Sunday, Jun. 16, 2024

Poker Live

Scritto da:

|

il 3 Giu 2016

|

 

Diego Testa, out dal Colossus, vince al Venetian: “Molto più giocabile, ma vogliono trattenermi il 30%”

Diego Testa, out dal Colossus, vince al Venetian: “Molto più giocabile, ma vogliono trattenermi il 30%”

Area

Vuoi approfondire?

È iniziato a Las Vegas l’affollatissimo Colossus II delle World Series, dove tanti italiani sono già stati bustati. Non per tutti però l’eliminazione è stata una brutta cosa…

Lo storico gruppo delle ‘Furie Rosse’ ha approfittato alla grande della prematura fine dell’evento WSOP per tuffarsi in un torneo da 400$ di buy-in del Venetian con ottimi risultati.

Tra 160 iscritti, due nostri connazionali sono arrivati al tavolo finale. Ruggero Raimondi si è piazzato sesto shippando 2.800$ mentre Diego Testa è andato a vincere intascando 14.700$!

Abbiamo contattato subito i due giocatori per scoprire qualcosa in più su questo loro debutto positivo a Vegas. Ci hanno raccontato un retroscena sul pagamento delle vincite.

Ecco cosa ci ha detto Diego: “Sono contentissimo per la vittoria. Il Colossus è un grande evento ma ingiocabile. Molto meglio questi tornei minori negli altri casinò.

L’unica nota negativa è che volevano trattenermi il 30% della vincita. Non sapevo che servisse un codice per far comunicare al fisco italiano gli incassi superiori ai 5.000$.

Non ho ancora incassato nulla, domani risolverò questa faccenda con l’aiuto di Max Pescatori che mi ha confermato la prassi.

Alle WSOP bastano 24 ore per avere tutto il premio, al Venetian mi hanno spiegato che, se non ricevono il codice entro il mio ritorno in Italia tra otto giorni, mi manderanno il resto dei soldi in seguito.

A parte questo comunque sono contento. Noi delle Furie siamo stati bustati tutti al Colossus (è andato ITM solo Pescatori) ma ci siamo rifatti“.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

 

furie-trio

Scalvini, Testa e Raimondi al Venetian

 

Ruggero Raimondi (a destra nella foto qui in alto) ci ha confermato più o meno le stesse cose sul Colossus: “Sapevo che sarebbe stato difficile da giocare con quello stack di partenza, ma non mi immaginavo una lotteria del genere. Si parte con 100x e al secondo livello si finisce già ai resti.

Nel torneo del Venetian è andata meglio. Sono arrivato tra i 18 premiati, poi a 9 left sono rimasto ipershort con meno di un buio ma ho recuperato scalando qualche posizione e chiudendo sesto“.

Testa e Raimondi ci hanno anticipato infine che solo alcuni tra le Furie (sicuramente De Michele e Pistilli) tenteranno il re-entry al Colossus.

Gli altri sfideranno ancora la fortuna negli eventi collaterali dei casinò di Las Vegas, che offrono comunque montepremi buoni. Di certo i nostri ragazzi non si annoieranno nei prossimi giorni a Sin City!

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari