Tuesday, Jan. 18, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 5 Gen 2016

|

 

GPI Italia – Mustapha Kanit è il Player Of The Year 2015! Seguono Dario Sammartino e Max Pescatori

GPI Italia – Mustapha Kanit è il Player Of The Year 2015! Seguono Dario Sammartino e Max Pescatori

Area

Cala il sipario sulla stagione pokeristica 2015.

Nessuno sconvolgimento sul podio della classifica Player Of the Year redatta dalla Global Poker Index, che dona lo scettro di giocatore dell’anno italiano a Mustapha Kanit, seguito da Dario Sammartino e Max Pescatori.

Se le prime tre posizioni erano ben consolidate e non lasciavano spazio a molti dubbi su chi sarebbe stato il vincitore, le settime posizioni successive che completano la top ten hanno invece subito notevoli mutazioni; andiamo a scoprirle:

1° – Mustapha Kanit – Il Mustacchione nazionale non ha avuto bisogno di “grindare” molti altri tornei live per assicurarsi la prima piazza: da tre mesi a questa parte l’unico risultato che ha aumentato il suo punteggio è stato il terzo posto all’High Roller WSOPE, che sommato agli altri risultati fenomenali dell’anno lo ha portato a quota 3.145,92.

2° – Dario Sammartino – Anche a Dario Sammartino sono bastati pochi risultati per mantenere buona la seconda piazza, ma non sono stati sufficienti a spodestare l’amico di Alessandria dal trono. Un sedicesimo posto al €1.100 Hyper Turbo dell’Eureka e un 13° all’High Roller 8-Handed all’IPT Malta portano il punteggio finale a 3.132,63.

3° – Max Pescatori – La terza piazza di Max era ben consolidata, ma lo stacco da i primi due troppo grande per essere colmato. Certamente non si può dire che Max non ci abbia provato, e gli ITM in questi ultimi tre mesi non sono stati pochi: un 4°posto al CAPT di Bregenz, un 4° posto al PLO del WPT Praga e un 4° posto all’High Roller Open Face Chinese sempre a Praga per un totale di 2.223,20 punti ai fini della classifica.

4° – Walter Treccarichi – “Cesarino” raggiunge la quarta posizione della classifica grazie ad un’ottima serie di piazzamenti negli ultimi mesi: due ITM (dei quali un altro secondo posto) all’EPT di Malta, un 49° posto al LAPT Grand Final a Sao Paolo e tre piazzamenti a premio all‘EUREKA Poker Tour di Praga: 2.122,38 punti per lui.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

5° – Giacomo Fundarò – Conferma la quinta posizione Giacomo Fundarò, che quest’anno ha accumulato 2.029,15 punti grazie anche agli ultimi risultati: tre ITM all’ultima trasferta a Malta e un nono posto al partypoker.net WPT Montreal.

6° – Filippo Lazzaretto – Scala altre due posizioni Filippo Lazzaretto, portando il suo punteggio annuale a 1.888,83 grazie a due ITM all’EPT Malta, di cui un sesto posto al €550 Turbo Four Blinds, un 26° posto al torneo Bounty del Master Classics of Poker e un 34° all’Hyperturbo dell’EUREKA di Praga.

7° – Nicola D’Anselmo – Dopo un periodo d’assenza torna in Top 10 anche Nicola D’Anselmo: un 9° posto al Pfc Poker Fashion Club, 46° posto all‘IPO di Campione, 12° posto all’Exclusive Sport Games e 19° posto al Mini IPT di Saint-Vincent, e D’Anselmo riesce a raggiungere la Top 10 grazie a buoni piazzamenti in tornei low buy in: 1.816,06 punti per lui.

8° – Iacopo Brandi – Entra a gamba tesa grazie a tre ITM (di cui un Final Table) all’EPT Malta ed un undicesimo posto all’Hyperturbo Bounty dell’EUREKA a Praga. Questi quattro risultati sommati a quelli del resto dell’anno (inclusa una picca a Montecarlo) permettono a Iacopo di accumulare 1.749,76 punti, validi per l’ottavo posto. Se avesse comprato anche le quote dei punti in classifica di Dario…

9° – Giuliano Bendinelli – Il MVP GPM che nel primo trimestre guardava tutti dall’alto, scende ancora, classificandosi in nona posizione al termine dell’anno. Un periodo di inattività nei live che contano, fatta eccezione per un 7° posto ad un NL Hold’Em Hyperturbo dell’EPT ed un 100° posto alla Malta Poker Cup, portano il suo punteggio complessivo: 1.642,55.

10° – Carlo Savinelli – Come da lui stesso spiegato nel suo post-bilancio di fine anno su Facebook, Carlo nonostante la voglia di grindare la GPI ha giocato poco dopo la trasferta a Barcellona, anche per dare spazio al suo ruolo di Poker Manager al Casinò di Lugano. Nonostante non ci siano nuovi sviluppi negli ultimi tempi quindi, per Carlo i 1.500,81 punti accumulati nell’anno restano sufficienti a restare in Top 10.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari