Monday, Jun. 14, 2021

Strumenti

Scritto da:

|

il 24 Ago 2016

|

 

Giovanni ‘gioriz’ Rizzo streamer su Twitch da due mesi: “Mi sto divertendo parecchio, dal 25 agosto nuovo palinsesto!”

Giovanni ‘gioriz’ Rizzo streamer su Twitch da due mesi: “Mi sto divertendo parecchio, dal 25 agosto nuovo palinsesto!”

Area

La febbre di Twitch sta continuando a dilagare nel mondo del poker, e l’Italia non fa eccezione.

Nuovi canali continuano a nascere, che siano gestiti da una room come PokerStars, da giocatori professionisti o semplici amatori.

Di solito intervistiamo i neo-streamer pochi giorni prima del battesimo del canale, ad esempio Andrea Crobu o Giada Fang, ma questa volta abbiamo fatto un’eccezione per sentire il punto di vista di un twitcher già attivo.

Giovanni ‘gioriz’ Rizzo ha dato lo start al suo canale il 15 giugno, e lo abbiamo contattato per farci raccontare i suoi primi due mesi da streamer.

IPC: Cominciamo con ordine: quando è nata l’idea di aprire un canale? Cosa ti aspettavi da questo?

Gioriz: “Ad aprire un canale Twitch ci pensavo da quasi un anno in realtà, anche se grindando parecchio ho temporeggiato un po’. Credo che il potenziale della piattaforma sia enorme, e avendo alle spalle centinaia di ore di commento televisivo e – ancora più simile al mezzo – di dirette streaming gestite per il WPT ai tempi d’oro di Partypoker, ho pensato che magari i presupposti per far bene ci potessero essere. Cosa mi aspetto non l’ho ancora ben delineato nemmeno io. Intrattenimento e divertimento di sicuro, per me e per chi mi segue. Compagnia durante le sessioni, a spezzare la monotonia delle decine di ore che si passano ogni settimana a grindare. E poi sicuramente la possibilità di crescere, e ovviamente di sfruttare una piattaforma agli albori, ma che secondo me avrà un ruolo sempre più centrale nell’ecosistema poker in primis, e nell’e-gaming più in generale. Quindi meglio provare a mettersi in prima fila fin da subito…”

IPC: Passiamo al programma. Cosa hai trasmesso in questi mesi e cosa intendi trasmettere in futuro? Ci sarà solo poker giocato?

Gioriz: “La schedule nuova è appena uscita (vedi immagine qua sotto) e come vedi non sarò solo in quest’avventura. Mi affiancheranno come sempre Daniele ‘dualbear’ Colautti e Andrea ‘Jowy1’ Papa che si occuperanno del cash game di cui sono maestri, poi ci saranno i nuovi innesti di un mio carissimo amico, Dario ‘trazaman’ Amato, che coprirà la fascia dei mid/low stakes e poi il buon Alessandro ‘Jandro’ Sarro, primo ospite sul canale, con cui si è creata da subito un’ottima intesa ‘radiofonica’ e che giocherà anche lui MTT high stakes. Con altri mi sto mettendo in contatto, quindi ci potrebbero essere ulteriori novità.

gioriz twitch

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Il palinsesto come vedete è estremamente variegato e abbraccia un po’ tutte le fasce del gioco: l’idea che ho delineato sin dal primissimo streaming è sempre stata quella di creare una sorta di TV del poker made in Italy, non focalizzata solo su di me, che resterò si main streamer, ma farò anche e soprattutto da trait d’union con gli altri streamer. Scelsi l’estate per il lancio ‘tester’ per il primo mese, storicamente periodo di fiacca per il poker, proprio per avere spazio per sperimentare senza problemi, per ‘vedere com’è’. Da giovedì 25 agosto partiremo con la schedule completa, e vedremo come va quest’esperimento di una poker tv made in Italy, anche se con un occhio di riguardo a piattaforme, tornei e utenza anche internazionale.

Penso ci sia da tempo un vuoto in questo senso, e proveremo a colmarlo, a modo nostro, con ironia e senza prenderci troppo sul serio. Il mezzo è giovane, siamo appena partiti, si faranno inevitabilmente tanti errori. Ma lo spazio per crescere c’è, e sapremo migliorarci con costanza, ricordando sempre che l’obbiettivo ultimo è divertirci!

Per rispondere all’ultima parte della tua domanda, come vedi il sabato si chiama “saturday surprise”, e sarà il giorno dedicato a sperimentare un pò, quindi si, qualche volta avremo ospiti, altre magari faremo una HH review, più un paio di altre “chicche” che per ora non vado a svelare…”

IPC: Quanto impegno hai messo nella costruzione del canale? Ne è valsa la pena? Come sta andando a visibilità?

Gioriz: “Abbastanza, ma è stato molto divertente. La parte grafica e lo studio tecnico ha richiesto più tempo di quel che mi aspettavo: anche da quel punto di vista è un media nuovo, con risorse relative, quindi cose che all’apparenza sono semplici – alert, settaggi vari per il cambio scene ecc – lo sono meno del previsto. Per questo vorrei ringraziare quel rapace di Filippo Voconi, amico e stimato collega streamer, e anche Marco Travaglini, che son stati di grande aiuto.

Se ne sarà valsa la pena, e come vanno le cose in termini di ‘ascolti’ lo potrò dire verso fine anno. Queste cose richiedono tempo, e noi non abbiamo fretta. Per ora – ho appena una decina di stream alle spalle sul canale – sicuramente mi sto divertendo parecchio, ma davvero siamo proprio solo all’inizio quindi tirare conclusioni non ha molto senso…”

IPC: Sei italiano e la maggior parte dei tuoi follower sono italiani, ma giochi su .com, vivi all’estero e conosci molto bene l’inglese. Credi che trasmetterai sessioni anche in inglese per espandere la visibilità a più persone possibile?

Gioriz: “Si, sicuramente fra un pò cominceremo anche ad utilizzare l’inglese negli stream, anche se ovviamente il canale sarà sempre bilingue, e il focus resterà sull’italiano come lingua parlata perlopiù. Magari proveremo a fare una sera a settimana in inglese fra un po’, per vedere come va. Ormai il pokerista italiano è un ragazzo che l’inglese lo segue e lo parla bene, tra viaggi, poker e serie tv. In tanti tra quelli che mi seguono vedo che seguono anche i big internazionali, come Doug Polk, quindi la lingua non credo sia un problema. Ormai l’inglese è un pò la lingua universale e credo che tutti ci stiamo adattando in questo senso, e che sia importante farlo. Anche se amo l’italiano moltissimo, e vivendo all’estero non vedo l’ora di avere modo di parlarlo un po’ più spesso!”

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari