Sunday, Jun. 16, 2024

Poker Online

Scritto da:

|

il 12 Set 2016

|

 

Thinking Process – Charlie Carrel e un super spot alle WCOOP di PokerStars

Thinking Process – Charlie Carrel e un super spot alle WCOOP di PokerStars

Area

Vuoi approfondire?

Pochi giorni fa ha chiuso al terzo posto per 119.808$ il WCOOP-3 da 1.050$, dimostrando, ancora una volta, di essere tra i più forti grinder MTT al mondo.

Charlie ‘Epiphany77’ Carrel ha sciorinato giocate di qualità assoluta, che gli hanno permesso di mettere in riga ben 1459 players e arrivare ad un passo dalla prima moneta. Il ragazzo di Jersey non è nuovo a questo genere di risultati: il suo carrer online score sfiora infatti quota 2.500.000$!

A testimonianza di un talento fuori dal comune, Charlie ha boomato alcuni spot che lo hanno visto protagonista nel grande festival online andato in scena su PokerStars dot com. Da urlo, uno relativo all’evento #1, del quale Carrel ci ha rivelato l’intero Thinking Process in esclusiva.

Eccolo, riproposto con l’ausilio della nostra grafica. Leggete, godete e abbeveratevi alla fonte del 22enne britannico.

manocarrel

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

 

“Preflop è una difesa del tutto standard. Al flop il mio avversario c-betta abbastanza rapidamente e il timing mi fa subito ipotizzare non abbia mani come Q-Q, J-J, T-T e il suo range non sia dunque necessariamente strong. Il turn paira il board: una buona carte per me. Leado una size abbastanza small per far foldare una serie di combo con over card e ogni tanto per prendere valore da A high. Quando rilancia è super polarizzato: credo che tanti giocatori siano molto spesso indotti a rilanciare in bluff quando si trovano di fronte a piccole puntate, specie dopo questa action. Non vogliono passare, ma non possono chiamare, quindi rilanciano. Per questo chiamo. E quando al river decide di puntare half pot c’è qualcosa che non torna, non ha molto senso. Se avesse veramente full house (K-K, 8-8) betterebbe una size più grossa, per estrarre valore da tutti i miei 6-x, combo che rappresento tantissime volte vista la condotta al turn. Ovviamente un giocatore di qualità potrebbe farlo, difatti, prima di prendere la decisione finale, già orientata sul call, ho cercato il suo nickname su Sharkscope per capire che genere di player mi trovassi davanti. La sua abilità era di 53. Uno e mezzo più mezzo, fa due: I call!”

Wow! Che ne pensate della condotta di “Epiphany77“? La decisione al river è stata veramente ‘indotto’ da Sharkscope o Charlie avrebbe comunque optato per il call? Commentate sulla nostra pagina Facebook!

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari