late stage…”

Area

Vuoi approfondire?

Fosse possibile Stefano ‘easylimp’ Terziani e Raffaele ‘raffibiza’ Sorrentino starebbero aprendo un’agenzia di viaggi.

I due grinder che vivono e lavorano in Inghilterra, infatti, stanno dando vita a performance pazzesche su PokerStars.com, dato che hanno vinto qualcosa come 23 pacchetti tra PCA e EPT Praga in due. I satelliti, dunque, pare siano diventati il loro territorio di caccia prediletto.

Nel dettaglio, il professionista toscano ha messo in bacheca quattro pacchetti completi per la PokerStars Caribbean Adventure di gennaio e nove per l’EPT ceco, mentre il calabrese tre per la PCA e sette per Praga.

Il primo vinto sono costretti a utilizzarlo, mentre gli altri sono convertibili in denaro: ticket da 10,300$ per l’ingresso al Main Event delle Bahamas, hotel, più 1,003 dollari per le spese di viaggio (16,000$ il valore di ogni pacchetto PCA). Un profit complessivo quindi non certo di secondo piano.

Incuriositi da questi numeri, abbiamo chiesto ai due quale sia la ‘formula magica’ dietro queste incredibili performance.

“Non abbiamo alcun segreto – spiegano Raffaele e Stefanoè importante giocarne quanti più possibile per comprenderne a fondo le dinamiche specifiche. Il field comunque è molto duro, troviamo praticamente tutti regular”. 

Grindare satelliti ‘high stakes’, per ovvie ragioni, sta diventando quindi per loro una pratica quotidiana.

“Data la loro difficoltà li abbiamo aggiunti in seguito nella schedule del nostro grinding giornaliero, solo dopo aver maturato una notevole esperienza negli altri tornei high stakes del palinsesto punto com. Adesso giochiamo la totalità dei satelliti per la PCA, gli EPT e l’Aussie Millions…”.

Scendendo più nel particolare, interroghiamo loro su cosa serva tecnicamente per giocarli al meglio… e vincerli.

“Tecnicamente serve quello che è necessario in qualsiasi torneo dal buy-in elevato. Quando non si tratta di un ‘winner take all’, ad esempio, è consigliabile non prendere troppi spot marginali, dato che l’obiettivo è quello di conquistare il pacchetto e non il torneo. Alcuni regular peccano proprio in questo, non rispettano tali ‘regole’. Dal nostro punto di vista tendono a speware troppo in late stage, quando magari avrebbero il satellite già in pugno. Lo fanno solo per la voglia di bullare il tavolo…”.

Il numero di successi di Terziani e Sorrentino in questi particolari tornei erroneamente potrebbe far pensare che siano mtt dall’expected value positivo, ma non è proprio così.

“Non sono troppo profittevoli, perché il field è durissimo e il buy-in elevato (solitamente 700$, n.d.r.). Due veri mostri sacri della specialità sono Bryn Kenney e David Yan, ne hanno vinti a dozzine. Comunque anche noi non possiamo di certo lamentarci!”.

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari