Friday, Aug. 12, 2022

Storie

Scritto da:

|

il 2 Lug 2015

|

 

WSOP Backstage #11 – Il Pesca e i flame, Newey scappa dal Rio per giocare cash, l’estorsione fallita a Brunson

WSOP Backstage #11 – Il Pesca e i flame, Newey scappa dal Rio per giocare cash, l’estorsione fallita a Brunson

Area

Vuoi approfondire?

Eccoci nuovamente coi retroscena che avvengono nel corso delle World Series of Poker.

Nella scorsa puntata eravamo rimasti ai consigli culinari di max Pescatori, che stavolta pare essere nuovamente concentrato su ciò che accade al tavolo verde.

Purtroppo per lui la corsa al Championship H.O.R.S.E. è terminata anzitempo, anche se a tenere alti i colori azzurri ci ha pensato Michele Limongi, secondo nel chipcount, al quale Max ha rivolto i migliori auguri:

I hate flame pls!

Il tredicesimo posto di Giuliano Bendinelli conquistato ieri sera all’evento #59, dopo esser stato chipleader quando in gara erano soltanto in 39, ha scatenato un acceso diverbio sui social, l’ennesimo della serie, tra il genovese e Carlo Savinelli. Su Twitter il Pesca non ha risparmiato una punta di sarcasmo, come del resto già aveva fatto in passato.

max-pescatori-tweet

 

Too hot for Negreanu:

A quanto pare dalle parti di Vegas il caldo la fa da padrone. “Ma come faranno i meccanici a lavorare sotto il sole con indosso quella tuta?” Si domanda Kid Poker… In effetti, considerato che 109 gradi Fahreneit equivalgono ai nostri 43°, è difficile dargli torto.

 

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Truffa in vista per Brunson

Secondo quanto riporta sul suo profilo Twitter, Doyle Brunson sarebbe stato vittima di un grottesco tentativo di estorsione da parte di un ignoto:”Ho le prove di un tuo trascorso in carcere in Texas, dammi 1.000$ o renderò pubblica la notizia”. Texas Dolly decide di smorzare i toni e non dare peso alla questione rispondendo con un hasthag divertente, che in italiano suona più o meno così: “guarda meglio e ne troverai altri 50.000″…

 

Paul Newey fa beneficenza…al tavolo!

L’altra sera il multimilionario Paul Newey si è reso protagonista di un episodio curioso. Dopo essersi iscritto al Little One for One Drop infatti, è stato informato dallo staff WSOP della partita cash da  250.000$ di ingresso che si stava svolgendo all’Aria. Newey non ci ha pensato su due volte e ha ‘donato’ le chip ai suoi avversari, andando a prendere posto alla ricca partita cash. Una scelta che a fine giornata gli ha fruttato ben 300.000$ come si evince da questo tweet:

 

Se vuoi seguire e commentare in diretta le World Series Of Poker partecipa all’evento Facebook dedicato alle WSOP 2015!

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari